Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum1 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy


//Removed by EUCookieLaw Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Virtual Machine
#1
[Risolto] Buona giornata a tutti. In premessa dichiaro di non essere un esperto di informatica ma un semplice utilizzatore di PC. Detto questo, mi sono regalato un ASUS T303pro (processore i7, 16GB ram, 512GB di storage in SSD, .......) facendo una vera e propria pazzia (semel in anno licet insanire). Provengo da un altro ASUS (B131:processore i5, ......). Da sempre ho la necessità (e la convinzione) che un PC deve permettermi di prendere appunti a mano al volo e deve essere molto mobile (Tablet). Però sono anche convinto che i programmi devono essere liberi (fatto salvo il rispetto e riconoscimento, anche economico, per il lavoro di chi ci butta su la sua vita ed il suo tempo). Già con il B131, appena finita la garanzia, smontai "Windows 7pro" e montai UBUNTU (se non ricordo male era il "13.10"). Ho avuto qualche problemino con la scrittura a mano e qualche problemone con la chiavetta Vodafone e il multifunzione Epson e con i PDF, ma, con qualche sacrificio non impossibile, ho risolto. Adesso sono a chiedere lumi sul che fare con la nuova macchina ed il nuovo "Windows 10".
Sul Windows10 del T303 ho montato una "virtual machine", con Virtual Box, ed ho istallato Ubuntu 16.10 in virtual machine. Ovviamente, quando sono in Ubuntu (virtual machine) tutto è più lento. Non riesco nemmeno a condividere la cartella principale dei miei dati (montata su Windows) e per ora, quindi, mi sono fermato con le installazioni (non ho ancora trasferito Thunderbird sul T303, atto che decreterà l'abbandono del "vecchio" B131). A differenza di qualche anno fa, quando passai da windows ad Ubuntu aiutato da un amico, avendovi conosciuto, voglio ascoltare prima il vostro parere sul "che fare" e poi decidere. Come detto, per ora, uso ancora il B131 (con cui vi sto scrivendo). Quello che vorrei capire con voi è questo:


Conviene (anche dal punto di vista delle garanzie dei produttori rispetto i software) disinstallare windows10 ed installare Ubuntu 16.10 come sistema unico? (perdendo alcune prerogative di scrittura a mano e di OCR di ADOBE  per i PDF, per esempio)


Conviene tenere Windows10 come principale ed Uduntu in virtual machine? In tal caso il problema sarebbe legato al fatto che userei Ubuntu quasi sempre e sporadicamente (solo per alcuni programmi che girano esclusivamente in area windows) userei windows.


Conviene installare Ubuntu come principale e utilizzare (all'occorrenza) windows10 in virtual machine? Cosa che sembrerebbe la più sensata, ma non so con quali rischi.
Aggiungo che ho anche un hard disk SSD in bluetooth, cosa dovrò fare per usarlo come cartella di salvataggio documenti quando sono in virtual machine? (così mi risolvo il problema della cartella da condividere tra i due sistemi). Insomma, scusate se l'ho fatta lunga. Vorrei una mano da voi che sicuramente avete più esperienza e conoscenza di me, per capire cosa sia più proficuo fare. Undecided  Undecided
Grazie a tutti.
                                                           Pippuccio
Cita messaggio
Grazie da:
#2
Perchè non un dualboot win10 e ubu 16.04? Lascerei perdere la semestrale ubu 16.10 che ha un breve supporto, 9 mesi contro i 5 anni della 16.04.
Per quanto riguarda ubuntu virtualizzato è normale che sia più lento (specie le ultime versioni, per mia esperienza dall'avvento di unity) , anche se dipende molto dall'hw della macchina che lo ospita e da come hai impostato virtualbox.

