Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum1 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
[RISOLTO] systemback problematiche
#1
Buonasera a tutti e confido nella vostra assistenza.
Io nel forum ho detto spesso che preferivo non usare systemback, senza avere gli strumenti per sostenere il mio punto di vista, perchè non avevo annotato la cosa. Adesso li ho: nel rifare l'upgrading del sistema, verso la fine mi è apparso questo avviso:

This application has raised an unexpected error and must abort [45]
File or directory does not exist. Systembackgui??.0

Poca cosa se avviene in un "upgrading" ma mi è successo la scorsa settimana nel restore di un punto di ripristino, così mi sono trovato mollato in mezzo al guado del restore ed ho dovuto reinstallare il tutto in quanto non ho gli strumenti di conoscenza per intervenire in rianimazione.
Vi è qualche rimedio strutturale?
Scusate Ubuntu 14.04 plus remix, Linux 3.13.0-74-generic se può servire.
Disperato Ubuntu 14.04, PRIMA non per amore ma per tigna, ma dopo 16.04 solo amore Heart
Cita messaggio
Grazie da:
#2
Vedo che la cosa si ripete di frequente è capitato anche a me.
La cosa più sicura sembra quella di fare una .iso di installazione, metterla sulla chiavetta con il suo programma e fare la copia delle impostazioni della home su un altro supporto.
Cita messaggio
Grazie da:
#3
Utilizzare la versione in uso corrente al rilascio della versione del SO installato sul proprio pc .
Se non si vogliono problemi da systemback , per la sua installazione utilizzare il pacchetto relativo alla propria versione ubunto direttamente dall' archivio del propgetto in sourceforge.net , nel formato .tar.gz . Sono disponibili da archivio tutte le versioni rilasciate.

http://sourceforge.net/projects/systemback/files/

Non ha senso inserire la repositry PPA in modo permanente.
Cita messaggio
Grazie da:
#4
Il problema sorge però con l'installazione degli aggiornamenti del S.O. che anche usando una versione "fissa" possono comunque collidere e dare degli errori in alcuni casi, come mi è successo.
Cita messaggio
Grazie da:
#5
Grazie, non sono un cretino, sembrerebbe.
Francofait: io ho usato l'installazione completa come preparata dal prof. Antonio Cantaro, seguito tutte le sue guide e non avevo trovato nulla a riguardo
"Non ha senso inserire la repositry PPA in modo permanente.". Grazie in ogni modo, capisco tutto.

Supertuxkart: in poche parole se ho capito bene:installare systemback per conto suo bootable (Unetbooting per esempio) su una live ed usarla per per fare una copia della home su una SDA od un'altra USB. Giusto?
Però non capisco quello che voi tutti mi dite. Home in primo luogo. Ma io ne ne .... diciamo non mi tange la home dove il 90% è salvabile su altri supporti tranquillamente e se la perdo perdo solo le personalizzazioni: io sono preoccupato dai maledetti programmi ( config, grub, etc, ) dove un tasto sbagliato ti blocca tutto. Il C di windows, del D ( di windows) non mi preoccupo, è facile ricostruirlo. In poche parole quello che sto cercando di fare da tre giorni, la pura copia del sd1 o sb1 o sc1 e così via , basta che sia / root ext4 e del resto poco importa.Con il ripristino mi pare di capire che ho tutto.
Dove sbaglio nel mio ragionamento?
Grazie di nuovo.
PS Delle 6 o 7 reinstallazioni da capo fatte ad oggi , tutte riguardavano la root.
Disperato Ubuntu 14.04, PRIMA non per amore ma per tigna, ma dopo 16.04 solo amore Heart
Cita messaggio
Grazie da:
#6
No, quello che intendevo è questo, se non ti interessano le personalizzazioni della home e i lanciatori del desktop :

1 ) scegliere l'opzione "live system create", dopo le operazioni viene creato un file con estensione .sblive
se è inferiore alla dimensione di un DVD, la puoi trasformare in .iso per metterla sul supporto fisico avviabile da masterizzatore.
2) Se lo vuoi mettere su pendrive, in caso sia superiore al DVD o non ti interessi, puoi usare il programma nativo di systemback.
Nota bene che se dopo vuoi riutilizzare la pendrive, devi formattarla con il mintstick.

In questo caso avresti tutti i programmi che hai già installato senza dover far niente altro, perdi solo eventuali personalizzazioni dei programmi che risiedevano nella home e i lanciatori del desktop.

