SITO1 -- SITO2 -- Forum1 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
[RISOLTO] spegnimento pc
#11
Spezzo una lancia a favore..... di entrambe Smile
Sempre installate assieme e ci gioco ad accenderle entrambe; una volta MINT e la volta successiva PCLOS
Cita messaggio
Grazie da:
#12
(15-10-2018,19:47 )dxgiusti Ha scritto: la distribuzione è rolling oppure no. semi non esiste.
Non è proprio così, qui se vuoi c'è una descrizione di cosa si intende per semi rolling (che calza a pclinuxos e non è affatto un male)
https://www.chimerarevo.com/guide/linux/...ed-183891/
mandi...Eugenio
Cita messaggio
Grazie da:
#13
Secondo me pclos e' una rolling release (secondo la definizione data nel link che citi), dato che vengono fatti aggiornamenti anche sulla parte 'core' che non sono sicuramente solo aggiornamenti di sicurezza e bugfix ma aggiornamenti veri e propri: esempi sono gli aggiornamenti da KDE3 a KDE4, e da KDE4 a KDE5. Lo stesso per gli aggiornamenti di MATE.

Quello invece su cui ti do ragione e' che gli aggiornamenti vengono testati dagli utenti PRIMA che vengano distribuiti, in modo che non il sistema non venga reso inutilizzabile (non c'e' un roll-back, se non tramite backup. Proprio per questo esiste mylivecd, che permette di crearsi una immagine del sistema per una reinstallazione alla data del backup).  Per questo pclos non e' mai alle versioni piu' aggiornate, ma anche piene di bug, dei programmi.

La vera differenza di pclos e' che e' una delle poche distribuzioni che non e' passata a systemd, ma utilizza ancora SystemV.

Ciao, Mauro
CPU: Intel 6-Core i7-5820K (Haswell rev.2)
nVidia GeForce GTX 750 (drv 430.26),  16GB DDR4 RAM
‎Intel C610/X99 HD Audio / Intel I210 Gigabit Network
Supermicro C7X99-OCE
KDE Plasma:5.16.4 Frameworks:5.61.0 Apps:19.08.0
X.org:1.20.5 Qt:4.8.7/5.12.4
Kernel 5.1.11-pclos1 (gcc-8.3.1-0.6pclos2019)
Cita messaggio
Grazie da: eu66
#14
Siamo OT, comunque
Citazione:e' una delle poche distribuzioni che non e' passata a systemd, ma utilizza ancora SystemV
questo è già qualcosa che me la rende apprezzabile.

E sull'utilizzo di Wayland come server grafico come sta messa? perché se non lo usa potrei ripensarci.

Comunque la mancanza del "sudo" e la presenza dell'utente root reale (con la sua password) mi sembra sempre una grave lacuna di sicurezza.

Avete un link da passarmi (pro e contro di PClinuxos) dove si discute di queste questioni nello specifico?
Cita messaggio
Grazie da:
#15
Se posso .. perchè tutta questa avversità verso sudo e wayland?
Cita messaggio
Grazie da:
#16
(17-10-2018,09:09 )andrea111 Ha scritto: Comunque la mancanza del "sudo" e la presenza dell'utente root reale (con la sua password) mi sembra sempre una grave lacuna di sicurezza.
Avete un link da passarmi (pro e contro di PClinuxos) dove si discute di queste questioni nello specifico?

In breve: se buchi la password di un utente, con sudo hai privilegi di root sulla macchina.  Senza sudo, hai bisogno ANCHE della password di root per fare danni.

Qui una discussione su sudo sul forum di pclos: https://www.pclinuxos.com/forum/index.ph...479.0.html

(17-10-2018,09:09 )andrea111 Ha scritto: E sull'utilizzo di Wayland come server grafico come sta messa? perché se non lo usa potrei ripensarci.

Per quello che riguarda Wayland (che non uso), vedo che e' disponibile.

Ciao, Mauro
CPU: Intel 6-Core i7-5820K (Haswell rev.2)
nVidia GeForce GTX 750 (drv 430.26),  16GB DDR4 RAM
‎Intel C610/X99 HD Audio / Intel I210 Gigabit Network
Supermicro C7X99-OCE
KDE Plasma:5.16.4 Frameworks:5.61.0 Apps:19.08.0
X.org:1.20.5 Qt:4.8.7/5.12.4
Kernel 5.1.11-pclos1 (gcc-8.3.1-0.6pclos2019)
Cita messaggio
Grazie da:
#17
Citazione:con sudo hai privilegi di root sulla macchina
con sudo diventi "amministratore" della macchina, ha poteri più limitati di root che è il vero padrone del sistema (e comunque anche le operazioni che root può effettuare hanno dei limiti, ci sono parti del sistema che neanche root può toccare a suo piacimento).
Amministratore non è = root.

È anche l'integrità del sistema che si protegge usando il "sudo", lo si protegge non da un eventuale "intruso", ma dall'utente stesso perché certe operazioni col sudo non puoi farle.

E se root non c'è hai voglia a bucare la sua password (che è incraccabile perché non esiste); se, per scopi illeciti, acquisisci i diritti di amministratore non puoi cancellare le operazioni effettuate in modo subdolo, resti rintracciabile e individuabile. E non è poco come deterrente: non la passi liscia.

D'accordo che per uso individuale (PC casareccio) la cosa ha poca rilevanza, ma prova a pensare in ambiti aziendali o in pubbliche amministrazioni.

@Ste74
Per il sudo vedi sopra. Non ce l'ho con niente e nessuno, valuto e basta.

Per wayland: lo seguo ma storco la bocca, so benissimo che è il futuro del server grafico e ci sono delle pressanti necessità che ne impongono l'adozione (bisogna stare al passo coi tempi).
È ancora troppo giovane per potersi confrontare col vecchio Xorg in efficienza, prestazioni e stabilità, comunque il sistema deve essere usabile. Nota bene che lo seguo nei progressi (ho tre ubuntu 18.04 installate, una con gnome e una con unity su xorg e una con gnome su wayland) ma, se mentre scrivo per risponderti, firefox mi va in crash e devo riscrivere tutto, la cosa mi secca... e riavvio la 16.04. Senza contare altri fastidi minori per un PC del 2013 che con wayland pare essere diventato un 286 (mentre xenial gira alla grande).
Wayland se lo possono permettere gli hardware più recenti, impegna più risorse (anche per come è fatto) - fra qualche annetto magari... e un PC nuovo.
Comunque potendo scegliere fra xorg e wayland, lo xorg se lo lascerà sempre dietro il wayland (da 1500 FPS a 500 c'è una bella differenza, vabbè migliorerà col tempo).

L'idea che mi sono fatto di wayland è che si tratta di un server grafico che consenta un più facile approccio anche a chi sa poco o nulla del server grafico stesso, una facilitazione per i programmatori che nel loro lavoro incontrano grosse difficoltà nell'interfacciarsi con un server ostico come lo xorg, il quale richiede notevoli conoscenze specifiche per essere affrontato.
In sostanza un server grafico gestibile anche da chi sa poco o nulla di server grafico. A spese di cicli di CPU.

Con la 18.10 (ancora su xorg) le cose già migliorano -- ci vuole tempo.
Cita messaggio
Grazie da:


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)