Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum1 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Root su Android
#1
Thumbs Up 
Bypassare le restrizioni di default è possibile, ma occorre fare molta attenzione!
Ecco una guida interessante: http://www.aranzulla.it/come-effettuare-...31753.html
RADICALLY SIMPLE
[Immagine: http://i68.tinypic.com/a3nigh.png]


Cita messaggio
Grazie da:
#2
Per eseguire un root occorrono serie motivazioni.
Finchè un device funziona egregiamente o in modo accettabile,tale operazioni non sarebbero neanche da consigliare,visto il rischio che ne comporta, non bisogna proporlo come un passatempo o sport nazionale.
Un root sarebbe necessario nel caso una rom risulti lenta e poco ottimizzata, in tal caso, una cyanogen o rom cucinata potrebbe essere una via di salvezza.
Nel caso di una perdita dei dati, un recupero necessiterebbe dei diritti di amministratore del telefono.
Prima di eseguire un root, astenersi da guide generiche, ma bensi trovare quelle indicate per il proprio modello, alcuni device necessitano di procedure non standard, huawei ad esempio, ha richiesta del cliente, rilascia lo sblocco del bootloader, altrimenti niente root.
Ogni modello ha una sua procedura, seguire certi passaggi alla cieca, comprometterebbe il corretto uso del device.
Se vuoi vedere cosa che non hai mai visto devi fare cose che non hai mai fatto.
Cita messaggio
Grazie da:
#3
(29-08-2015,12:36 )procton771 Ha scritto: Per eseguire un root occorrono serie motivazioni.
...
A me il rooting interesserebbe anche solo per poter installare un firewall e gestire i permessi delle app... Ma per il momento resisto alla tentazione almeno finché è in garanzia Smile
Chi sa capire tutto è molto infelice (Maksim Gor'kij)
[Immagine: http://www.istitutomajorana.it/forum2/at...p?aid=7740]
Cita messaggio
Grazie da:
#4
Bhè ma puoi sempre ripristinare la nand originale e se dovesse avere il counter riazzerarlo mi sembra .. Io l'ho fatto su un galaxy tanto per provare cyano , pac-man e quella nata da una costola di cyano di cui però mi sfugge il nome .. effettivamente o si fà per avere l'ultima versione di android o per poter gestire le app che altrimenti sono bloccate dal produttore però da quando mi si è rotto e ne ho comprato un'altro , non ho più sentito il bisogno di modificarlo ...
Cita messaggio
Grazie da:
#5
Fermo restando il rischio, ad esempio lo farei per eliminare molte apps di default per me del tutto inutili, inserite solo per ragioni concorrenziali.
RADICALLY SIMPLE
[Immagine: http://i68.tinypic.com/a3nigh.png]


Cita messaggio
Grazie da:
#6
(31-08-2015,20:34 )doc54 Ha scritto: Fermo restando il rischio, ad esempio lo farei per eliminare molte apps di default per me del tutto inutili, inserite solo per ragioni concorrenziali.

E' sottinteso che ognuno fa del suo telefono quel che gli pare, sul fatto di eliminare alcune app di default mi trovi daccordo, specialmente per chi ha problemi di spazio, ma il punto in questione è che il root sul telefono non è una procedura standard come vogliono far credere alcune guide, ma volevo specificare che ogni telefono ha un suo modus operandi diverso, quindi sempre cautela.
Se vuoi vedere cosa che non hai mai visto devi fare cose che non hai mai fatto.
Cita messaggio
Grazie da:
#7
Secondo me il root fa parte della liberta di poter disporre del dispositivo come uno crede, proteggerlo contro eventuali manovre maldestre va bene, ma la negare liberta di modificare il sistema come ritiene il "proprietario" rimane una stortura.

Non che il mio telefonino non funzioni, anzi soddisfa le mie poche esigenze ma senza root non posso:
  • disinstallare delle apps che non utilizzo e che non mi servono, occupano solo spazio
  • gestire i servizi all'avvio, limitando cosi l'utilizzo della memoria (gia scarsa) e della batteria
  • accedere al filesystem del sistema per vari motivi
  • installare delle app che richiedono i permessi di root
  • installare un sistema diverso (ROM) da quello fornito dal produttore

ovviamente sempre tenendo conto che si possono fare dei danni .... ma questo avviene anche normalmente nell'uso di un pc: lo acquisto con Win e poi ci metto Linux. Poi ognuno si assume il rischio delle azioni che fa Smile

Insomma IMHO non dovrebbe essere cosi complicato e/o difficile ottenere i permessi di root fa parte della liberta di scelta ... io sono tentato dal rooting ma ancora diverse cose non mi sono chiare!

Prof.Pelle
Cita messaggio
Grazie da:
#8
(10-09-2015,19:45 )Prof.pelle Ha scritto: Secondo me il root fa parte della liberta di poter disporre del dispositivo come uno crede, proteggerlo contro eventuali manovre maldestre va bene, ma la negare liberta di modificare il sistema come ritiene il "proprietario" rimane una stortura.
Sono daccordo, sul mio xiaomi ad esempio ho una funzione per abilitare e disabilitare il root, ma non tutti sono linuxiani ferrati in materia, alcuni, se non molti fanno casini

Non che il mio telefonino non funzioni, anzi soddisfa le mie poche esigenze ma senza root non posso:
  • disinstallare delle apps che non utilizzo e che non mi servono, occupano solo spazio
    questo problema si poneva sui vecchi terminali con risorse limitate, ma tuttavia è un abuso commerciale.
  • gestire i servizi all'avvio, limitando cosi l'utilizzo della memoria (gia scarsa) e della batteria
    parliamo sempre di telefoni obsoleti
  • accedere al filesystem del sistema per vari motivi
    azione tipica di smanettoni, uno dei motivi al quale i produttori non vogliono lasciare i diritti di root per poi dover rispondere della garanzia
  • installare delle app che richiedono i permessi di root
    sono daccordo
  • installare un sistema diverso (ROM) da quello fornito dal produttore
    Non sono assolutamente daccordo, il produttore vende a corredo il suo telefono con quel sistema, e se accetti i termini di garanzia accetti anche l'utilizzo di quel software (se vuoi la garanzia)

ovviamente sempre tenendo conto che si possono fare dei danni .... ma questo avviene anche normalmente nell'uso di un pc: lo acquisto con Win e poi ci metto Linux. Poi ognuno si assume il rischio delle azioni che fa Smile

Insomma IMHO non dovrebbe essere cosi complicato e/o difficile ottenere i permessi di root fa parte della liberta di scelta ... io sono tentato dal rooting ma ancora diverse cose non mi sono chiare!
Nulla è complicato se segui alla lettera una (guida appropriata) per il tuo modello, anziche una guida che parla di root ma non ne specifica per quale modello
Prof.Pelle
Se vuoi vedere cosa che non hai mai visto devi fare cose che non hai mai fatto.
Cita messaggio
Grazie da:
#9
@procton771

grazie per le precisazioni

questo problema si poneva sui vecchi terminali con risorse limitate, ma tuttavia è un abuso commerciale.  
è proprio il mio caso

Non sono assolutamente daccordo, il produttore vende a corredo il suo telefono con quel sistema, e se accetti i termini di garanzia accetti anche l'utilizzo di quel software (se vuoi la garanzia)
come succede quando accendi il pc nuovo con Win!

Nulla è complicato se segui alla lettera una (guida appropriata) per il tuo modello, anziche una guida che parla di root ma non ne specifica per quale modello
Ovvio, ho letto diverso materiale in materia, tanto per capire come funziona, il mio sito di riferimento è XDA e per questo la guida segnalata "Ecco una guida interessante: http://www.aranzulla.it/come-effettuare-...31753.htmlmi" mi sembra troppo generica.

Bene quando cita il backup, essenziale ma poi quando afferma "La prima operazione da effettuare per eseguire il root su Android è sbloccare il bootloader. " mi sfugge la ratio: se uno NON vuole installare una versione diversa da quella presente ma ottenere solo i permessi di root perche deve sbloccare il bootloader?

Prof. Pelle

Acer Liquid Mini E310
512 MB RAM
Android 2.3.5
Cita messaggio
Grazie da:
#10
(29-08-2015,12:36 )procton771 Ha scritto: Per eseguire un root occorrono serie motivazioni.
Finchè un device funziona egregiamente o  in modo accettabile,tale operazioni non sarebbero neanche  da consigliare,visto il rischio che ne comporta, non bisogna proporlo come un passatempo o sport nazionale.
Un root sarebbe necessario nel caso una rom risulti lenta e poco ottimizzata, in tal caso, una cyanogen o  rom cucinata potrebbe essere una via di salvezza.
Nel caso  di una perdita dei dati, un recupero necessiterebbe dei diritti di amministratore del telefono.
Prima di eseguire un root, astenersi da guide generiche, ma bensi trovare quelle indicate per il proprio modello, alcuni device necessitano di procedure non standard, huawei ad esempio, ha richiesta del cliente, rilascia lo sblocco del bootloader, altrimenti        niente root.
Ogni modello ha una sua procedura, seguire certi passaggi alla cieca, comprometterebbe il corretto uso del device.
Io possiedo uno smartphone: Huawei Ascendent Y330 con Android 4.2.2, e vorrei rootarlo per poter gestire meglio applicazioni tipo "Phone Tracker" e "Emulatore terminale".
Sai dirmi come procedere?
Linux: PCLinuxOS + OpenSUSE + Ubuntu + Linux Mint + Fedora
Smartphone: Huawei Ascendent Y330 (Android 4.2.2) +tablet AMTC MD7305 (Android 4.1) +tablet SurfTab® wintron 7.0 (Windows™ 10©)
http://sargonsei.altervista.org/hardware...r-fisso-2/
Cita messaggio
Grazie da:


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)