Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum1 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Recursive Fault Error
#1
Salve,
sono un utente Windows con parecchi anni di esperienza che appena da pochi giorni ha deciso di avvicinarsi all'ambiente Linux per non dover passare, in futuro, a Windows 10.
Avendo a mia disposizione come unica macchina per 'giocare' con questo nuovo sistema operativo un Pentium III a 500Mhz e 512Mb di RAM, ho scaricato una copia di VectorLinux v7.1 Standard Gold x32 (appena 718Mb di OS).
Ho eseguito l'installazione su un HD da 20Gb a cui avevo rimosso le partizioni con un CD di installazione di WinXP.
Tutto è andato a meraviglia (Linux ha trovato l'HD, ha creato la partizione ed ha cominciato la formattazione nuova per installare l'OS), finché durante la procedura d'installazione (sfortunatamente ero distratto, quindi non so se la cosa sia avvenuta a formattazione terminata, o prima) il PC si è riavviato, è ripartito da CD, ed ha cominciato a trovare errori di Recursive Fault ('Fixing Recursive Fault, but reboot is needed') se non addirittura errori di Kernel Panic (che, se ho ben capito, corrisponde al Blue Screen of Death (BSoD) di Windows.
Ho ri-eliminato la partizione con il CD di XP e provato a rieseguire l'installazione, ma l'errore persiste. E dalle ricerche che ho fatto in giro sembra anche essere uno di quegli errori classificabili come 'molesti'.
Precedentemente al VectorLinux avevo anche provato la versione 14.04 Plus Remix x32 del dott. Cantaro, ma sembra essere troppo 'pesante' per essere gestita da una macchina così vecchia, che non prevede nemmeno il boot da USB (la sequenza di boot infatti è 'CD, HD, A:').
Se qualcuno di voi fosse in grado di darmi una mano in merito, ve ne sarei davvero grato Smile
"La maggior parte delle cose sono oneste o turpi non tanto per sé stesse, quanto per i motivi per cui si fanno."
M. F. Quintiliano, "Inst. Orat.", lib. 12,1-36
Cita messaggio
Grazie da:
#2
Ciao
il Recursive Fault è efftivamente un errore abbastanza ostico legato al Kernel di cui spesso è difficile venire a capo (https://bugs.launchpad.net/ubuntu/+sourc...ug/1177086)
Se l'installazione di VectorLinux non è vincolante, ti suggerire di provare Lubuntu che dovrebbe funzionare bene anche su un PIII. Se vuoi provare ricorda di scaricare la versione X86 (http://lubuntu.net/ )

Eventualmente puoi installare Lununtu LTS che gode di un supporto più lungo https://help.ubuntu.com/community/Lubunt...ubuntu/LTS

Se infine mi permetti di essere impertinente il Kernel Panic come livello è peggio di un BSoD Smile
Ricordo che Win98 apriva una BSoD anche solo aprendo il carrello del CD... Altri tempi.
Chi sa capire tutto è molto infelice (Maksim Gor'kij)
[Immagine: http://www.istitutomajorana.it/forum2/at...p?aid=7740]
Cita messaggio
Grazie da: Lord Ultor
#3
Ho appena terminato l'installazione di Lubuntu 15.04 x32... ci ha messo un po', ma il risultato c'è.
L'OS non contiene assolutamente NIENTE, è vuoto come un contadino dopo che è passato lo Sceriffo di Nottingham, ma essendo io uno abituato ad avere i software su una partizione o pendrive a parte, non è assolutamente un problema - anzi, mi permette di tenere sotto controllo cosa installo e cosa no.
Ora il problema sarà solo recuperare tutti i programmi che uso su Windows per Linux, ma al massimo questo sarà oggetto di un altro thread :p
Mi dispiace che in questo modo i problemi di Recursive Fault e Kernel Panic sono solo aggirati e non risolti e non so se il thread possa considerarsi 'chiuso', ma per me sta bene così - è probabile che mi affezionerò a Lubuntu magari anche in versione x64 come alternativa 'light' alle edizioni del professor Cantaro :3
"La maggior parte delle cose sono oneste o turpi non tanto per sé stesse, quanto per i motivi per cui si fanno."
M. F. Quintiliano, "Inst. Orat.", lib. 12,1-36
Cita messaggio
Grazie da:
#4
(02-07-2015,23:12 )Lord Ultor Ha scritto: ... L'OS non contiene assolutamente NIENTE, è vuoto come un contadino dopo che è passato lo Sceriffo di Nottingham, ma essendo io uno abituato ad avere i software su una partizione o pendrive a parte, non è assolutamente un problema - anzi, mi permette di tenere sotto controllo cosa installo e cosa no ...

E' il bello delle installazioni light, parti da una pagina (quasi) bianca ed aggiungi quello che realmente ti serve Smile
Chi sa capire tutto è molto infelice (Maksim Gor'kij)
[Immagine: http://www.istitutomajorana.it/forum2/at...p?aid=7740]
Cita messaggio
Grazie da:


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)