Nel caso che volessi queste personalizzazioni, credo che dovrebbe essere sufficiente inserirle in /etc/skel così verrebbero copiate anche quelle, comunque francofait o altri che rilasciano distro modificate, te lo possono spiegare meglio.
Cita messaggio
Grazie da:
#7
@supertuxkart Grazie, grazie, grazie. ( a proposito la riflessione sul cretino era tra me e me, visto che non ero l'unico ad avere problemi.)
Mi hai risolto una cosa sulla quale giravo da giorni. Ho preso un poco di tempo a rispondere perché ... ci ho messo un poco da questa mattina per vari errori.
Riepilogo le procedure per essere sicuro.
Tramite systemback ho fatto una live del mio sistema XY su PC1, di sda1,sda2, sda3 ( o qualsiasi parte del device venga coinvolta ) , che ha prodotto un file .sblive , che non è un ISO vera e propria, ma non mi serviva un ISO, in quanto con systemback io ho usato quel file per installarlo ex novo, come ho fatto all'inizio con la iso di plus remix.
Per fare le prove ho usato un PC 2 e l'ho installato su sb1, sb2, sb3 ( root, swap, home). E' venuto fuori XY , però con alcune cose da aggiungere od aggiornare. ( password di wi-fi, email di dropbox ed altro)
Tu mi hai detto:"Nel caso che volessi queste personalizzazioni, credo che dovrebbe essere sufficiente inserirle in /etc/skel così verrebbero copiate anche quelle, comunque francofait o altri che rilasciano distro modificate, te lo possono spiegare meglio."
Domanda 1 In questo caso io avrei ( a prescindere di sistemi di backup più sofisticati) una copia esatta del sistema XY del PC1 sul PC2?
Domanda 2 a te o Francofait se vuole, se copio in maniera tradizionale l'intera (home) sda3 dentro a sdb3 con copia ed incolla, non basterebbe vero?
Cioè io potrei alleggerire l'home originale, salvando documenti, immagini ed altro su un altro supporto o locazione e poi riversarli dopo i trasferimenti di cui sopra, ma ho il sospetto che non basti. Questa domanda perchè non sono riuscito con clonezilla a clonare le partizioni: è partito per esplorare il device B e dopo 7 ore ancora girava ed ho rinunciato.
Alla tua risposta o di Francofait, metto il [RISOLTO]
Grazie di nuovo
PS Venti minuti dopo: scoperto che è molto più complicato copiare la home https://help.ubuntu.com/community/Partit...ome/Moving Mi farebbe piacere sapere se è l'unico sistema.
Disperato Ubuntu 14.04, PRIMA non per amore ma per tigna, ma dopo 16.04 solo amore Heart
Cita messaggio
Grazie da:
#8
Allora se è solo ed esclusivamente per te e non per eventualmente installare la .iso / .sblive a qualche amico come mi pareva di aver colto ( sbagliando ), puoi fare in due modi :

A quanto pare hai la home separata, quindi al momento della nuova installazione indichi swap, root e home nell'apposito form, scegliendo le partizioni adatte. Indichi la posizione della tua home, ma bada a non mettere la spunta della formattazione, così ti ritrovi tutto quanto, com'era prima, anche se ho visto che qualche errore potrebbe essere possibile che accada con systemback. Di solito questo è previsto anche nelle versioni ufficiali delle distro usando la funzione di installazione manuale.

Se non vuoi la home separata, nella .sblive di systemback si può copiare anche la home mettendo la spunta a "include user data files".

Systemback ha le potenzialità per essere un programma magnifico, ma in genere mi limito a fare la copia di installazione del sistema "liscia", dato che la mia home tende a diventare eccessiva per stare in un supporto USB e svariate volte ho riscontrato svarioni del programma stesso, quindi per prudenza preferisco tenere i dati della home che mi interessano su un supporto esterno.

Se poi vuoi proprio un clone del disco che non perde niente, rispetto a programmi e personalizzazioni, ti suggerirei di passare a Redo Backup che è più semplice rispetto a Clonezilla.
Cita messaggio
Grazie da:
#9
Grazie, sei stato molto esauriente, quindi metto risolto, anche perché se vi sono problemi, lo apro come --Backup, in quanto l'argtomento systemback è concluso-
Grazie di nuovo
Disperato Ubuntu 14.04, PRIMA non per amore ma per tigna, ma dopo 16.04 solo amore Heart
Cita messaggio
Grazie da:


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)