SITO1 -- SITO2 -- Forum1 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
[RISOLTO] Non disperate se vi accade questo
#1
Per evitare problemi analoghi a quelli che si sono verificati con il penultimo aggiornamento di Win 10 (1809), ho aspettato parecchi giorni prima di installare l'ultimo (1903). Poi ieri sera mi sono finalmente deciso a farlo. Ecco cosa è successo:

   Il download è andato a buon fine
   L'installazione ha proseguito fino al 100%
   Si è riavviato 3 volte senza problemi
   Al 4° riavvio è comparsa la finestra con i 4 rettangoli azzurri di Win 10 e la rotellina che girava
   Dopo 3 ore di attesa era ancora lì, bloccato con la rotellina che girava
   A quel punto, rassegnato, ho spento e riavviato il pc
   È comparso questo msg: "È in corso l'annullamento delle modifiche apportate"
   La solita rotellina ha continuato a girare per parecchie ore
   Alla fine, anche in questo caso rassegnato, ho spento e riacceso il pc
   È comparsa la schermata nera senza neanche il cursore lampeggiante
   Ho provato diverse volte a spegnere e riaccendere: nada de nada, PC morto, non potevo fare assolutamente niente!!!
   Potete immaginare come sono andato a dormire....
   
Questa mattina riaccendo il PC senza però avere nessuna speranza e, incredibile, è ripartito come al solito, anche se con la vecchia versione 1809

Se dovesse comparirvi la schermata nera, pertanto, non disperatevi... !!!
Sull'HD ho 111 GB di spazio libero perciò il problema non è quello.
Per spiegare l'accaduto, l'unica ipotesi che mi viene in mente è che sia troppo piccola la partizione di 100 MB.
Sul PC c'è solo questo SO e un Intel i7.
L'HD è formattato con il MBR.

Poiché adesso mi è venuto il dubbio che fossero poche le 3 ore che ho aspettato prima di spegnere/riavviare, se qualcuno ha già fatto questo aggiornamento può dirmi quanto tempo ha impiegato?

Grazie.
Cita messaggio
Grazie da:
#2
Ciao; io ho fatto l' aggiornamento usando la immagine .ISO ed ho fatto tutto di seguito. In meno di mezza ora il pc. ha fatto tutto da solo e si è riacceso senza problemi.
   
Cita messaggio
Grazie da:
#3
(12-06-2019,11:11 )Sebastian Ha scritto: Ciao; io ho fatto l' aggiornamento usando la immagine .ISO ed ho fatto tutto di seguito. In meno di mezza ora il pc. ha fatto tutto da solo e si è riacceso senza problemi.

Se ho capito bene, hai fatto una reinstallazione del SO.
Se è così, il confronto non si può fare perché io ho seguito un'altra procedura, quella dell'aggiornamento.
Dunque mi serve il tempo che ha impiegato un altro pc per fare l'aggiornamento.
Comunque grazie lo stesso per la risposta.
Cita messaggio
Grazie da:
#4
Il confronto non si può fare ugualmente perché il tempo impiegato dipende non solo dal download ma anche dall'analisi della configurazione di sistema, dai driver che hai ecc. ecc., per non parlare delle condizioni del disco (frammentazione per esempio).
Se vuoi la versione 1903 ti conviene  fare un backup dei dati che non puoi perdere, scaricare la ISO, costruirti una pendrive USB di avvio;
poi fai l'installazione DA ZERO del sistema operativo, compresa la reinstallazione dei programmi.
Per evitare problemi sulle dimensioni della partizioncina di boot, suggerisco di eliminare la partizione da 100 MB, eliminare anche l'attuale c:\, creare una nuova partizione primaria/attiva (bootable) in modo da coprire tutto lo spazio vuoto del disco (questo eviterà che Windows 10 crei altre partizioni); il BIOS/UEFI va ovviamente configurato inmodo da fare il boot in modalità legacy (non UEFI), cioè impostando la compatibilità CSM attiva 8è un'opzione nel BIOS/UEFI). Altrimenti, se fai il boot in modalità UEFI, la partizione "ulteriore" serve per forza, per evitarla devi eseguire il boot in modalità compatibilità come ti ho indicato.
Il lavoro sulle partizioni va fatto con una utility apposita partendo da boot (va benissimo gparted live: https://gparted.org/livecd.php).
Rifare tutto da zero ti richiederà 1-2 pomeriggi/giornate intere, alla fine delle quali ti suggerisco di creare un'immagine di sistema. E' un lavoraccio ma ne vale la pena.

A mio avviso hai sbagliato a spegnere il computer anche se dopo 3 ore c'era la rotellina che girava, probabilmente dovevi lasciarlo lavorare tutta la notte.
Il mio blog: ZEROZEROCENT.BLOGSPOT.COM
LEGGE DI MURPHY: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
VERSIONE QUANTISTICA DELLA LEGGE DI MURPHY: TUTTO VA MALE CONTEMPORANEAMENTE
Cita messaggio
Grazie da: Sebastian , Sebastian
#5
Ciao BAT,

le tue indicazioni sono sempre esemplari e complete. Per esperienze già avute in precedenza so però che le due giornate di lavoro da te preventivate, nel mio caso sono ottimistiche, riconosco i miei limiti.

La mia richiesta del tempo richiesto dall'aggiornamento era ovviamente riferita all'ordine di grandezza, non al tempo esatto. Si tratta insomma di minuti o di ore? Tanto per capire se il mio Pc dopo 3 ore si era impallato o macinava ancora (il led dell'HD era spento perché da parecchi giorni avevo smosso il suo connettore togliendo la polvere dall'interno del case. Adesso, dopo questa esperienza, l'ho rimesso a posto).

