Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum1 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rilasciato Ubuntu per Windows 10
#1
Exclamation 
Non so a voi, ma io nel vedere Ubuntu nello store di Windows 10 ho un brivido lungo la schiena...
Fonte: Ubuntu Linux for Windows 10 Released — Yes, You Read it Right
Cita messaggio
Grazie da:
#2
vero Tongue e non solo ubuntu purtroppo Blush
Cita messaggio
Grazie da:
#3
Io la trovo una iniziativa molto positiva che windows si apra ai sistemi linux,ci siamo sempre lamentati a ragione del fatto che creava un sacco di ostruzioni in proposito, ho sempre "maldigerito" chi tratta  l'informatica ideologicamente e settaristica,uno sul suo pc deve e può essere in grado di usufruirne a 360 gradi, quindi ogni apertura che ben venga(ammesso che lo sia veramente Undecided questa citata)Del resto la stragrande maggioranza degli utenti linux usa e non rinuncia a windows.
Non richiedermi l'amicizia, siamo già amici  Big Grin il mio blog LinuxEasy  Tux

Cita messaggio
Grazie da:
#4
L'apertura di Windows a Linux piace anche a me...
Non mi convice questa cosa di trattare Linux come una app di Windows. Secondo me questo approccio non aiuta Linux. Vedremo che succederà in futuro Smile
Cita messaggio
Grazie da:
#5
(15-07-2017,12:28 )maxbigsi Ha scritto: vero  Tongue e non solo ubuntu purtroppo  Blush
questo genere di commenti è incomprensibile: ma che problema c'è?

Il classico "utonto" Windows continuerà a fregarsene bellamente di far girare app/shell/altro di Linux su Windows;
invece gli utenti avanzati potranno usufruire in modo trasparente di molti strumenti che su Windows mancano;
penso, per esempio, a studenti e/o sviluppatori che volessero provare "al volo" linguaggi come Ruby o creatori di blog statici come Jekyll

Viceversa, l'utente Linux medio che ha già rinunciato a Windows, se ne frega bellamente di installare Windows o di fare un dualboot;
chi invece ha abitualmente un dualboot, se sta lavorando su Windows, può fare qualche prova "al volo" in ambiente Linux evitando di riavviare.

Se ci fosse qualcosa di analogo per Linux in grado di far girare programmi Windows (invece di quella schifezza di Wine)
sicuramente nessuno si lamenterebbe anzi, si griderebbe alle miracolistiche possibilità offerte da Linux.
Però quando le cose le fa Microsoft allora bisogna sempre remare contro
Il mio blog: ZEROZEROCENT.BLOGSPOT.COM
LEGGE DI MURPHY: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
VERSIONE QUANTISTICA DELLA LEGGE DI MURPHY: TUTTO VA MALE CONTEMPORANEAMENTE
Cita messaggio
Grazie da:
#6
(15-07-2017,13:16 )BAT Ha scritto: ma che problema c'è?

Nell'immediato ovviamente non ci sono particolari problemi.
In prospettiva non sarei troppo ottimista... DR-DOS, WordPerfect, Netscape, Java sono li a testimoniare come sia possibile sabotare una tecnologia fingendo di adottarla Smile (non lo dico io ovviamente ma un rapporto della Commissione Europea)

Linux è già frammentato di suo, non sarebbe un bene se tra un po' ci fossero le versioni Microsoft-compatibili distinte dalle altre.
Cita messaggio
Grazie da:
#7
Non è la stessa situazione, l'ambiente Linux gira in modo separato ed isolato da Windows e comunque di tutti i software free/opensource di "largo consumo" (Gimp, LibreOffice ecc.) esiste ormai da molti anni la versione per Windows;
questa iniziativa amplia di parecchio le possibilità degli utenti Windows e non intralcia minimamente gli utenti Linux che continueranno certamente ad usare la loro distribuzione preferita.
Cih mai ha adottato DR-DOS? non certo la Microsoft, era un clone quasi identico di MS-DOS (il DOS migliore per me rimaneva l'IBM-DOS)
Netscape è fallito da sola nella guerra dei browser
su Java vinse Sun Microsystems in lungo ed in largo e Microsoft fu costretta a togliere di mezzo il suo compilatore "truccato" di Java che estendeva il linguaggio in modo non standard (un vero peccato, la JVM di Microsoft era più veloce di quella Sun); la morte del Java-Microsoft servì a lanciare il C# che per molto tempo (e per colpa di Oracle) è stato davanti a Java, fino a quando finalmente Oracle si è decisa a sostenere Java con forza prendendo ad esempio il C#, insomma alla fine la concorrenza tra i 2 linguaggi li ha migliorati entrambi.
Semmai Oracle ha ucciso la versioen gratuita di Solaris e poi Openoffice causando la scissione.

Prendiamoci la roba buona senza fare tante storie

Se poi ci vogliamo attaccare all'Europa/UE, è palesemente ovvio per tutti che punisce con gioaia quealunque cosa sia americana: fin quando si tratta di tasse ben vengano le punizioni, ma quando obblighi un'azienda a togliere il browser dal sistema operativo...
pensassero piuttosto a rendere illegale la fatturazione a 28 giorni dei contratti telefonici, che è qualche anno che gli operatori di telecomunicazioni si intascano la tredicesima mensilità sulle spalle nostre

P.S.
Nel Creators Update di Win10 già c'è il "Sottosistema Windows per Linux", è nelle componenti aggiuntive del sistema operativo e NON è installato in maniera predefinita, chi lo vuole deve installarselo da solo attivando la spunta
Il mio blog: ZEROZEROCENT.BLOGSPOT.COM
LEGGE DI MURPHY: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
VERSIONE QUANTISTICA DELLA LEGGE DI MURPHY: TUTTO VA MALE CONTEMPORANEAMENTE
Cita messaggio
Grazie da:
#8
BAT probabilmente sei più giovane di me per cui alcune cose le vedi in maniera differente Smile
La mia controstoria (che nel caso posso documentare) è:
  • DR-DOS è diventato prodotto di nicchia perché a certo punto Windows era stato programmato per mostrare messaggi inquientati se installato su qualcosa di diverso di MS-DOS (Windows al tempo non era che una interfaccia grafica dei vari DOS).
  • Netscape è stato cancellato con Windows 98 fornito con IE preinstallato. Ma anche introducendo tecnologie non standard come ActiveX e Jscript.
  • Java era nato per fare programmi universali e quindi se utilizzato largamente avrebbe reso indifferente il fatto di usare Windows o Linux (o Mac). Microsoft presentò una propria virtual machine incompatibile con lo standard descritto pubblicamente da Sun con il risultato che un software Java universale non funzionava su Windows. Che poi fosse più veloce conta poco, non era standard. Quando i tribunali diedero ragione a Sun, Java era già stato affondato e rilegato a cose di seconda importanza come i goiochini per i cellulari.
  • WordPerfect fu tagliato fuori dal mercato con il lancio di Windows 95 con una manovra ostruzionistica che ne rese paurosamnete complesso lo sviluppo rispetto a Word che invece giocava in casa.
Penso di aver già dimostrato di non avere pregiudizi su Windows e Microsoft. Però memore di come sono andate certe cose in passato, io terrei la guardia alta. Poi magari hai ragione tu e saranno solo vantaggi per tutti.
Cita messaggio
Grazie da:
#9
Non credo di essere più giovane di te:
  • DR-DOS era il peggione di tutti DOS-cloni, costava solo di meno la licenza. Me lo trovai preinstallato sul mio primo computer, l'ho sostituito dopo circa 5 minuti con IBM-DOS che occupava meno memoria convenzionale rispetto a quello Microsoft. Mai avuto nemmeno il minimo messaggio di incompatibilità
  • IE era gratis, Netscape si pagava. E' diventato gratis dopo, ma ormai era tardi. Gratis o no, IE non è mai stato solo, ci sono sempre stati altri browser. Sulle estensioni web pro-Microsoft è vero, ma questo ha causato problemi agli sviluppatori più che agli utenti. Alla fine IE è ormai quasi morto: come vedi fare i furbi serve a poco e Microsoft ha pagato a caro prezzo le sue scelte, Edge lo usano in pochi, Chrome spadroneggia
  • la JVM della Microsoft faceva girare alla perfezione TUTTI i programmi Java standard fino alla versione 1.1 del linguaggio. Quando Microsoft ha introdotto estensioni che funzionavano solo su Windows gli sviluppatori se ne sono fregati e, a partire da Java 1.2, hanno continuato ad usare Java ufficiale di Sun. Java non è MAI stato affondato tant'è vero che è il linguaggio di programmazione con maggior successo attualmente disponibile (lato server, sicurezza ed è in Android è il linguaggio d'elezione).
  • WordPerfect era un programma DOS con interfaccia a caratteri. Windows era un ambiente grafico con interfaccia grafica e modo di interagire completamente differente. Qualunque edizione Windows di Microsft Word era 1000 volte meglio di Wordperfect. Chi ha voluto ha continuato ad usarlo, ma chi vedeva la differenza passava a Word.
Questo non toglie che Microsoft ha sempre cercato di approfittare della sua posizione, però siamo maturati anche noi utenti e, soprattutto con la diffusione di massa di Internet, non siamo più così "polli" da berci tutto quello che ci propina il furbacchione di turno. Dov'è finito Windows Phone? E' nato morto, lo Store di microsoft lo usano 3-4 persone. Tutto questo ha portato Microsoft ad un cambio di atteggiamento, tant'è vero che da qualche anno perfino Visual Studio è gratis: se te lo avessero detto 5 anni fa avresti risposto "si, campa cavallo".
Il mio blog: ZEROZEROCENT.BLOGSPOT.COM
LEGGE DI MURPHY: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
VERSIONE QUANTISTICA DELLA LEGGE DI MURPHY: TUTTO VA MALE CONTEMPORANEAMENTE
Cita messaggio
Grazie da:
#10
Tanto clamore inutile . Sono tutte ed unicamente estensioni del già esistente da lunghissimi anni CigWin , software che da sempre rende possibile l' utilizzo peraltro assai limitato , di applicazioni native per linux in ambiente windows. Microsoft altro non stà facendo che renderle direttamente disponibile via Azure Cloud . Ma Azure Cluoud Microsoft non lo ha creato per solo ed esclusivo uso , chiunque può acquistare spazio per proprio eed esclusivo utilizzo sia privato che publico. Il brivido lungo la schiena a me lo favenire chi si illude che dietro a questa operazione ,che ha si aspetti positivi per entrambe i SO ci sia un' improvviisa ed inaspettabile generosità da parte di Microsoft .
Cita messaggio
Grazie da:


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)