Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum1 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy


//Removed by EUCookieLaw Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
[RISOLTO] Impossibile accedere!
#1
Un buongiorno e auguri di Buon Anno agli amici del forum. Dunque il problema è questo: qualche settimana sono passato da una versione Ubuntu plus a Majonix senza aver riscontrato particolari problemi (solo qualche inceppamento con firefox... scomparsa qualche volta pulsanti di chiusura-ridimensionamento con riapparizione al successivo riavvio) e poi due giorni fa ho installato conky manager. Tutto bene fino a ieri quando ho riacceso il pc (un Asus Eee pc), ho inserito la pw, sono arrivato normalmente sulla mia scrivania e poi volendo provare in modalità live, la versione Zorin 9, ho lanciato unebootin. vo" A quel punto mi sono accorto che non trovavo la iso scaricata, perché non "vedevo" la mia home. Sono andato sulla barra inferiore della scrivania per aprire la home, senza però riuscirci perché mi diceva che la home non era montata. Ho pensato ad un problema occasionale e ho pensato di riavviare. L'ho fatto e quando ho inserito la pw e dato invio, mi è apparsa questa scritta "Cannot enter home directory. Using /." con sotto il pulsante di "Ok" Cliccato sul pulsante e subito dopo è apparsa quest'altra scritta "Could not updateICEautorithy file /.ICEautorithy" con sotto il pulsante "chiudi". Ho cliccato sul pulsante "chiudi", restando con la schermata di Majonix e non avendo accesso ad alcun opzione operativa. Non capendo cosa era successo, ho spento e riacceso, arrivando sempre allo stesso punto: schermata di majo con la stessa scritta. Oggi per poter trascrivere correttamente le varie scritte, ho riavviato e ripetuto la procedura descritta pocanzi, con una novità: che senza aver cliccato sul pulsante "chiudi", mi è apparso lo sfondo di colore rosato della mia scrivania (quindi è scomparsa la schermata con il simbolo di majonix) ma senza nessuna icona, quindi scrivania totalmente pulita. E "spontaneamente" è apparsa la finestra "Psensor - Monitor temperatura" con in più la particolarità che per chiuderla con la "X" in alto a destra, ho dovuto usare il click del pulasante sinistro, in quanto non più attivo il "tap" sul touchpad. Chiusa la finestra non è più successo nulla. Insomma da un momento all'altro non ho più accesso ai miei file e non so perché, né cosa può essere successo. Grazie come sempre per l'aiuto.
Tony
P.S.: Non avendo accesso non posso indicare le caratteristiche del mio pc, ma nel caso fossero necessarie, ricordo di averle indicate i alcuni miei precedenti messaggi, che per chi è pratico del forum, penso possano essere reperibili.
Cita messaggio
Grazie da:
#2
Ciao, hai installato il sistema impostando la home in una partizione separata?
Ogni fallimento avvicina sempre più alla meta... Arrendersi subito equivale a non provare affatto.

Il bisogno di conoscere e scoprire, è la fiamma che alimenta la fornace che è il cervello umano.
Cita messaggio
Grazie da:
#3
Ciao Dukko.. quando ho installato Majonix, l'ho fatto utilizzando le precedenti partizioni fatte con Gparted per ubuntu plus: quindi una per il SO, una per Dati e una per swap. Mi viene in mente una cosa: utilizzando Gparted qualche mese fa, mi ero accorto che le due partizioni principali, avevano ognuna una piccola parte che non era né occupata né libera (non erano perfettamente allineate ai cilindri... spero che sia corretta la terminologia). La cosa mi aveva sorpreso non solo perché avevo utilizzato la sola partizione dedicata al SO per sovrainstallare il nuovo sul vecchio (e quindi che c'entrava quella variazione anche nella partizione dati?) e poi perché come al solito avevo eseguito alla lettera le video istruzioni del prof. Cantaro e relativi pdf per fare (come già fatto nel corso degli anni) la nuova installazione. Ho deciso di non modificare la cosa con Gparted perché sapevo che avrebbe probabilmente tenuto impegnato il computer per molto tempo. La cosa mi è poi passata di mente sino ad adesso che stavo descrivendo le partizioni. Quello che non capisco è la dinamica di quello che può essere successo e perché... avendo utilizzato tranquillamente il pc, sin da quando ho installato Majonix diverso tempo fa.
Cita messaggio
Grazie da:
#4
Nessuno ha qualche aiuto da suggerire... purtroppo non riesco a venire a capo da solo del problema che mi impedisce non solo di accedere ma anche di recuperare i miei file. Posso ovviamente "entrare" nel bios ma non so assolutamente da lì, se è possibile fare qualcosa (tipo recupero file..) ma soprattutto non vorrei creare ulteriori problemi. Grazie come sempre a chi potrà fornire qualche aiuto!
Cita messaggio
Grazie da:
#5
Scusa il ritardo nella risposta, il problema non è nelle partizioni, la "fetta" non partizionata è normale ed è un falso problema.
Una partizione può essere creata allineando al cilindro o al byte (non mi dilungo e non entro nel merito visto che non c'entra con il tuo problema), ottenendo così delle "fette" più o meno grandi di spazio non partizionato.

Tornando a noi, il tuo problema è dovuto a qualche operazione sui permessi utente che non è andata a buon fine, con la conseguenza che non hai accesso con quell'utente. L'unico modo certo per risolverla è questo:
Avvia il PC da CDLive ed entra nella tua home (potrai farlo)
Copiati il contenuto del desktop, cartelle utente (Documenti, Musica, Immagini, Video, Download,...) e le cartelle nascoste ( come .config e quelle dei software che usi ) su di un disco esterno.
Ora, sempre da livecd apri GParted e vedi come è individuata la partizione / del tuo sistema installato, supponiamo che sia SDA1, quindi apri il terminale e dai questi comandi:

sudo mount /dev/sda1 /mnt
sudo chroot /mnt
sudo adduser
nuovonomeutente
exit
sudo umount /mnt
exit


Il primo monterà la partizione / del tuo sistema installato nella partizione /mnt del livecd, in questo modo sarà disponibile per lavorarci.
Il secondo dirà al sistema che la / del livecd deve diventare quella presente in /mnt, in questo modo sarà come se ti fossi loggato nel tuo sistema installato e avessi i permessi di root.
Il terzo ti permetterà di creare un nuovo utente (sarà il tuo nuovo username), dopo invio ti verrà chiesto di inserire una password per il nuovo utente.
Il quarto ti farà uscire dalla condizione di root del sistema installato e tornerai a quella di utente del livecd (passo importante).
Il quinto smonterà la partizione / del sistema installato (passo importante).
L'ultimo ti farà uscire dal terminale.

Ora riavvia e togli il livecd, loggati sul tuo sistema usando il nuovo username.
A questo punto sei un nuovo utente con la /home "pulita", ricopia nella tua home tutto ciò che hai salvato dalla vecchia.
Ora, se vai nella gestione utenti del sistema, puoi eliminare il vecchio utente che non funzionava.
FINE

Se sei affezionato al vecchio username, puoi anche ricrearlo. Apri il gestore file con i permessi di amministratore con il comando sudo caja, quindi vai nella directory /home ed elimina la cartella del vecchio utente non funzionante, chiudi il file manager. Ora ricrea il vecchio username, sempre da gestione utenti o da terminale con il comando sudo adduser nuovonomeutente) e quindi loggati con quello. Ricopiati i dati salvati nella tua /home, cancella l'utente e la sua cartella che non usi più e sei a posto.
Ogni fallimento avvicina sempre più alla meta... Arrendersi subito equivale a non provare affatto.

Il bisogno di conoscere e scoprire, è la fiamma che alimenta la fornace che è il cervello umano.
Cita messaggio
Grazie da:
#6
Ciao Dukko... ho compreso il senso generale di quanto mi hai scritto e passo alle domande per poi poter fare quanto mi hai scritto.
- Il pc non ha il cassetto per cd/dvd e ho sempre utilizzato una pennetta per andare in versione live. Ora non ho attualmente una pennetta bootabile e devo trovare il modo di farne una, solo che il pc che sto utilizzando ha window come sistema e non ho mai reso bootabile una pennetta con tale sistema, soprattutto andando a montare un SO linux:: è possibile farlo? Inoltre quale configurazione dovrei scegliere: la stessa che avevo (Majonix) o un'altra simile?
- Dovendo utilizzare una pennetta e fare le varie operazioni che mi hai indicato, che capienza, oltre a quella prevista per il SO, dovrebbe avere (copiare la home... montare la partizione per lavorarci... copiare i vari file?)

Domanda forse oziosa: come mai se ho utilizzato tranquillamente e per alcuni mesi Majonix, entrando nel sistema senza problemi, poi si è verificato questo problema, diciamo a computer spento?

Attendo un tuo riscontro per poter iniziare a procedere
Tony

P.S.: Stavo rileggendo quanto mi hai scritto per vedere se dovevo aggiungere qualcosa e debbo dire che il senso generale l'ho appunto compreso, ma entrando nei dettagli che mi hai scritto (comandi da dare etc.) mi sono un po' perso. :-) Rischio di fare casini? e se sì in quali passaggi in particolare? Vedremo...
Cita messaggio
Grazie da:
#7
Dunque, ti rispondo passo passo.

Per windows esistono molti software per rendere avviabile una pendrive, googolando un po si trova questo, basta sceglierne uno.
Puoi usare qualsiasi distribuzione live, la maggior parte dei comandi che ti ho indicato sono da terminale e quindi validi per qualsiasi distribuzione, l'unica variabile è il filemanager. Io ti ho indicato caja, usato in MajoNix e in tutte le distro che usano MATE come DE, ma se usi una distro con altri DE basta cambiare caja con quello usato (Dolphin in KDE, Nautilus in GNOME, Thunar in xfce,...).

La capienza non la posso conoscere perché non sono davanti al tuo PC, ma se hai un HD rimovibile, lo puoi collegare dopo aver avviato la live (senza disconnettere il pendrive ovviamente, quindi se hai a disposizione un'altra porta USB puoi farlo).

La domanda non è oziosa. Il fatto è che i problemi, come puoi ben immaginare, non si possono verificare a PC spento (visto che non è in funzione). Di fatto, a quanto posso ipotizzare, è stata fatta qualche operazione (direttamente o indirettamente), che ha portato a cambiare i permessi dell'utente sul sistema, oppure alla corruzione dell'utente stesso nel sistema, in particolare nei permessi sul file .ICEauthority, fondamentale per tutti i software che usano il server grafico e che sono in esecuzione.

Se segui esattamente le istruzioni, non ci saranno problemi (quello che fa ogni comando l'ho spiegato, quindi non puoi aver sorprese) comunque:

l'effetto del primo comando non lo vedrai sul terminale, ma se aprirai il file manager e guarderai dentro /mnt ti accorgerai che conterrà tutta la partizione sda1 (ammesso che sia quella che contiene la tua /, quindi controlla come ti ho suggerito prima di iniziare con il terminale).

gli altri comandi non devono dare alcun errore e gli effetti non saranno visibili, ma come si dice... "nessuna nuova, buone nuove".
Ogni fallimento avvicina sempre più alla meta... Arrendersi subito equivale a non provare affatto.

Il bisogno di conoscere e scoprire, è la fiamma che alimenta la fornace che è il cervello umano.
Cita messaggio
Grazie da:
#8
Ciao Dukko sto iniziando a procedere ma mi ritrovo con un nuovo problema: sono andato a scaricare una iso (in particolare la Zorin 9 Conky) e alla fine del download mi sono ritrovato un file zip. Ho estratto i file ma non ho trovato nessuna immagine iso (anche la tool - scaricata per creare una pennetta avviabile - mi "diceva" che non c'era nessuna immagine disco). La cosa mi è apparsa strana , anche perché più volte ho scaricato varie distribuzioni, trovandomi sempre e solo un'immagine disco senza file da zip da scompattare. Ho pensato che fosse un problema dovuto al fatto che il file era su google e ho cambiato distribuzione, andando come scelta su linux mint. Ma alla fine mi sono trovato con un nuovo file zip. Ho fatto ricerche su internet in merito alle 3 cartelle che mi sono ritrovato in entrambi i casi (.disk - casper - isolinux) per cercare una qualche procedura per trovare o creare questa benedetta immagine iso, ad esempio all'interno di una delle 3 cartelle citate c'è un file system .squashfs con una grandezza corrispondente all'immagine disco, ma pur avendo letto molto non ne sono venuto a capo. Quindi "purtroppo" sono costretto a chiederti ragguagli su un'operazione che ho fatto sempre senza problemi, ma che ora mi è diventata impraticabile. Quindi la domanda è dove trovo l'immagine iso, visto che mi sono ritrovato con vari file zip, da utilizzare per rendere avviabile una pennetta con il programma dedicato? Grazie come sempre!!
Cita messaggio
Grazie da:
#9
decomprimi , estrai e lanci l' eseguibile contenuto nel primo file.zip , ad aprire in sequenza tutti gli altri e ricostruire l' iso , ci pensa da se.
È la classica soluzione utilizzata quando si caricano file su server che non accettano file di lunghe dimensioni . Si fa un bello spezzatiino suddividendo il file troppo lungo in tanti file corti , e si carica il tutto sul server senza più problemi , s' arrangi poi chi scarica.
Personalmente , fare spezzatino con ISO di SO lo trovo assurdo, ma c' è chi nonostante non machino attualmente servizi che non pongono più limite alle dimensioni di singolo file , lo fa ancora.
Cita messaggio
Grazie da:
#10
E' probabile che il tuo sistema operativo individui i file iso come file compressi (in realtà sono file che mantengono inalterata una struttura ad albero, proprio come il formato tar).
Le cartelle che vedi al suo interno sono esattamente quelle che troveresti aprendo un livecd, lo squashfs è a sua volta un file moooolto compresso che contiene l'intera struttura ad albero delle cartelle del sistema live. Quindi al suo interno ci sono / e tutte le sottocartelle.

Detto questo dovresti rendere visibili le estensioni dei file conosciuti sul tuo sistema, guarda qui per 7 o Vista, oppure qui per XP.

Fatto questo, controlla il nome del file e vedrai che l'estensione è ISO ma l'icona che mostra è quella di un file compresso, questo è successo perché il tuo programma di compressione (winzip o similari) ha tra le impostazioni anche iso come file conosciuto. Basta che lo togli dall'elenco e l'icona tornerà come prima. Tongue

Ovviamente tutto questo non può impedire a unetbootin o similari a riconoscere il file iso, il software non si affida al sistema operativo, ma si affida all'estensione che legge.
Ogni fallimento avvicina sempre più alla meta... Arrendersi subito equivale a non provare affatto.

Il bisogno di conoscere e scoprire, è la fiamma che alimenta la fornace che è il cervello umano.
Cita messaggio
Grazie da:


Vai al forum: