Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum1 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
[RISOLTO] cartella .trash-0 non eliminabile da Windows 10
#1
Salve a tutti,
è da molto molto tempo che non utilizzo più un sistema ubuntu - linux in dual boot con Windows ma il mese scorso per un blocco in windows 10 ho dovuto avviare (non avendo ancora un programma con dvd di backup avviabile) da un vecchio cd di Redo backup che includeva una versione di base di ubuntu : redo backup & restore 1.04 , tuttora mi risulta la più recente versione disponibile di questo sistema di recupero su boot da cd.

Ero riuscito a farci ben poco non ricordando più granché del sistema linux , anzi avevo rischiato di perdere dati di una partizione per un processo sulle partizioni interrotto per un apparente blocco e  per fortuna reversibile, finché ho potuto fare il backup con Ease US free da dvd.

Mi sono reso conto che mi è rimasta sul disco più grande una cartella residua che si chiamava .trash-0 (non ricordo se la t maiuscola ma ingenuamente ho creduto di superare il problema rinominandola) , contenente evidentemente file cestinati da quel Ubuntu /redo backup live cd.  

Quell' hard disk è dove avevo tentato di fare dei copia ed incolla (non avendo trovato una soluzione soddisfacente con le opzioni di redo) e quindi backup manuali delle cartelle che mi interessavano in C: della vecchia istallazione windows 10 inaccessibile.  

Adesso da windows 10 non riesco ad eliminare quella cartella con circa 15 giga di dati anche perché ad un certo punto della eliminazione mi segnala che alcuni file hanno lunghezza del nome troppo grande e devono essere spostati in un'altra posizione per poterlo fare (?).

Ho letto da qualche parte che sarebbe necessario rientrare con Ubuntu live e svuotare il cestino , corrispondente a quella cartella residua, ma non capisco come devo fare. In quella versione di live cd non mi sembra di poter accedere al cestino. Io non ho istallato ubuntu.

Come si può fare quindi per eliminarla e recuperare lo spazio su disco?

edit: da un controllo successivo la grandezza occupata dalla cartella è diventata intorno ai 3 gigabyte, quindi almeno una buona parte dei file dovrebbe essere stata eliminata direttamente da windows.

grazie
Dimitri
Cita messaggio
Grazie da:
#2
prova ad usare un gestore di file diverso da quello di Windows per esempio FreeCommander o Explorer++, dovrebbe andar bene anche quello di 7zip
Il mio blog: ZEROZEROCENT.BLOGSPOT.COM
LEGGE DI MURPHY: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
VERSIONE QUANTISTICA DELLA LEGGE DI MURPHY: TUTTO VA MALE CONTEMPORANEAMENTE
Cita messaggio
Grazie da:
#3
avviando una qualsiasi distribuzione in live, selezioni quello che vuoi eliminare, ctrl+canc, scegli elimina.
Cita messaggio
Grazie da:
#4
Ciao, grazie.

@BAT : anche il gestore file di 7zip può andare?
io uso 7zip su Windows, quindi in giornata ci provo...

@dxgiusti : ecco, ora che ci penso dovrei avere ancora anche un dvd di istallazione di una Debian che
si dovrebbe chiamare Solus OS ma è di alcuni anni fa. Non so se è anche un dvd live come vedo da informazioni per quanto riguarda le versioni più recenti.
Se funziona, come penso, questa combinazione tasti per l'eliminazione dovrebbe essere valida anche da quella versione essenziale su cd di redo backup.

È per eliminare file e cartelle definitivamente senza mandarli nel Cestino se ho capito bene. E nel mio caso va benissimo.

In giornata faccio le prove e vi dico come è andata.

Dimitri
Cita messaggio
Grazie da:
#5
si la combinazione ctrl+canc è valida per tutti i sistemi operativi windows compresi.
Cita messaggio
Grazie da:
#6
Ciao!
è stato molto più complicato e strano del previsto: sono prima entrato con Debian solos OS Live e cercato di eliminare il più possibile di cartelle e file con l'eliminazione definitiva ma il vero problema sono state le cartelle di "Dati delle applicazioni" che erano annidate una dentro l'altra fino ad un punto del percorso troppo lungo per cui i file , ad esempio di istallazione di Apple (deve essere stata la vecchia istallazione Itunes per mio padre) non potevano essere eliminati e su Debian mi calcolava in eliminazione un numero sempre crescente di Gigabyte occupati.

Ho dovuto andare io incontro ad un certo punto del percorso , devo dire un po' a caso, ed eliminare da lì cartelle dentro Dati delle applicazioni , anch'esse ripetute ad ogni livello del percorso...
tutto quanto non potevo eliminarlo neanche da Debian, perché probabilmente gli 8 Giga di Ram che ho non bastavano a gestire tutta quella massa di dati da eliminare o quanto meno ci sarebbe voluto molto tempo... il sistema quando ero in Windows lottava per eliminare i dati e anzi sembrava tornare indietro.

Ritornato su Windows ho usato sia l'eliminazione in più riprese con shift+canc dall' esplora risorse sia, successivamente, il gestore file di 7zip e sempre gradualmente sono riuscito a buttare via altri dati residui nella nuova cartella trash-1000 ... ovviamente era il residuo del cestino non potuto svuotare su Debian.

Alla fine erano rimaste 5/6 livelli di cartelle e sono riuscito ad eliminarne uno dopo l'altro fino a togliere anche la cartella thrash-1000. Finalmente!

Morale della favola:
ho recuperato non 15 Giga come pensavo ma una buona settantina di Giga! tutto questo caos era derivato dal mio metodo sicuramente sbagliato di farmi dei backup sul disco più grande (solitamente usato anche per i backup di sistema) di varie cartelle dello Windows non più avviabile ... il tutto era dettato dal timore di non riuscire poi a recuperare dati e impostazioni utili...
avevo evitato le cartelle di recupero dei punti ripristino, anche Windows stessa e varie altre erano state escluse, ma evidentemente avevo messo troppa carne al fuoco, anche per gli 8 giga di Ram , cercando di salvare un po' per volta , i dati delle applicazioni (appunto) , la mia cartella utente (con Desktop ecc..) , quelle dei programmi istallati tanto per avere una guida poi in seguito di cosa c'era da istallare da capo una volta rimesso in funzione Windows da istallazione pulita. Evidentemente c'erano stati problemi in queste copie di dati da un disco all'altro che poi hanno generato tutta quel percorso lunghissimo di cartelle.

Se avessi scoperto prima il software gratuito ma completo Ease Us Backup (poi ognuno avrà il suo preferito) , avrei fatto al primo tentativo il salvataggio automaticamente ed in poco tempo... anziché fare nell'altro modo , che poi non mi è servito a niente in quanto i dati copiati erano risultati solo parziali e quindi da scartare.

Grazie dxgiusti e BAT per le ottime dritte che mi avete dato. Metto risolto sull'oggetto della discussione.

Dimitri
Cita messaggio
Grazie da:


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)