Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum1 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
[RISOLTO]Partizionamento hard disk multidistro
#1
Buongiorno a tutti, ho bisogno di un consiglio, dopo anni passati a esplorare e utilizzare Windows in tutte le sue forme ho deciso di assemblare un notebook e dedicarlo interamente a Linux. Dopo mesi di lavoro il risultato é questo: Asus k56cb 8gb di ram, processore i5, hd da 1TB formattato a basso livello. Tutto pronto per l' installazione dei vari s.o. Premetto che uso tutt'ora ed ho usato negli anni numerose distribuzioni sia Live che installate sia per risolvere problematiche di Windows sia per puro piacere di esplorare il mondo Linux. Arrivo al dunque: Il punto dove non voglio assolutamente sbagliare è il partizionamento iniziale ed adesso sono pronto con Gparted e questa é la parte in cui ho bisogno di consigli. La scelta delle distribuzioni sarà la seguente: 300gb x Ubuntu 16.04 LTS, 300gb per Mint 18 Cinnamon, 100gb per Backbox 4.5, 100gb per Parrot security e i rimanenti 200gb circa non allocati per il momento. I miei dubbi sono questi:
Area di swap é necessaria con 8gb di ram?
Il grub lo installo solo la prima volta con Ubuntu e lo aggiorno alla fine delle quattro installazioni o devo installarlo con ogni distribuzione?
L'ordine di installazione da sx a dx va bene così come l'ho descritto tenendo presente che Ubuntu e Mint saranno le più utilizzate?
Mi scuso per la lunghezza ma volevo essere il più possibile esaustivo.
Attendo i vostri consigli e ringrazio in anticipo.
Cita messaggio
Grazie da:
#2
Domanda: hai progettato di tenere le home separate, ognuna con la propria distribuzione, e nessuna condivisione di dati?

Risposte, esclusivamente secondo il mio parere personale (usale principalmente in maniera statistica con le altre che riceverai):
1) l'area di swap dipende molto da cosa ci vuoi fare col computer: se intendi usare l'ibernazione devi crearne una che sia pari alla RAM + circa un 10% per sicurezza, se invece non hai esigenze di questo tipo puoi anche non crearla: potrebbe servirti se fai lavori "pesanti" come editor video o cose simili, ma per un uso "desktop normale" non è indispensabile (nel caso ne senti la necessità, la SWAP si può sempre realizzare sul momento anche come file e non necessariamente come partizione)
2) serve solo un boot-loader che permetta di avviare tutto, ma non sempre riesci a evitarne l'installazione, quindi puoi provare a installare il Grub di Ubuntu nel MBR del disco e quello delle altre distro (se non ti consentono di evitare l'installazione) nella partizione della relativa distro... Aggiorni di volta in volta il Grub di Ubuntu e sarà comunque quello ad avviare tutto, dando la precedenza a Ubuntu (salvo contrordini da parte tua)
3) Si, l'ordine di installazione va bene, solo che ti chiedevo appunto per le home e eventuale area condivisa perchè solo per le partizioni di sistema 300 GB a mio parere sono davvero tantissimi...
Il sentimento più forte e più antico dell'animo umano è la paura, e la paura più grande è quella dell'ignoto.
Howard Phillips Lovecraft - L'Orrore Soprannaturale nella Letteratura
Cita messaggio
Grazie da:
#3
Intanto grazie per la risposta, allora: La partizione home io di solito non l'ho mai usata, come in Windows non ho mai usato partizione dati. Eventualmente potrei creare una home solo per Ubuntu ma tieni conto che non userò il notebook per lavoro quindi non ho dati cosi importanti da tenere sotto chiave. Backbox e Parrot le uso solo per pentesting ed esplorazioni rete quindi una home non serve e in fase di installazione chiedono entrambe se si vuole installare il Grub quindi il problema Grub riguarda solo Mint. Per la swap il problema non é certo sacrificare 15gb ma piuttosto non vorrei che il sistema utilizzi la swap e non la ram che é più veloce rallentando. Non conosco bene il funzionamento della swap e quindi ho chiesto per questo motivo.
Cita messaggio
Grazie da:
#4
con 8gb di ram la swap non serve a nulla. qualsiasi uso tu ne faccia.
condivido tutto quanto detto da mk66.

una domanda: il tuo computer gestisce l'avvio da MBR oppure da EFI ?
Cita messaggio
Grazie da:
#5
La macchina ha 3 anni di vita, era nata per Windows 8, usa uefi e ho già provato la settimana scorsa ad installare Mint Mate 18 per provarla ed é stato necessario disattivare secureboot e attivare launch csm per fare il boot da usb. Pero devi dire che Mint per 2 giorni ha lavorato egregiamente e in velocità poi l' avvio dopo il grub ha iniziato a diventare lento. Non mi sono posto problemi perché era solo una prova per testare l'hardware e poi ho formattato a basso livello.
Cita messaggio
Grazie da:
#6
se il computer ha l'avvio tramite EFI onestamente non saprei cosa dirti per installare quelle distribuzioni ( non le conosco ).
gentilmente puoi postare una immagine fatta da gparted del tuo disco dopo che hai installato il primo sistema.
Cita messaggio
Grazie da:
#7
Ok, nel week-end provvederò a partizionare e installare Ubuntu e poi di seguito le altre dietro, dopo ogni installazione posterò l'immagine. Grazie.
Cita messaggio
Grazie da:
#8
Direi che i consigli che ti hanno dato finora sono ottimi. Personalmente non fare i partizioni per SO piu grandi di 100 Gb, mentre lo spazio risparmiato lo destinerei piuttosto a partizioni di tipo dati da condividere con tutti i SO (filmati, foto, documenti vari). Tieni presente che prima che tu riesca a riempire partizioni cosi grandi con programmi di varia natura ce ne vuole. Tongue
Linux User # 207701 - L'intelligenza non è non commettere errori, ma scoprire subito il modo di trarne profitto.
Cita messaggio
Grazie da:
#9
Grazie, terrò presente il consiglio, quello che non voglio sbagliare é la prima installazione di Ubuntu che devo fare manualmente altrimenti Ubuntu usa l'intero disco. Siccome non so come si comporterà il pc con più distro non so se creare prima le partizioni con Gparted oppure crearle in fase di installazione.
Cita messaggio
Grazie da:
#10
Alla fine non cambia molto, comunque io di solito creo le partizioni prima con Gparted e poi ci installo sopra le varie distro
Il sentimento più forte e più antico dell'animo umano è la paura, e la paura più grande è quella dell'ignoto.
Howard Phillips Lovecraft - L'Orrore Soprannaturale nella Letteratura
Cita messaggio
Grazie da:


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)