Tutto quel lavoro, poi, non mi serve perché adesso ho di nuovo il PC che funziona, anche se con la ver. 1809.

Citazione:A mio avviso hai sbagliato a spegnere il computer anche se dopo 3 ore c'era la rotellina che girava, probabilmente dovevi lasciarlo lavora tutta la notte.

Questa tua conclusione conferma un dubbio che era venuto anche a me. Tanto è vero che mi è venuta la tentazione di ripetere l'aggiornamento dandogli una intera notte di tempo.

In ogni caso, questi inconvenienti non ci sarebbero se MS avvertisse che l'aggiornamento in alcuni casi potrebbe richiedere parecchie ore. Come dici? Sarebbe un ammettere ufficialmente un lato negativo? Eh sì, sono troppo ingenuo...  :-)))

Quanto alla creazione dell'immagine del sistema, è una precauzione che prendo da tempo.

Vi avvertirò se ripeterò l'aggiornamento e andrà a buon fine dopo una nottata. Come diceva Eduardo: adda passà a nuttata.

PS - Solo per curiosità: qualcuno mi dica quanto tempo ha richiesto l'aggiornamento. Grazie.
Cita messaggio
Grazie da:
#6
Ciao, con la iso scaricata ho impiegato circa 1 ora per aggiornare il sistema su disco SSD mantenendo tutti i dati e non una nuova installazione. Riavviato 3-4 volte ed è andato tutto bene come procedura, ho trovato 2 difetti non leggeva l'usb di Telecom e non era accessibile la ricerca. Sono tornato alla precedente in attesa di un apdate proposto da windows.
Cita messaggio
Grazie da:
#7
(12-06-2019,15:12 )sg-1 Ha scritto: Ciao, con la iso scaricata ho impiegato circa 1 ora per aggiornare il sistema su disco SSD mantenendo tutti i dati e non una nuova installazione. Riavviato 3-4 volte ed è andato tutto bene come procedura, ho trovato 2 difetti non leggeva l'usb di Telecom e non era accessibile la ricerca. Sono tornato alla precedente in attesa di un apdate proposto da windows.

Anche in questo caso il confronto non si può fare perché la procedura che hai seguito è diversa da quella che ho usato io cioè questa:

START => Impostazioni => Aggiornamento e sicurezza => Vedi immagine allegata


Allegati Anteprime
   
Cita messaggio
Grazie da:
#8
Non si possono fare paragoni tra 2 pc anche se identici, le variabili sono troppe, Driver, condizione hard disk (anche marca e modello),  processore, ram, condizione e manutenzione hardware, vari software in conflitto, scheda video, ecc.

Nel mio Desktop upgrade in mezz'ora in scioltezza, sul Notebook un'ora e mezza,  giusto per fare un esempio.

Anche a parità di metodo di installazione la durata non sarà mai identica o simile....

In ogni caso vale sempre una regola d'oro, mai spegnere il PC se non ha finito, se ti va bene schermata nera, riavvio e installazione fallita, se ti va male BSOD
Non fornisco supporto per XP, lasciatelo andare.......Ha fatto il suo lavoro Confused
Cita messaggio
Grazie da: Sebastian
#9
(12-06-2019,13:35 )BAT Ha scritto: il BIOS/UEFI va ovviamente configurato inmodo da fare il boot in modalità legacy (non UEFI), cioè impostando la compatibilità CSM attiva 8è un'opzione nel BIOS/UEFI).

Ciao Bat; io come al solito arrivo sempre a giochi fatti. Per il momento funziona tutto e quindi lo lascio fare. Anche perché ho provato su un compiuterino da prova e mi sono incasinato subito con le partizioni. …. Mi viene però la curiosità di sapere perché sconsigli sempre il boot BIOS/UEFI  e sembra tu lo tema più della peste bubbonica. Riesci senza sprecare molto del tuo prezioso tempo a farmi capire il perché? Grazie e saluti. Mi arrendo
Cita messaggio
Grazie da:
#10
A mio modo di vedere, sebbene UEFI abbia, almeno in teoria, molti vantaggi rispetto al BIOS tradizionale, è tutt'altro che un sistema ben definito, uniforme e standard per tutti i produttori. L'avvio UEFI implica che bisogna dedicare una partizione apposita per il boot UEFI. Di fatto, seppur "antico" l'avvio classico in modalità MS-DOS è molto più semplice e lineare, sia da fare che da mantenere: basta una sola partizione da etichettare come "primaria e attiva" e tutti i file di boot e di soltio anche tutto il sistema operativo, lo metti lì dentro. Il che significa semplificare anche la creazione di immagini di ripristino: basta fare l'immagine di una sola partizione. Senza contare che tutte le utility di gestione dischi e partizioni offrono la massima compatibilità col vecchio formato.
Innvece con UEFI+GPT servono: 1 partizione EFI per i file di boot, 1 partizione MSR (Microsoft Reserved) per i sisyemi Windows (dove il sistema ci mette del suo software specifico), infine serve la partizione del sistema operativo + tutte le altre partizioni dati. Per me sono una seccatura inutile, soprattutto se si può usare MBR avendo hard disk inferiori a 2 TB.
Che poi i modernisti optino per UEFI è un'altra faccenda, io preferisco farla semplice, perché + è semplice + è facile porvi rimedio in caso di errori.
Il mio blog: ZEROZEROCENT.BLOGSPOT.COM
LEGGE DI MURPHY: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
VERSIONE QUANTISTICA DELLA LEGGE DI MURPHY: TUTTO VA MALE CONTEMPORANEAMENTE
Cita messaggio
Grazie da: Sebastian


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: