Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum1 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Tentativo recupero dati da hdd danneggiato
#1
Gentili colleghi forumisti,

sono allo stato attuale in questa situazione.

Portatile che non si avvia. Causa: hdd danneggiato.

Obiettivo: recuperare ALCUNI dati importanti

Ho provato prima con il tentativo da pennetta in Live Boot con un prodotto ambiente Linux (Redo Backup) direttamente da portatile, ma nulla: fino a prima di portarlo in assistenza caricava e lo vedeva e qualcosa si riusciva a salvare, anche se impiegava delle ore per salvare poca roba; da dopo che me lo hanno reso (l'ho portato per avere una diagnosi certa e confidente che loro, con mezzi migliori ed esperti, qualcosa in più avrebbero saputo fare) invece Redo non me lo riconosce nemmeno più.

Ho provato ora a collegarlo ad un portatile funzionante utilizzando il cavo/l'interfaccia di un hdd esterno che ho aperto per l'occorrenza. Il disco con le tre partizioni le rileva anche, ma quando clicco sopra inizia a caricare ma non finisce più.

Mi è stato suggerito di provare ad aprire con Stellar Phoenix. Ho scaricato la versione di prova - che permette la lettura, rimanendo necessario per procedere al salvataggio il pagamento - ma anche qui, nulla, Stellar gira e gira ma non arriva a niente.

A parte di rivolgermi ad una società recupero dati (KrollOnTrach mi ha già fatto un preventivo da... 970 E!), avete qualche suggerimento?

Grazie anticipatamente!
Cita messaggio
Grazie da:
#2
L'hard disk è danneggiato fisicamente, è sicuro al 100%; questo significa che il suggerimento migliore possibile è che, se vuoi avere una speranza di salvare dei dati NON DEVI PIU' NEANCHE ACCENDERLO PERCHE' PUOI SOLO PEGGIORARE LA SITUAZIONE E CANCELLARE PURE I DATI CHE CI SONO.
A questo punto non è più una questione software, servono attrezzature particolari: l'hard disk, se decidi di darlo a Kroll OnTrack, verrà smontato fisicamente in camera bianca (una postazione completamente sterile e priva di polveri in sospensione), dopodiché i piatti verranno sottoposti a scansione e al recupero dati.
Ti sei chiesto perché ti hanno suggerito di procedere da te con Stellar Phoenix? perché è sicuro che non ce la puoi fare, se lo facessero loro finirebbero di romperlo e gli potresti far causa.
Devi "solo" decidere se i dati che vuoi recuperare valgono i 970 euro che ti chiede Kroll OnTrack
Il mio blog: ZEROZEROCENT.BLOGSPOT.COM
LEGGE DI MURPHY: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
VERSIONE QUANTISTICA DELLA LEGGE DI MURPHY: TUTTO VA MALE CONTEMPORANEAMENTE
Cita messaggio
Grazie da: Matteo
#3
Ciao Bat, grazie.

Non sono stati quelli dell'assistenza a consigliarmi Stellar. Un utente su altro forum.

In assistenza il portatile l'ho portato ancora qualche tempo fa: già non si avviava, e già avevo provato ad esplorare il disco per salvare il salvabile - su precise preziose indicazioni rinvenute proprio in questo utilissimo forum, e anche grazie ad una guida su Redo disponibile sempre qui - con Redo in pen-drive live boot. Allora il disco lo rilevava, qualcosa riuscivo a salvare, ma poco in tantissimo tempo. Nel timore che forse stavo sbagliando qualcosa io, ho pensato di portarlo in assistenza.

Lì, mi han detto subito dopo rapida diagnosi che il problema stava nell'hdd danneggiato; dopo di che lo hanno tenuto per circa 15 gg tentando di salvare alcune cartelle che io avevo indicato loro, salvo, alla fine, dirmi che: "Non ci riusciamo. Le tue cartelle pesano qualche Giga, il disco ci fa salvare qualche centinaio di Mega, ma poi muore".

Riportatolo a casa, credevo che la situazione fosse rimasta quella in cui l'avevo portato, e quindi pensavo di poter agire così: rinunciare a salvare delle intere cartelle, seppur importanti, per limitarmi all'indispensabile: alcuni file, singolarmente presi. Potranno pesare al massimo qualche Mega (ma è più probabile centinaio di k) l'uno, sono excel e pdf.

Amara sorpresa: Redo in live boot non mi visualizza più l'hdd.

Riesco poi oggi a collegarlo al portatile in pratica con un cavo/adattatore Sata-Usb e le 3 partizioni in cui era diviso mi compaiono nell'esplora risorse di Windows... ma non riesco ad entrare, non carica.

Quasi certamente in assistenza nel tentativo di salvare qualcosa, il disco si è ulteriormente corrotto. :-((((((((((
Cita messaggio
Grazie da:
#4
è per quello che ti dico di non accenderlo più, perché se lo accendi va a finire che distruggi la superficie magnetica un pezzo alla volta
Idea
Il mio blog: ZEROZEROCENT.BLOGSPOT.COM
LEGGE DI MURPHY: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
VERSIONE QUANTISTICA DELLA LEGGE DI MURPHY: TUTTO VA MALE CONTEMPORANEAMENTE
Cita messaggio
Grazie da:
#5
Ti capisco gran brutto guaio !
Condivido quanto consigliato da "BAT".

Se proprio lo devi accendere di nuovo ... sarebbe utile avere i dati SMART dell'hd.
Da lì si puo' capire meglio cosa fare.

Se proprio ti vuoi avventurare nel SW ... "Stellar Phoenix" non è il SW piu' adatto ci sono utility piu' a basso livello che possono tentare di leggere i settori danneggiati.

Se ti arrendi ... puoi anche fare una ricerca di mercato e trovare una società piu' economica di "KrollOnTrach" ... 970 Euro mi sembrano comunque tantini ...

Rimane solo un tentativo estremo ma solo se hai GIA' DECISO DI BUTTARLO.
===============================================

Acquistare un disco IDENTICO possibilmente usato.
Cercare di smontare entrambi ... e 'travasare il piatto dei dischi del TUO disco al posto di quello appena acquistato ponendolo delicatamente tra le testine.
E' vero andrebbe fatto in camera bianca ... ma personalmente sono riuscito a farlo con un disco da 3,5 pollici. Naturalmente il fine ultimo è quello di recuperare i dati ... ultimata la lettura butti tutto comunque.
Cita messaggio
Grazie da:


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)