Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum1 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
SARDU multiboot builder 3.x
#1
Photo 
Ben trovati a tutti,
sono orgoglioso di presentarVi la prima beta release di SARDU multiboot builder 3 per Linux  Tux  e l'ultima (ad oggi beta 6) per Windows.
Per chi non sapesse cosa è un "multiboot builder" si tratta di un software che riesce a creare un'unica unità USB (o altra memoria rimovibile) o un immagine ISO (CD o DVD da masterizzare) con più sistemi Live quali distribuzioni Linux e Windows PE o gli installer di sistemi operativi.
SARDU nel dicembre del 2008 è stato il primo multiboot builder al mondo.
SARDU 3 è completamente riscritto da zero, sviluppato per essere multipiattaforma (ne uscirà a breve la versione per Mac) e non nasconde l'ambizione di diventare il più completo multiboot builder per tecnici informatici, smanettoni e vorrebbe renderlo alla portata anche della "massaia" (è stata inserita appositamente una "sezione kids" per avvicinare i bambini in età prescolare all'informatica).
Andando a conoscere nello specifico il prodotto:
Appena avviato e accettata la licenza (viene richiesta la password di admin) parte l'interfaccia grafica. A prima vista sembra complessa ma è stata studiata per cercare di essere il più intuitiva possibile.

[Immagine: http://www.sarducd.it/images/Antivirus_rid.png]

Per dimostrare quanto è facile creare una penna USB o un DVD multiboot possiamo fare una prova semplicissima in soli quattro passaggi:
Inseriamo la penna USB precedentemente formattata in FAT32
Premiamo sull'immagine in alto a destra "con la lente e una penna USB" per ricercare e selezionare l'unità
Clickiamo sul "pulsantone" con la penna USB (o il DVD). SARDU inizia la creazione del supporto o dell'immagine.
Premendo sul pulsante "Test USB" o "Test ISO" in alto si può verificare il buon fine dell'operazione.
COMPLIMENTI: hai creato la prima USB con SARDU. Logicamente è incompleta in quanto ha solo gli strumenti integrati.
Come abbiamo potuto vedere il tutto è semplicissimo ma logicamente noi vogliamo unire più strumenti nella nostra penna USB (quando si parla di penna USB la stessa procedura è anche per la creazione delle ISO).
Si è pensato di suddividere le ISO supportate in quattro macrocategorie:
  • Antivirus
  • Utilities
  • Linux
  • Windows
Per spostarci all'interno di queste si deve premere l'apposito pulsante posto sulla sinistra del software.
Come possiamo notare ci sono altri tre pulsanti ma ne scopriremo il funzionamento in seguito.
Nella nostra interfaccia grafica ora abbiamo una serie di "simboli rossi" che stanno a indicarci che SARDU non conosce la posizione della ISO
SARDU integra un "downloader" quindi se vogliamo scaricare una nuova ISO, una volta scelta, è possibile farlo andando sulla "freccia celeste verso il basso".
Creata "la coda di download" (visibile premendo nell'apposito pulsante a sinistra) la si può avviare agendo sul pulsante "avvia".
Scaricate le immagini ISO "l'icona rossa" viene cambiata in "un segno di spunta celeste" e il CheckBox del singolo software è attivabile/disattivabile. Agendo sul singolo CheckBox vedremo cambiare lo spazio occupato sotto il logo di SARDU e nel pulsante di categoria apparirà il numero di software selezionati.
Selezionate le nostre ISO non dobbiamo fare altro che ripetere la procedura vista prima: selezionare la USB, premere il pulsante "crea USB" e aspettare la creazione.
I software supportati in modo nativo da SARDU sono decine e decine ma, come sempre accade, non accontentano tutti.
Per ovviare a questo problema si è aggiunto un TAB extra che aumenta in modo esponenziale le ISO supportate.
Alcune funzioni presenti in quest' ultimo non sono semplicissime e richiedono una conoscenza avanzata, altre sono di facile uso.
Andiamo a conoscere queste ultime:
premendo sul pulsante "aggiungi" apparirà una "maschera di inserimento dati" che deve essere completata per la gestione.
Selezionando il CheckBox "Type" andiamo a scegliere in quale categoria faremo apparire il software nel menu di avvio della unità creata, lasciandolo non selezionato verrà creata la categoria "extra"
Selezionando il "Radio" "derivata" ci viene abilitata la combo di scelta. Se noi sappiamo che la nostra ISO è una derivata Ubuntu non dobbiamo fare altro che selezionare l'apposita voce.
"Text Help" prende i dati che vogliamo appaiano in basso al menu di avvio per identificare ogni singola voce.
Logicamente SARDU non ha doti magiche per conoscere tutte le ISO avviabili del mondo.
Sempre nel TAB extra è stata aggiunta una ListBox per scaricare e gestire i software che vogliamo copiare nella penna USB o nel DVD.
Piccolo esempio: vogliamo scaricare e integrare l'ultima versione di "ComboFix"....

La gestione delle singole ISO avviene tramite files di configurazione. A regime, all'avvio del software, questo scaricherà le "firme aggiornate".
Questa funzione, chiamata NUR, permetterà di non dover rilasciare nuove versioni ad ogni cambiamento delle ISO, ad ogni nuovo software supportato, e farà si che tutti i [i]SARDU mutibot builder[i] in giro nel mondo siano aggiornati nello stesso momento garantendo una maggiore funzionalità e per noi un minore lavoro di "assistenza"

Mi farebbe piacere avere suggerimenti, consigli etc. su come migliorare il prodotto, renderlo più semplice

Se volete provare SARDU lo potete scaricare dal sito ufficiale
Sconsiglio vivamente l'utilizzo della obsoleta versione 2.x

Grazie  Smile

Davide
Cita messaggio
Grazie da:
#2
grazie per il tuo lavoro. metto il post in rilievo.
Cita messaggio
Grazie da:
#3
In questi giorni pubblicherò un articolo.
Cita messaggio
Grazie da:
#4
Grazie Smile
Come mi rendo conto che ci sono degli aspetti che devo migliorare nella presentazione edito il primo file.
Ad esempio ho saltato alcune cose che sono fondamentali: la gestione dei software avviene tramite files di configurazione, a regime all'avvio del software questo scaricherà le "firme aggiornate".
Questa funzione, chiamata NUR, permetterà di non dover rilasciare nuove versioni ad ogni cambiamento delle ISO, ad ogni nuovo software supportato, e farà si che tutti i [i]SARDU mutibot builder[i] in giro nel mondo siano aggiornati nello stesso momento garantendo una maggiore funzionalità e per noi un minore lavoro di "assistenza"
Cita messaggio
Grazie da:
#5
Ottimo.
Cita messaggio
Grazie da:
#6
grazie per il tuo lavoro Davide.
Lo proverò sicuramente.
Cita messaggio
Grazie da:
#7
Ciao Davide e grazie per il tuo lavoro At ho scaricato la versione per linux e cercando di avviarla riscontro questo errore... (sempre se non ho commesso io qualche errore Smile )
Codice:
max@max-pc:~/Scaricati/sardu_3$ ./sardu_3
./sardu_3: error while loading shared libraries: libgdk_pixbuf-2.0.so.0: cannot open shared object file: No such file or directory
... premetto che l'eseguibile ha i permessi di esecuzione e che la libreria citata è correttamente installata, come distro sto usando ZorinOS 6 derivata di Ubuntu 12.04 64 bit At
Cita messaggio
Grazie da:
#8
CIao Smile
Guardacaso ho avuto lo stesso problema che ho risolto con

Codice:
sudo apt-get install libgtk2.0
oppure
sudo apt-get install libgtk2.0-0:i386

Il missing libX11.so.6 si risolve con


Codice:
sudo apt-get install libx11-6:i386

Mi faresti sapere se va?

Grazie

Davide
Cita messaggio
Grazie da:
#9
... ti confermo che adesso funziona Tongue ... anche se si tira dietro un bel po di pacchetti... At ... ho provato a scaricare Avira ma dopo un paio di minuti il download si è fermato, almeno il conteggio dei minuti rimanenti della velocità e della barra di progresso... non so se ti possano servire questi piccoli feedback
Cita messaggio
Grazie da:
#10
Non sembra compatibile con Mint Mate 17.
O sbaglio qualcosa ?
Non è possibile dare i permessi di esecuzione e di solito lo fa con applicazioni non compatibili.

Beh, dopo la provo anche con Mint 14.
Cita messaggio
Grazie da:


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)