Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum1 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
[RISOLTO] Installazione versione recente di Ubuntu
#1
Ciao a tutti, attualmente ho installato Ubuntu 14.04 Plus Remix e vedo che non arrivano più aggiornamenti. Per avere un so efficiente è preferibile aggiornare l'attuale o installare Ubuntu 18.04.2 LTS Bionic Beaver che è l'ultimo uscito? Mi potreste consigliare un modo per salvare i dati più interessanti? Per quanto riguarda  i programmi attualmente presenti immagino che dovrei installarli a parte successivamente, salvo qualche astuzia che io non conosco. Ringrazio di cuore quanti avranno la gentilezza di chiarirmi un pò le idee, ciao a tutti!
Cita messaggio
Grazie da:
#2
Piacere,
secondo me il modo piu' semplice e' copiare la home/utente su supporto esterno, poi procedere con l'istallazione manuale (ci sono le videoguide del prof. Cantaro sul sito) ed incollare la home/utente separata in modo da trovare sempre le impostazioni anche in caso di reinstallazione per altri motivi.
"Il software libero con sorgenti aperte e' parte del futuro dell'umanita'. Permette alle menti piu' brillanti presenti sul pianeta, grazie al web, di perseguire i piu' alti obiettivi di progresso"
Cita messaggio
Grazie da:
#3
Ciao Pizzico,
dalla tua richiesta mi sembra di capire che non sei un esperto, nemmeno io lo sono, ma appunto per questo credo di poterti esprimere alcune valutazioni perchè poco tempo fa mi sono trovato in una situazione simile alla tua. Tieni comunque presente che io da 15 anni sono un pensionato, quindi con elasticità mentale diminuita, se tu sei giovane probabilmente avrai meno difficoltà.
Dopo questa premessa ti espongo le mie valutazioni: innanzitutto la versione 18.04 è completamente diversa dalla 14.04, per cui ti ritroverai in un "mondo nuovo". C'è la possibilità che alcuni programmi, che magari usi da tempo e vorresti mantenere, non funzionino più, quindi dovrai cercare delle alternative. Inoltre tu attualmente hai una PlusRemix del prof. Cantaro che permetteva anche ai non esperti di accedere in modo estremamente facile all'uso di Ubuntu, purtroppo nessuno ha raccolto il testimone da lui lasciato e per gli inesperti tutto è ritornato più difficile. Installata una versione normale di Ubuntu ti comporterà, subito dopo, l'abilitazione di alcuni Repository e l'installazione di Codec vari.
Poi dovrai iniziare l'installazione dei vari programmi che potrebbero essere in vari formati: se fossero .deb normalmente si installano con un doppio clic che apre Ubuntu Software Center (in Ubuntu 18.04 mi sembra non si chiami più così), ma non sempre va liscia, per cui io ho dovuto installare gdebi per risolvere. Poi ci sono anche formati tar.gz, tar.bz2 ecc... che richiedono altre procedure che, ovviamente, bisogna conoscere. A volte ci sono anche dipendenze dei vari programmi da installare e per questo vengono in aiuto Ubuntu Software Center e Synaptic (chissà se quest'ultimo è ancora presente in Ubuntu 18.04).
Poi potresti avere bisogno di montare in automatico, all'accensione, alcune partizioni o dischi, quindi diventa necessario modificare il file fstab.
Se pensi che abbia voluto spaventarti in parte hai ragione, ma non per che tu rinunci, ma per che tu abbia la consapevolezza che per un inesperto è una operazione che richiede molta costanza.
Per terminare, due consigli:
1)
Inizia mantenendo la tua attuale configurazione e facendoti una Live con persistenza del nuovo SO su penna USB, quando hai la nuova versione funzionante come vuoi, con tutti i programmi che ti servono e tutte le periferiche funzionanti, allora installi la Live sul computer.
2)
dopo l'installazione Live del SO, fra le prime operazioni da fare ti consiglio di installare TimeShift che genera manualmente e automaticamente dei punti di ripristino, per cui se ad ogni operazione andata a buon fine fai un punto di ripristino e poi ti succede un imprevisto, puoi sempre ripristinare l'ultima versione andata a buon fine.
Spero di esserti stato utile, ti faccio gli auguri di un buon lavoro

PS
Qanto descritto è parte della mia "esperienza" di "inesperto", se qualcuno trovasse imprecisioni o alternative alle mie affermazioni le prenderò come una nuova conoscenza acquisita, per cui lo ringrazio fin da ora.
Un saluto a tutto il forum
Cita messaggio
Grazie da:
#4
A questo punto mantieni pure l'automobile che si avvia a manovella, senza cinture di sicurezza e no airbag.

L'installazione di Ubuntu in ultima versione è "identica" (nel senso che i principi sono gli stessi) delle versioni vecchie, non più aggiornate e quindi insicure. La mancanza di programmi incorporati è un vantaggio che ti permette di installare quelli che ti piacciono di più, basta un semplice ricerca dall'update center. In più la community Ubuntu offre un ottimo supporto, non c'è motivo di usare un sistema ormai obsoleto rispetto ad uno nuovo, tanto più che le richieste hardware sono simili, in pratica ti basta un hardware decente...
Il mio blog: ZEROZEROCENT.BLOGSPOT.COM
LEGGE DI MURPHY: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
VERSIONE QUANTISTICA DELLA LEGGE DI MURPHY: TUTTO VA MALE CONTEMPORANEAMENTE
Cita messaggio
Grazie da:
#5
Bat,
la tua è una risposta polemica che, oltre a non apportare nessun aiuto, sembra contenga un fondo di alterigia o disprezzo.
Mi ricordo quando tu, in una discussione di tempo fa affermavi che le PlusRemix non servono a niente.
Probabilmente tu hai delle competenze che ti permettono di affrontare una installazione senza difficoltà, ma ci sono anche quelli che le difficoltà le hanno, e a volte tante.
Poi io non ho assolutamente consigliato di continuare ad usare un vecchio SO, ho solo messo al corrente un utente che ha chiesto aiuto, che nel caso fosse inesperto, può trovare delle difficoltà.
Inoltre, io ho comunque descritto aspetti che si possono presentare, se ho detto delle fesserie, argomenta come stanno in realtà le cose, tant'è che nel mio intervento avevo ringraziato anticipatamente chi l'avrebbe fatto.
E per ultimo, polemica per polemica, già in un'altra discussione, che ho lasciato cadere perchè non mi piace polemizzare, a proposito di un altro mio intervento, travisando completamente quanto sostenevo hai risposto sempre polemicamente fischi per fiaschi attribuendomi anche intenzioni che invece non erano assolutamente nei miei propositi.
Hai qualcosa contro di me? Non credo di averti mai mancato di rispetto ma se lo avessi fatto, dimostramelo e non avrò nessuna difficoltà a farti le mie scuse. Se non fosse così, ti sarei grato se le tue parole fossero più costruttive con chi non ha le tue competenze ma che, in altri settori, può avere competenze maggiori delle tue.

Quindi Pizzico,
non tenere conto del mio intervento, Bat ha sentenziato che non ci sono problemi, tant'è che non ha nemmeno ritenuto opportuno contraddire le mie esperienze. Probabilmente sono rimbambito e non me ne accorgo.
Cita messaggio
Grazie da:
#6
Ci sono le Remix di Franco eventualmente https://faitfranco.wordpress.com/categor...-derivate/
Cita messaggio
Grazie da:
#7
La domanda dell'utente Pizzico era: Per avere un so efficiente è preferibile aggiornare l'attuale o installare Ubuntu 18.04.2 LTS Bionic Beaver che è l'ultimo uscito?
Risposta: conviene senza ombra di dubbio installare l'ultima uscita
Altra domanda: Mi potreste consigliare un modo per salvare i dati più interessanti?
Risposta: qualunque distribuzione Linux mette i dati utente nella directory /home/nome-utente , se lo so desidera si possono salvare i file ivi contenuti.

(21-02-2019,09:01 )RobertoPhuket Ha scritto: Quindi Pizzico,
non tenere conto del mio intervento, Bat ha sentenziato che non ci sono problemi, tant'è che non ha nemmeno ritenuto opportuno contraddire le mie esperienze. Probabilmente sono rimbambito e non me ne accorgo.
Io mi attengo ai fatti.
Non vedo quali "esperienze" dovrei contraddire: hai avuto difficoltà, OK e allora? Non deve averle per forza anche Pizzico e anche se dovesse averne, il forum esiste per chiedere supporto.
Infine, non essendo un medico, non mi sogno neanche di dare giudizi sullo stato mentale di chicchessia.

(21-02-2019,09:01 )RobertoPhuket Ha scritto: Mi ricordo quando tu, in una discussione di tempo fa affermavi che le PlusRemix non servono a niente.
Continuo ad affermarlo, pensarlo e ribadirlo: una "plus remix" non è niente altro che una distribuzione normale con qualche programma e personalizzazione in più.
Naturalmente una remix è accettabile se deriva da una distribuzione Linux RECENTE (che sia Fedora o Ubuntu o altro poco importa). Ma non se deriva da una versione del sistema operativo di 5 anni fa come Ubuntu 14.04!

(21-02-2019,09:01 )RobertoPhuket Ha scritto: Probabilmente tu hai delle competenze che ti permettono di affrontare una installazione senza difficoltà, ma ci sono anche quelli che le difficoltà le hanno, e a volte tante.
L'installazione di una remix non differisce IN NULLA da quella di una distribuzione normale, non c'è bisogno di avere nessuna competenza in più. Se sai installare una remix sai AUTOMATICAMENTE installare anche una distribuzione normalissima!
Viceversa, ecco i bei risultati di consigliare sempre e solo la "remix" di turno:
finisce che quelli che le usano ci restano attaccati come le pulci ad un cane, non riescono a rendersi autonomi neanche con le operazioni più elementari come installare un software. Allora tanto valeva rimanere su Windows.
Invece il prof. Antonio Cantaro stesso dovrebbe averti insegnato che le remix vanno usate possibilmente "una-tantum", per farti capire che quello che su Windows fai pagando, puoi farle anche su Linux gratis. Se continuava a "produrre" remix era per invogliare quanti più utenti possibile a passare a Linux o almeno a provarlo, per poi rendersi del tutto autonomi, secondo la filosofia "dai a un uomo il pesce e lo sfami per un giorno, insegnagli a pescare e lo sfamerai per sempre".
Deduco che non hai fatto tua tale filosofia e non hai voluto neanche provare a imparare a pescare.

RobertoPhuket Ha scritto: Poi io non ho assolutamente consigliato di continuare ad usare un vecchio SO
Ah no? io leggo:
(21-02-2019,09:01 )RobertoPhuket Ha scritto: la versione 18.04 è completamente diversa dalla 14.04, per cui ti ritroverai in un "mondo nuovo". C'è la possibilità che alcuni programmi, che magari usi da tempo e vorresti mantenere, non funzionino più, quindi dovrai cercare delle alternative. Inoltre tu attualmente hai una PlusRemix del prof. Cantaro che permetteva anche ai non esperti di accedere in modo estremamente facile all'uso di Ubuntu, purtroppo nessuno ha raccolto il testimone da lui lasciato e per gli inesperti tutto è ritornato più difficile.
Con il tuo stesso metro di paragone io potrei interpretare così:
siccome l'attuale staff del forum si gratta la pancia, purtoppo non possiamo più avere la pappa pronta. Quindi se sei inesperto è inutile che usi quella nuova normale, tanto non riesci ad usarla perché anche io non ci riuscirei.
Non dici esplicitamente di non usare la versione nuova ma che "ci saranno probabili difficoltà" quindi la soluzione implicita qual è? Di usare quella vecchia naturalmente! Una posizione irresponsabile, in virtù dell'appena trascorso "annus horribilis" 2018, dove a partire da inizio anno è stato un tormento di ransomware e vulnerabilità anche hardware a più non posso.
Una risposta intelligente invece sarebbe "prova la nuova, se proprio non ci riesci chiedi aiuto al forum".

(21-02-2019,09:01 )RobertoPhuket Ha scritto: Bat,
la tua è una risposta polemica che, oltre a non apportare nessun aiuto, sembra contenga un fondo di alterigia o disprezzo.
[...omissis]
E per ultimo, polemica per polemica, già in un'altra discussione, che ho lasciato cadere perchè non mi piace polemizzare, a proposito di un altro mio intervento, travisando completamente quanto sostenevo hai risposto sempre polemicamente fischi per fiaschi attribuendomi anche intenzioni che invece non erano assolutamente nei miei propositi.
Hai qualcosa contro di me?
L'intera tua replica è basato sulla tua palesemente errata interpretazione del mio post. Io non ho niente contro nessuno.
Non so a cosa tu ti riferisca, invece di lanciare accuse a vanvera portami i fatti: magari posta il link della discussione "incriminata".

Naturalmente chiunque è liberissimo di continuare con la sua filosofia, poi però non venga qui dentro a fare il permaloso quando si correggono affermazioni o si contestano posizioni manifestamente sbagliate.
Il mio blog: ZEROZEROCENT.BLOGSPOT.COM
LEGGE DI MURPHY: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
VERSIONE QUANTISTICA DELLA LEGGE DI MURPHY: TUTTO VA MALE CONTEMPORANEAMENTE
Cita messaggio
Grazie da:
#8
(20-02-2019,21:01 )pizzico Ha scritto: Ciao a tutti, attualmente ho installato Ubuntu 14.04 Plus Remix e vedo che non arrivano più aggiornamenti. Per avere un so efficiente è preferibile aggiornare l'attuale o installare Ubuntu 18.04.2 LTS Bionic Beaver che è l'ultimo uscito? Mi potreste consigliare un modo per salvare i dati più interessanti? Per quanto riguarda  i programmi attualmente presenti immagino che dovrei installarli a parte successivamente, salvo qualche astuzia che io non conosco. Ringrazio di cuore quanti avranno la gentilezza di chiarirmi un pò le idee, ciao a tutti!

Aggiornare assolutamente no. Anche se la cosa fosse fattibile dovresti prima passare alla 16 e successivamente alla 18.
Saltare di versione è caldamente sconsigliato
opss! poi hai una remix quindi è da escludere l'aggiornamente perchè andrà sicuramente male.(meglio dire le cose come stanno)
E' da valutare l'hardware che hai come ti hanno gia detto ci sono molte differenze fra la 14 e la 18, e fra queste, una da non sottovalutare è anche le maggiori risorse che implica la nuova versione.

L'installazione pulita è la via in assoluto migliore.
Salvataggio dati: per non correre rischi io eviterei anche di salvare la home e poi ricopiarla nel nuovo sistema c è il rischio che, visto la diversità dei due sistemi qualcosa possa non andare per il verso giusto.
Quindi parere personale salvi tutto il salvabile(su hd esterno o una cosa simile) e riparti da zero con un'installazione pulita.
Alternativa sempre se il pc lo permette installi la 18 su un'altra partizione lasciando la 14 cosi poi migri gradualmente a quella nuova passando i dati importanti dall'una all'altra.
            La vita è come uno specchio:ti sorride se la guardi sorridendo.
                                                    Un giorno senza rischio è non vissuto.....                  
PCLinuxOS Mate - Manjaro Mate/Xfce
Cita messaggio
Grazie da:
#9
Vi ringrazio tutti per le preziose informazioni, ne farò tesoro. Ricapitolando: l'installazione da zero è preferibile senz'ombra di dubbio soprattutto per la remix e per salvare i dati c'è l'hard disk esterno. Come se tutto ciò non bastasse potrò fare i punti di ripristino con TimeShift! Mi fa piacere sapere inoltre che vi sia una comunità di appassionati disponibili e gentili come voi, e che siate appassionati lo intuisco dalla esuberanza nelle risposte!
Cita messaggio
Grazie da:
#10
Dopo avere letto il secondo sgradevole intervento di Bat, sempre centrato sulle sue fantasiose quanto distorte ed offensive interpretazioni delle mie parole, ritengo non ci sia più nessuno spazio per un civile scambio di opinioni costruttive. Non avrei nessuna difficoltà ad aggiungere argomentazioni ma ormai è evidente che verrebbero distorte, quindi non ho nessuna voglia di imbarcarmi in una diatriba sterile e disfattista, credo non sia dignitoso per me e nemmeno per il forum. Se in futuro Bat dimostrerà un comportamento più costruttivo nei confronti delle mie intenzioni che sono esclusivamente oneste, ne sarei veramente felice, non sono un rancoroso, così come non sono permaloso, tant'è che in queste cose mi definisco socratico.

