Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum1 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Un caso limite risolto
#1
Mi è capitato tra le mani un Compaq Presario 700, settembre 2001, processore AMD Duron 900 Mhz, 384 Mb di RAM, e ho voluto vedere cosa riuscivo a tirarci fuori, a mo' di esperimento.

Ho cominciato a scaricarmi Lubuntu 14.04.5, la cui immagine da circa 750 Mb promette di poter essere masterizzata su CD; infatti il lettore di questo computer non legge i DVD. Esistono CD da 800 e 900 Mb, ma masterizzarli non è semplice: K3B, Xfburn e Brasero non vi saranno di aiuto.

Volete sapere come fare? Dovrete scaricarvi una qualsiasi versione di Puppy (quelle base sono delle ISO intorno ai 200Mb), masterizzarlo su CD-R o CD-RW e avviarlo su un computer che consenta di masterizzare. Non importa se ha un solo drive; infattiu Puppy si caricherà interamente in RAM, e vi lascerà libera l'unità.
A questo punto andate ad aprire Pburn; impostate la modalità DAO, Disk At Once, abilitate l'overburning, e selezionate No Multisassion. Impostate la velocità minima, anche se di fatto masterizzerà a 12x, e date il via. Tutto qui.

Una volta masterizzato il CD, l'ho inserito nel Presario; la modalità live viene caricata e funziona, basta usare un mouse esterno (il touch pad non funziona), e può servire per usare gparted. Nei 20 Gb dell'hard disk ho partizionato 6,5 Gb di root, 700 Mb di swap e il rimanente di home.
Però per installare occorre riavviare e selezionare la seconda opzione, “installa lubuntu” senza caricare la sessione live, per non sovraccaricare le scarse risorse disponibili.

L'installazione va a buon fine nel modo solito, ma al riavvio non parte. Provo ad usare la modalità di recupero, e riesco ad avviare; faccio varie prove di modificare il GRUB, ma senza esito. Allora infilo di nuovo il CD di Puppy, e installo Grub4Dos nel MBR. Al riavvio, tutto OK!  Riesco tranquillamente ad avviare una versione di Lubuntu aggiornata ai primi di agosto 2016, con kernel della serie 4.4.0 !!!!!

Come di consueto a questo punto connetto internet, scarico gli aggiornamenti, poi Lubuntu-restricted-extras, lubuntu-restricted-addons e i programmi aggintivi desiderati. O ancora meglio, visto che mi capita spesso di installare lo stesso sistema, una volta eseguiti gli aggiornamenti su una macchina mi copio in chiavetta la cartella /var/cache/apt/archives e poi vado ad installare tutti i pacchetti presenti posizionandomi al posto giusto con il terminale e poi con un sudo dpkg -i *.deb
Se restituisce qualche errore (in questo caso non mi è capitato), basta eseguire il comando una seconda volta, per ovviare all'errato ordine di installazione dei pacchetti.

Qual è il risultato finale? Una macchina funzionante, anche se dai riflessi decisamente lenti...


Allegati Anteprime
   
Cita messaggio
Grazie da:
#2
Ragazzi, vi ho lasciato senza parole...?
Potete anche commentare, eh?
Sia in senso positivo che negativo, ovviamente...
Cita messaggio
Grazie da:
#3
perchè in senso negativo? bravo! hai recuperato una macchina destinata altrimenti alla discarica. non so quale uso ne potrai fare ma l'installazione l'hai eseguita con competenza e... complimenti per la soluzione del problema grub.
Cita messaggio
Grazie da:
#4
Bè, in realtà non mi serve, ma solo perchè ne ho di migliori. Infatti mi diverto a recuperare ciò che altri buttano, e faccio largo uso della Mint 17 remixata dal Professore.
Però, in sè. è una macchina usabile. La sto usando anche in questo momento, per esempio. A me sembra lenta perchè con Linux sono abituato male, ma un effetti dove lavoro io hanno molti computer con Windows che sono almeno alla pari, se non peggio; e si permettono il lusso di avere processori a 64 bit e 2 giga di ram...
Cita messaggio
Grazie da:
#5
io ho recuperato un vecchio Packard Bell http://www.pocket-lint.com/review/68120-...ote-h5-315 con 512 mb di ram anche se poi ho aggiunto un banco da 256, lo usa il pargolo che si vede qualche cartone in streaming, ho configurato anche una chiavetta dvb e qualche giochino abandonware con zsnes oppure in live dvd dei giochi da http://live.linux-gamers.net/  Tongue ... mi rendo conto che al momento ha il doppio di ram del tuo, smontandolo mi sono accorto che la ram è uguale a quella usata nei pc desktop, magari riesci a reperire qualche banco di ram e lo potenzi un pochino.  At come OS ho messo https://lubitproject.com/download-lubit-6/
Cita messaggio
Grazie da:
#6
No, non si può potenziare la ram... ne ha un banco interno da 128 non smontabile, e un banco da 256 nell'unico alloggiamento disponibile. A meno di non trovarne uno da 512; così vecchio non so nemmeno se esisteva.

I computer con 512 Mb li recupero correntemente, con Xubuntu o Lubuntu; ultimamente preferisco il secondo. Lubit l'ho provato tempo addietro, ma non ne sono rimasto particolarmente entusiasta... Magari ci riproverò.
Cita messaggio
Grazie da:
#7
Visto che sono in fase di sperimentazione con questo Presario, ho deciso di provarci sopra Lubit 6, come suggeritomi.

Ho scaricato tale distro in versione 32 bit; poichè anch'essa eccede i canonici 700 Mb, seppur di poco, ho dovuto masterizzare il disco con la stessa procedura già descritta. A tal proposito, preciso che Pburn consente di editare la linea di comando che aziona il masterizzatore; se in tale linea compare il comando -tao occorre modificarlo in -dao.

Masterizzato il disco, l'ho provato live sul mio computer principale, un Sony Vaio core i7, 8 giga di ram; anch'esso recuperato e ripristinato con la Mint 17 remix. La Lubit appare immediatamente molto bella e ricca, fin troppo direi per osare provarla sul Presario; ma visto che me l'avete suggerito voi, provvedo a infilare il disco.

Provo per prima cosa la live, e con mia sorpresa funziona tutto a meraviglia. Allora formatto e installo, con le stesse partizioni già predisposte. In sede di installazione mi sorprende lo spazio suggerito per il miglior risultato, appena 3,5 Gb; la Lubuntu suggeriva oltre 5 Gb. L'installazione va a buon fine, e anche il riavvio funziona benissimo, senza bisogno di ulteriori rimaneggiamenti del Grub.

A questo punto faccio una prova "a modo mio" delle prestazioni della distro. Controllo il tempo occorrente per aprire Firefox una seconda volta (apro, chiudo e riapro). Lubuntu impiega 24 secondi, Lubit si accontanta di 18.

Conclusioni? Questo computer con Lubit non solo è usabile, ma è perfino godibile...

Un solo piccolo neo: questa distro è ferma ad un anno fa. Non ci vorrebbe molto a fare una Lubit 6.1 aggiornata.
Cita messaggio
Grazie da:
#8
Lubit 6 è una derivata di ubuntu 14.04, per aggiornarla da terminale dai questi comandi
Codice:
sudo apt-get update
Codice:
sudo apt-get upgrade
Tongue
Cita messaggio
Grazie da:
#9
Ho parlato di un piccolo neo, nulla di grave; se le distro Ubuntu ufficiali vengono aggiornate circa ogni sei mesi è perchè è utile.
Per esempio Lubuntu è arrivata alla 14.04.5.
Per il resto, è da dieci anni che i miei terminali sono pieni di sudore...
Cita messaggio
Grazie da:
#10
importante è che ti giri bene Tongue certo non mi aspettavo che con 384 mb di ram girasse decentemente, sul mio vecchio portatile firefox va lento, ho optato per questo browser http://www.qtweb.net/
Cita messaggio
Grazie da:


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)