Sposto la discussione in Installazione e Disinstallazione
mandi...Eugenio
Cita messaggio
Grazie da: pippuccio , pippuccio
#3
Citazione:Ovviamente, quando sono in Ubuntu (virtual machine) tutto è più lento
mi sembra strano che con un pc come il tuo ubuntu sia lento sulla VM, hai attivato la virtualizzazione hardware? quanta ram dai alla VM? controlla se la VTx è attiva http://www.istitutomajorana.it/forum2/Th...2#pid92012
Cita messaggio
Grazie da: pippuccio , pippuccio
#4
Grazie EU66, ho provato ad installare Ubu affiancato a Win sulla nuova macchina ma non mi è stato permesso, sembra che i permessi del bios (che mò si chiama UEFI) ora non permettano (in maniera semplice) di installare altro sul HD.
Ora corro al lavoro. Vi leggerò questa sera al mio rientro.
Cita messaggio
Grazie da:
#5
ciao pippuccio, tutto si può fare basta rispettare alcune regole. io ti stò scrivendo da ubuntu 16.10 in VM su dieci e devo dirti che grandi problemi non ne ho. indubbiamente non è come un sistema installato....... e se tu lo usi direi di lasciar perdere la virtualizzazione.
ora bisognerebbe capire come e dove intendi installare ubuntu.
ricordati la primissima regola da rispettare tassativamente, rimuovere l'avvio veloce da 10!!
https://pcloscloud.com/index.php/s/YUmFSUjvTuH6PPU
fatto questo e sapendo dove vorrai installare ubuntu ( concordo sulla versione detta da eu66, la 16.04 LTS ) vedremo di darti qualche consiglio per installarlo.
partiamo sempre dal fatto che il tuo avvio sia gestito da EFI e non da MBR. magari uno sguardo da parte tua alla configurazione ( da 10 nella casella di ricerca scrivi > crea e formatta , apri il programma ed allargando la colonna stato leggerai nel caso sia presente "partizione avvio EFI".
Cita messaggio
Grazie da: pippuccio
#6
Buon giorno a tutti. Grazie per le risposte. La mia intenzione è quella di seguire il consiglio di eu66, che trova conforto anche da dxgiusti. Ho rimosso l'avvio veloce, come consigliato da maxgiusti e seguendo il suo tutorial (a cosa serve questa operazione?).
Per quanto riguarda le considerazioni di maxbigsi ho dato 4gb di ram e (se non ricordo male) 30gb di spazio sul disco. Ma i miei dubbi sono dati dal fatto che io userò di norma Ubuntu (che ormai uso da 3 anni e che mi permette di fare quasi tutto ciò che mi serve). Vorrei utilizzare win10 solo eccezionalmente e solo quando non trovo soluzioni con Ubuntu (OCR, chiavette, .....). Quindi:
  • come faccio ad istallare ubuntu al fianco di window10 sulla macchina che ho (Asus Trasformer T303pro)?
    Quanto spazio su disco lascio a window (il disco e da 512GB?
    Come faccio a creare una cartella "condivisa" che sia utilizzabile sia quando sono con ubuntu che con win10?
    Per paura di non riuscire a condividere i dati ho comprato un "ADJ steel wi-fi box" e gli ho montato un hd da 500GB che vorrei usare (a mo' di cartella condivisa) per salvarmi i dati "lavorati" sia da win10 che da Ubuntu, ho fatto una fesseria?
allego, per dxgiusti lo screenshot di quello che chiedeva (o almeno che credo volesse sapere), sperando che sia utile.
Grazie a tutti e se non riesco a rientrare in discussione fino a questa sera (sto per andare al lavoro e finisco questa sera tardi) auguro a tutti buona fine di anno e un 2017 pieno delle cose che più desiderate.
A dopo.
               Pippuccio


Allegati Anteprime
   
Cita messaggio
Grazie da:
#7
(31-12-2016,09:48 )pippuccio Ha scritto: Buon giorno a tutti. Grazie per le risposte. La mia intenzione è quella di seguire il consiglio di eu66, che trova conforto anche da dxgiusti. Ho rimosso l'avvio veloce, come consigliato da maxgiusti e seguendo il suo tutorial (a cosa serve questa operazione?).
Per quanto riguarda le considerazioni di maxbigsi ho dato 4gb di ram e (se non ricordo male) 30gb di spazio sul disco. Ma i miei dubbi sono dati dal fatto che io userò di norma Ubuntu (che ormai uso da 3 anni e che mi permette di fare quasi tutto ciò che mi serve). Vorrei utilizzare win10 solo eccezionalmente e solo quando non trovo soluzioni con Ubuntu (OCR, chiavette, .....). Quindi:
  • come faccio ad istallare ubuntu al fianco di window10 sulla macchina che ho (Asus Trasformer T303pro)?
    Quanto spazio su disco lascio a window (il disco e da 512GB?
    Come faccio a creare una cartella "condivisa" che sia utilizzabile sia quando sono con ubuntu che con win10?
    Per paura di non riuscire a condividere i dati ho comprato un "ADJ steel wi-fi box" e gli ho montato un hd da 500GB che vorrei usare (a mo' di cartella condivisa) per salvarmi i dati "lavorati" sia da win10 che da Ubuntu, ho fatto una fesseria?
allego, per dxgiusti lo screenshot di quello che chiedeva (o almeno che credo volesse sapere), sperando che sia utile.
Grazie a tutti e se non riesco a rientrare in discussione fino a questa sera (sto per andare al lavoro e finisco questa sera tardi) auguro a tutti buona fine di anno e un 2017 pieno delle cose che più desiderate.
A dopo.
               Pippuccio
Ciao Pippuccio, per installare ubuntu a fianco di Win10 devi partizionare il disco, decidi tu lo spazio da riservare a ubuntu e Win10, potresti fare 70Gb per entrambi o variare in più o in meno a seconda di quello che vuoi fare. Nello spazio rimanente crei un a partizione Dati in condivisione tra i i due S.O.
Qui sul forum ci sono delle ottime videoguide del Prof. che spiegano passo-passo come partizionare il disco.
Cita messaggio
Grazie da: pippuccio
#8
avvio veloce viene impostato di default da 10. serve per avere un avvio + rapido ( in realtà lui non spegna mai il computer e tiene "impegnato" il disco. questo il motivo per disattivarlo. non potresti accedere al tuo condiviso da ubuntu.
veniamo ora alla problematica. mi permetto di suggerirti alcune indicazioni ( servono per non impazzire poi...... ):
da impostazioni/sistema/informazioni su > verifica la tua versione di dieci, vedei la mia:

   

se hai una versione con un numero minore, ti consiglio di aggiornare il sistema ( sarà un aggiornamento lungo..... ). prima o poi la farebbe lui e potresti incontrare difficoltà se ubuntu fosse gia installato.

proseguendo nei consigli ( ovviamente non è fondamentale ma come già detto potrebbe aiutare molto in caso di bisogno ):
per avere un dualboot ubuntu scriverà il collegamento nella partizione di avvio EFI. dovesse andar male qualche cosa, riscrivere l'avvio di 10 non è cosa cosi semplice, è fattibile ma abbastanza complicato. per superare questo ostacolo, io sul mio ho creato una immagine della sola partizione EFI ( pochissimi minuti, anzi secondi ) sarà facilissimo ripristinarla e riavere l'avvio originale di 10. io ho usato CLONEZILLA ma tu puoi usare altro.

guarda a schermo intero.

dopo queste premesse sperando di non spaventarti, dovrai sempre nell'ottica di non incorrere in problemi poi, ricavare uno spazio nel tuo disco riducendo C. windows anche qui ha posto dei paletti ( erano presenti anche in vista, seven, 8 ) e non ti permetterà di ridurre più di tanto. per scavalcare queste dovrai come nel video:

si tratta di rimuovere lo spazio di paging ed i punti di ripristino ( al termine ricordati di ripristinarli ).
bene. adesso avrai lo spazio non allocato che ti servirà per installare ubuntu, l'eventuale swap e la partizione DATI.
crea subito la DATI in ntfs, sarà usabile sia da win che da ubuntu e lascia vuoto lo spazio per ubuntu. chiudi tutto, arresta e riavvia 10. tutto si deve svolgere senza problemi. se tutto è ok riavvia il computer con il tuo dispositivo per installare ubuntu ( dovrai nel bios/efi mettere al primo posto quel dispositivo altrimenti si avvierà sempre 10 ).
installa ubuntu ed arrivato a dove/come installare scegli il partizionamento manuale. portati sullo spazio non allocato che prima hai ricavato e crea le tue partizioni ( ext4 per ubuntu + la swap ). qui c'è un passaggio importante, dove installare l'avvio. va nella partizione EFI ( una volta bastava indicare il disco e lui lo scriveva su mbr adesso invece dovrai indicare esattamente la partizione )

in questo video io installo xubuntu ma è la stessa identica cosa con ubuntu.
direi che ho finito di dirti cosa fare. sembrerà complicato ma se operi senza fretta sarà tutto semplice.
dimenticavo una cosa, la partizione di swap, io ho 8 GB di ram e non la ho creata. se ne hai meno falla uguale alla ram.
Cita messaggio
Grazie da: gian , gian , pippuccio , pippuccio
#9
auguri di buon anno,
a dx giusti chiedo il titolo della bellissima colonna sonora che si sente nel video di installazione di xubuntu;
grazie e saluti
gian
dxgiusti: colonna sonora > l'ultimo dei moicani. 1993 > https://it.wikipedia.org/wiki/Golden_Glo..._originale
Cita messaggio
Grazie da:
#10
Buon anno a tutti.
Chiedo scusa per il ritardo con cui rientro in discussione, ma impegni di lavoro (ho lavorato il 31, a capodanno e ieri) e i riti "sacri" familiari per il capodanno, mi hanno letteralmente impedito di essere presente sul forum. Quindi riparto dai consigli di Antares e Dxgiusti, che ringrazio per il tempo dedicatomi.
Come detto io sono un modesto utilizzatore di PC, ignorante in tema di software e procedure. I tutorial sono l'unico modo che ho per "imparare" qualcosa (li posso fermare e riavviare alla bisogna durante le operazioni), quindi ringrazio Dxgiusti per averne postati di esplicativi su quello che dovrò fare.
A tal proposito preciso: ho un HD "residente" sulla macchina da 512GB, la macchina ha 16GB di RAM, ho Windows 10 pre-istallato dal produttore della macchina (ASUS), la macchina è un ASUS Trasformer T303pro. La mia intenzione è quella di abbandonare immediatamente Windows come SO principale istallando e settando UBUNTU come SO principale e tenendomi Windows 10 per l'utilizzo (in emergenza) di alcuni programmi (PDF da modificare, chiavette internet da utilizzare, ecc). Per fare ciò (seguendo il consiglio di Antares) ho intenzione di ripartire il disco fisso in 3: 1 partizione per Ubuntu, 1 partizione per Windows ed una partizione dati, da utilizzare in condivisione tra i due OS. La mia richiesta di aiuto è: quanto spazio mi consigliate per ogni partizione?
Come faccio (seguendo il consiglio di Dxgiusti) ad avviare Clonezilla da USB con Win10? Il negoziante da cui ho acquistato il PC mi ha consigliato di salvarmi, su una chiavetta da 32GB, la partizione di ripristino di Win10 dal mio disco fisso, ho fatto bene? (Dice che così ho salvato il serial number della versione Window che è installata sul PC)
Oggi e domani sono di riposo e quindi posso dedicarmi alla soluzione del mio problema: settare la nuova macchina ed abbandonare la "vecchia" macchina ASUS Eee Slate B121.
Prima di ringraziarvi tutti, comunico a Dxgiusti che ho fatto ciò che lui mi ha consigliato in tema di aggiornamento di Windows 10 prima di iniziare a fare tutto il resto. Confermo che la versione installata sulla macchina nuova è la 1607.
Aspetto lumi sul come iniziare il tutto avviando Clonezilla dalla chiavetta USB in live. Ho provato a far ripartire la macchina dopo aver scaricato Clonezilla ed aver preparato una versione live USB con "LILI USB Creator" ma, all'avvio, riparte Window 10 come se nulla fosse.
Grazie a tutti e, di nuovo, auguro a tutti voi un buon anno nuovo.
Cita messaggio
Grazie da:


Vai al forum: