Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum1 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
UEFI e installare plus remix 64
#1
Salve sto' accingendomi a voler installare la Plus 64b, tuttavia ho installato win8.1 con una partizione EFI
La situazione al momento di installare e' questa:

   

Ho letto la guida sull'installazione con UEFI ma non c'e' spiegato come far si che con Systemback si setti la partizione EFI come avvio anche per Ubuntu
Devo installare Grub e se si dove?
Se avete consigli su come procere, grazie

marco
Cita messaggio
Grazie da:
#2
Ciao, il grub lo puoi installare tranquillamente in sda.
Cita messaggio
Grazie da:
#3
con systemback non sono sicuro tu possa installare con uefi/gpt. come da altri detto, ti consiglio di installare la versione ufficiale di ubuntu ( lei ha un installer diverso ) seguendo le indicazioni uefi/gpt, poi al termine quando tutto sarà in ordine e funzionante fai diventare "plus" il tuo ubuntu:
http://www.istitutomajorana.it/index.php...&Itemid=33
Cita messaggio
Grazie da:
#4
Giusto anche quello che ha detto Dixgiusti, se vuoi prova anche a fare questo:
Scarica rufus: http://www.istitutomajorana.it/index.php...&Itemid=33
Nella selezione del partizionamento scegli dischi GPT con sistema di destinazione UEFI.
Carichi la iso e installi normalmente .. (senza fare l' installazione uefi da systemback..)
Questo l' ho fatto io su un pc di un mio compagno ed è riuscito.
Ovviamente non voglio dire che devi seguire obbligatoriamente me, quello che dice Dixgiusti è correttissimo, io ho proposto una via più breve. Ma entrambi le vie sono corrette.
Fammi sapere ciao At
Cita messaggio
Grazie da:
#5
Scusa, Salvatore, gentilmente potresti essere più esaustivo. A breve mi devo avventurare ad installare una plus  fatta con systembackp e vorrei capire il metodo che indichi, seguendo la guida mi è abbastanza chiaro come creare la chiavetta con refus, le mie perplessità sono riferite a quando dici "Carichi la iso e installi normalmente .. (senza fare l' installazione uefi da systemback..)
 Morale, non ho capito Undecided si riesce ad installare una plus fatta con systemback su pc con win8.1 e partizione EFI ?
Non richiedermi l'amicizia, siamo già amici  Big Grin il mio blog LinuxEasy  Tux

Cita messaggio
Grazie da:
#6
Si scusami, sai  che attraverso syestemback l' installazione di Linux Mint o Ubuntu 64 bit possono avvenire anche in modalità UEFI?
Quando arrivi nella selezione delle partizioni, nella selezione del filesystem, si ha la scelta di installare il sistema normalmente oppure, in modalità UEFI.
Qual' è il bello? Come diceva appunto Dixgiusti, sembra ancora impossibile installare Ubuntu o Linux Mint realizzato con systemback su dischi GPT. Come ha detto lui ( in maniera corretta) è meglio scaricare la versione ufficiale e poi aggiungere gli applicativi.
Io, credo di aver trovato una scorciatoia...( almeno credo). Tempo fa, a un mio compagno installai Linux Mint (Realizzato dal prof. Cantaro). Appunto, il suo pc presentava: Uefi e disco GPT.. come fare?
Ecco qui che subentra rufus... Ho caricato la iso di Linux Mint, e, ho selezionato lo schema di partizione GPT e sistema di destinazione UEFI. Al riavvio, come per sorpresa è partito tutto nei migliori dei modi. Brutta notizia dopo..
Arrivando nell' installazione selezionai Filesystem ext4 UEFI ( se non ricordi male..) ecco qui la sopresa..
Il sistema si installò, ma al riavvio è impazzito, dava schermate nere ecc..
Sbattendo un po' la testa, arrivai a una conclusione:
Avendo fatto con rufus un tipo di schema GPT e sistema di destinazione UEFI, l' installazione di Linux Mint doveva essere configurata solo con filesystem ext4 ( come se installassi normalmente su un bios convenzionale) a quel punto tutto si aggiustò. Il problema era che, lo schema della partizione e del sistema di destinazione di rufus era entrato in conflitto con systemback. Quindi come ho detto già prima, se si fa con rufus, bisogna installare normalmente. Al riavvio, avrai il tuo sistema pronto a essere utilizzato.
Cita messaggio
Grazie da:
#7
Mi rendo conto che in questo campo siamo, ainoi , dei pionieri alla scoperta della isola felice, visto che non esiste una metodologia unica e certa mi sembra che per adesso la più accertata sia quella indicata da Dxgiusti, ma ogni esperienza come la tua è molto utile per migliorare la conoscenza delle varie possibilità e se ci sono delle ottimizzazioni, in questo caso la velocizzazione notevole dell'installazione di una versione remix realizzata con systemback è davvero benvenuta, tanto più confortata dalla tua esperienza andata a buon fine ,però andando "logica"c'è qualcosa che non afferro o per lo meno non capisco non conoscendo la dinamica di come lavora rufus, dunque io ti espongo quello che non mi è chiaro:
Rufus ti crea una chiavetta-live di una remixplus creata con systemback,quindi quando si avvia la live cmq dovrebbe essere uguale alla medesima remixplus, indipendentemente che sia stata fatta con refus o unetbooting o creatore di dischi di avvio( presumo che è questo il punto che non so o che sbaglio nel ragionamento), quindi perchè entra in gioco la differenza e la peculiarità che la chiavetta sia stata fatta con refus, cerco di spiegarmi( sperando di riuscirci su quello che intendo) la live/iso non sa con quale metodo è stata messa bootabile su chiavetta, quindi il suo installer non dovrebbe essere condizionato da rufus, perchè entra in gioco rufus nella installazione della live sul pc ?
Non richiedermi l'amicizia, siamo già amici  Big Grin il mio blog LinuxEasy  Tux

Cita messaggio
Grazie da:
#8
sarà anche possibile ma io parto da una verità di fatto, systemback crea una immagine di un sistema, come esso è. non ha un suo installer ( l'installazione con systemback è molto più veloce che non con una iso creata da remastersystem dove viene usato l'installer originale di ubuntu ). per cui ma potrei anche sbagliarmi e questo è molto probabile, una immagine creata con systemback su di un computer con tabelle msdos non riuscirà ad essere installata su di un computer con tabelle gpt. tantomeno creare la partizione di avvio bios/uefi. io con la macchina virtuale ho fatto varie prove, se formatto in gpt, riesco ad installare solo distribuzioni con l'installer originale. distribuzioni da systembak non sono mai riuscito ( questa la mia piccola esperienza ).
Cita messaggio
Grazie da:
#9
(11-04-2015,20:44 )bilodiego Ha scritto: Rufus ti crea una chiavetta-live di una remixplus creata con systemback,quindi quando si avvia la live cmq dovrebbe essere uguale alla medesima remixplus, indipendentemente che sia stata fatta con refus o unetbooting o creatore di dischi di avvio( presumo che è questo il punto che non so o che sbaglio nel ragionamento), quindi perchè entra in gioco la differenza e la peculiarità che la chiavetta sia stata fatta con refus, cerco di spiegarmi( sperando di riuscirci su quello che intendo) la live/iso non sa con quale metodo è stata  messa bootabile su chiavetta, quindi il suo installer non dovrebbe essere condizionato da rufus, perchè entra in gioco rufus  nella installazione della live sul pc ?

Una pendrive USB creata con Rufus si può avviare o solo da BIOS convenzionale oppure solo in modalità EFI;
Rufus non è in grado di creare pendrive che si avviano indipendentemente dal fatto che un computer abbia un BIOS o un UEFI;
più precisamente, se nel creare la pendrive da una ISO si sceglie
Partition scheme and target type: MBR partition scheme for BIOS or UEFI computer
la pendrive si avvierà SOLO da un un computer con BIOS convenzionale (o con UEFI ma in modalità legacy, cioè come se fosse un BIOS);
Invce selezionando in fase di creazione le altre opzioni la pendrive si avvierà solo in modalità EFI (se ci fai il boot da un PC con BIOS normale non si avvierà)
Il mio blog: ZEROZEROCENT.BLOGSPOT.COM
LEGGE DI MURPHY: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
VERSIONE QUANTISTICA DELLA LEGGE DI MURPHY: TUTTO VA MALE CONTEMPORANEAMENTE
Cita messaggio
Grazie da:
#10
Grazie Dx e Bat.
Sono proprio un "ignorantun" su refus, per adesso mi accontento, sperando almeno di aver capito:
a monte prima di installare la live con refus sulla chiavetta si decide con quale metodo avviare la live e quindi installare se su bios convenzionale o su uefi? Giusto? Undecided  e se così allora è alta la probabilità che poi che qualcosa vada in conflitto con l'installer  di systemback,inteso come assegnarli le partizioni giusto per dargli una denominazione,anche se impropria,tecnicamente non è il termine o l'azione esatta come giustamente fa presente dxgiusti.

Scusami surfstyle , non ti ho "scippato" la discussione, che tra l'altro arriva a fagiolo anche per me, ma visto che  sono state date due indicazioni  è bene approfondire.

P.s.
Quindi , @Salvatore, ti domando, sembra che hai ovviato al problema lasciando a refus la responsabilità di installare su uefi, e a systemback di conseguenza di copiare solo il sistema in modo "normale"(come se fosse bios)  su quello predisposto da refus?
Non richiedermi l'amicizia, siamo già amici  Big Grin il mio blog LinuxEasy  Tux

Cita messaggio
Grazie da:


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)