Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum1 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
STORAGE FRA LE NUVOLE A COSTO ZERO? (ex Penna USB 2 TB)
#1
Wink 
[edit by BAT]
chi è interessato legga qui:

http://www.articolo21.org/2015/07/lo-sto...d-storage/

Abbiamo più volte avvisato l'utente di non fare copia-incolla di articoli pubblicati su altri siti Web
questo danneggia il forum e non rende giustizia all'autore (se lui stesso è l'autore non è comunque un comportamento corretto)

Ho pure modificato il titolo del thread che non c'entra nulla con l'argomento dell'articolo
l'utente è stato bannato perché il suo comportamento danneggia questo forum (agli occhi dei motori di ricerca e di quegli utenti che possono pensare che questo forum copia contenuti altrui) ed inoltre era stato abbondantemente avvertito qui:

http://www.istitutomajorana.it/forum2/Thread-acqua-come-carburante
Grazie da:
#2
scusami ma trovo un "incongruenza"il titolo è Penna usb 2 tb 
segue l'apertura con il "cloud" Undecided

peccato che non hai pubblicato il prezzo della penna usb da 2tb cè da Piange 

fatte alcune conclusioni non salverei i mie dati nel cloud anche free neanche in penna usb di quel tipo

trovo una sorta di copia e incolla la sua "descrizione"


Grazie da:
#3
Sicuramente l'offerta "Cloud" è allettante: l'azienda che decide di adottare mezzi di questo tipo potrà disfarsi di buona parte delle spese per l'acquisto di hardware, l'assistenza al personale, l'alienazione e lo smaltimento delle macchine obsolete: spesso, infatti, di ciò si fa carico il fornitore di servizi stesso.

Vi sono però anche aspetti negativi. Ad esempio: Non esiste una copia del documento direttamente a disposizione dell'utente, come lo sarebbe se si trovasse su un disco o altra periferica di memorizzazione. La disponibilità del file e la possibilità di apportarvi modifiche sono subordinate alla disponibilità della connessione alla rete.

L'aspetto che suscita una certa diffidenza nei confronti del Cloud da parte delle Aziende è legato alla custodia dei dati. Nonostante le garanzie prestate dai fornitori, le Aziende il cui futuro dipende strettamente dalla non divulgazione di determinate informazioni sensibili (progetti, caratteristiche dei nuovi prodotti ecc.) preferiscono ancora conservare questo materiale "alla vecchia maniera", nella tradizionale sala sicura, in località nota, ben custodito da personale addetto e sorvegliato da strutture di sicurezza, piuttosto che ... "salvato da qualche parte, nella rete".

Il cloud computing rischia d'essere concentrato in mano a pochissimi grandi gruppi in grado di bloccare i server in qualsiasi momento.
Il cloud computing è una trappola.
Grazie da: esabatad
#4
(23-07-2015,10:10 )sg-1 Ha scritto: Sicuramente l'offerta "Cloud" è allettante: l'azienda che decide di adottare mezzi di questo tipo potrà disfarsi di buona parte delle spese per l'acquisto di hardware, l'assistenza al personale, l'alienazione e lo smaltimento delle macchine obsolete: spesso, infatti, di ciò si fa carico il fornitore di servizi stesso.

Vi sono però anche aspetti negativi. Ad esempio: Non esiste una copia del documento direttamente a disposizione dell'utente, come lo sarebbe se si trovasse su un disco o altra periferica di memorizzazione. La disponibilità del file e la possibilità di apportarvi modifiche sono subordinate alla disponibilità della connessione alla rete.

L'aspetto che suscita una certa diffidenza nei confronti del Cloud da parte delle Aziende è legato alla custodia dei dati. Nonostante le garanzie prestate dai fornitori, le Aziende il cui futuro dipende strettamente dalla non divulgazione di determinate informazioni sensibili (progetti, caratteristiche dei nuovi prodotti ecc.) preferiscono ancora conservare questo materiale "alla vecchia maniera", nella tradizionale sala sicura, in località nota, ben custodito da personale addetto e sorvegliato da strutture di sicurezza, piuttosto che ... "salvato da qualche parte, nella rete".

Il cloud computing rischia d'essere concentrato in mano a pochissimi grandi gruppi in grado di bloccare i server in qualsiasi momento.
Il cloud computing è una trappola.


Condivido in pieno. C'è poi da considerare anche l'aspetto della "responsabilità giuridica". Chi risponde dei danni in caso di perdita dei dati per un motivo qualsiasi? Adesso non ho sottomano i link esatti, ma ho letto che si sono verificati casi in cui i proprietari dei server hanno declinato ogni e qualsiasi responsabilità sia per il trafugamento dei dati da parte di hacker sia per rotture dell'HW.
Grazie da:
#5
Il cloud computing può essere rischioso, condivido i miei dati sono tutti su hard disk e pen drive a
casa mia.Comunque anche portando il pc a riparare non si è sicuri del trafugamento dei dati, a meno che tè lo riparino sotto gli occhi. Tongue
Pace e Serenità a tutti voi per un mondo migliore Tongue  Heart
Grazie da:
#6
Maxibolf, più volte hai postato articoli senza citare la fonte, bastava incollare il link...sei stato avvertito adesso il ban non te lo toglie nessuno.
CHIUDO LA DISCUSSIONE
Grazie da:


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)