Daltronde chiunque può leggere il mio intervento in aiuto a Pizzico e dalle mie parole dedurre le mie intenzioni.

Vorrei comunque fare una precisazione sulla mia affermazione <purtroppo nessuno ha raccolto il testimone da lui lasciato> strumentalizzata da Bat. La mia è stata semplicemente una constatazione, non contiene nulla di più di quanto ho detto, non ho minimamente pensato di criticare e, tantomeno, accusare il forum che è gestito in modo volontario da chi per vivere ha altri impegni e quindi meritevoli per il tempo che dedicano agli altri.

Per ritornare alla richiesta di Pizzico, avendo avuto l'impressione dalle sue parole che fosse inesperto, ho ritenuto di dargli il mio contributo essendomi trovato pochi mesi fa ad affrontare il suo stesso problema.
Riassumo per comodità il mio intervento strutturato il 3 parti.

Nella prima parte, introduttiva, premetto che non sono un esperto e che sono anche anziano, quindi con tutti i limiti dell'età.

Nella seconda parte ho elencato brevemente alcune possibili problematiche legate all'installazione ex novo da chi proviene da una PlusRemix. Innanzitutto l'enorme diversità fra la 14.04 e la 18.04; poi ho affermato che subito dopo l'installazione del SO vi sono alcune cose da sistemare come i Repository e i Codec; ho accennato che dovendo installare i programmi si può incappare in vari formati, ognuno con la propria modalità di installazione; ho fatto presente che non è detto che tutti i programmi utilizzati nella 14 potessero funzionare anche nella 18... Aggiungendo poi che facevo presente queste eventualità, che io ho riscontrato nell'installare un SO nuovo, per che lui avesse maggiore consapevolezza. Una domanda: le mie affermazioni hanno qualche valore o non sono vere?

Nella terza parte azzardo due consigli pratici per passare alla nuova versione nel modo migliore: il primo consiglio è quello di fare una live con persistenza e passare successivamente all'installazione definitiva dopo le opportune verifiche; il secondo consiglio è quello di utilizzare un programma di punti di ripristino da fare ad ogni avanzamento andato a buon fine.
Concludo poi ribadendo che sono un inesperto, che ho esposto la mia esperienza e che avrei ringraziato anticipatamente chi avesse corretto le mie affermazioni.

Quindi, un intervento che, anche metodologicamente, è ben strutturato e aperto: presentazione; possibili problematiche; consigli operativi. Dov'è il problema?

Pizzico, eventualmente, avrebbe avuto bisogno di maggiori delucidazioni che gli confermassero o confutassero le mie affermazioni.
Invece, con molta sobrietà ha ringraziato tutti e, con una destrezza straordinaria ha perfino trovato un aspetto positivo, definendo "esuberanza" questo triste diverbio.
Un saluto a Pizzico, a tutto il forum e ovviamente Bat compreso.
Cita messaggio
Grazie da:


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)