Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum1 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Windows 10 con Ubuntu in dual boot
#1
Buona sera,
correggo il messaggio iniziale scusandomi per non aver letto dell'avvenuta scomparsa del Prof. Cantaro con il quale ho avuto modo anni fa di ricevere utili consigli.
in questi giorni finalmente ho convinto mio figlio a migrare da windows verso il mondo Linux (frequenta un istituto di Verona e li già Prof. e alunni sfruttano felicemente le distro del pinguino).
Ho un portatile Acer black edition intel 64 con un HD da un tetra SO Windows 10 Home
Volevo installare in dual boot Linus Mint 64amd e di seguito eventualmente Ubunto.
Ho predisposto: boot Euefi con secure boot disattivato, F12 enable.
Da windows in esecuzione in gestione disco ho ridotto lo spazio del c: di 150 GB. Nel frattempo avevo preparato Linus Mint 64amd su una penna usb con il programma Rufos.
Dopo di che settato il Bios ho riacceso e non con poca difficoltà sono entrato nell'installazione di Linus mint. Seguendo la procedura ho:
- ripreso con GParted all'interno di Mint la partizione non allocata e l'ho ridotta a 100 GB per linux e 50 GB per la Svap.
Successivamente ho proseguito l'installazione formattando i 100 GB in est4 con jorn.... e segno / .
Ho proseguito l'installazione fino alla fine non facendo alcun aggiornamento per velocizzare il tutto.
Alla fine il pc mi ha chiesto il riavvio e mi è ricomparso windos.
Ho riavviato tenendo premuto il tasto F12 ma sullo schermo compariva sempre e solo l'hd (windows)
Niente da fare, neanche tentando i piu disperati settaggi nel Bios.
Solo in un caso mi è apparso Linux, e viste le prove fatte (una 30a ca.) quando avevo settato il bios Legacy.
Ho anche patizionato per Linux con una fetta in est4 / e una in est4 Boot e perfino aggiungendo 4 GB di svap, ma sulla.
Ho letto e stra letto anche da Voi ma mi sembra che questo nuovo mostro Uefi non voglia assolutamente altri SO pur disabilitando il security boot.

Se ho sbagliato mia culpa, mi sto rosicchiando le dita e purtroppo sono legato a windows solo perche devo usare un software con licenza per il mio sito e per ora tale programma è disponibile per windows....
Sarei grato di un consiglio. 
Grazie e saluti
Cita messaggio
Grazie da:
#2
Per tua informazione:
http://www.istitutomajorana.it/forum2/Thread-Ciao-Antonio-sarai-sempre-nei-nostri-cuori-Prematura-scomparsa-del-prof-Cantaro?pid=108333#pid108333
Sul forum a questo link una piccola iniziativa
http://www.istitutomajorana.it/forum2/Thread-Una-medaglia-per-il-prof-Cantaro-petizione-online
a te decidere se firmarla

A braccio intanto, in attesa di altri interventi ed ulteriori dettagli sul multiboot:
50 GB di swap sono una mostruosità, la partizione di swap falla al massimo ampia quanto la RAM di sistema;
il modo più semplice per avere un dualboot Windows10-LinuxQualsiasi è
1. disabilitare SecureBoot (questo però potrebbe impedire a Windows 10 di avviarsi se è stato installato con SecureBoot attivo)
2. impostare UEFI in modalità legacy (potrebbe essere necessaria la reinstallazione di Win10 però perché l'avvio UEFI è differente da quello legacy)
3. installare Linux su partizione ad esso dedicata, settando opportunamente la root (cioè /)
4. installare grub2 (il gestore di avvio di Linux) sulla root di Linux (non su MBR)
5. installare EasyBCD su Windows 10 e configurare il dualboot da lì

E' comunque possibile installare Linux anche in modalità UEFI, se cerchi sul forum ci sono numerose discussioni al riguardo, per cui resta in attesa dei suggerimenti di chi imposta normalmente il multiboot UEFI e risolverai.
Il mio blog: ZEROZEROCENT.BLOGSPOT.COM
LEGGE DI MURPHY: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
VERSIONE QUANTISTICA DELLA LEGGE DI MURPHY: TUTTO VA MALE CONTEMPORANEAMENTE
Cita messaggio
Grazie da:
#3
riprendo il post di BAT dove dice .......legacy. se il tuo computer ha l'avvio gestito da EFI, impostarlo in quel modo vuol dire rinunciare a 10.
io proverei altro, iniziando con il disattivare l'avvio veloce il fastboot, operazione tassativa. il secureboot lo puoi anche lasciare, le ultime distribuzioni hanno la famosa firma e vengono riconosciute.
ora passerei alla creazione della chiavetta usb. rispettando tutti i programmi, consiglio di usare>>> http://wiki.rosalab.ru/en/index.php/ROSA...take_it.3F , una applicazione ( non installa il programma dentro 10 ) semplice ed affidabile. diamo per scontato il controllo MD5 della iso ecc. ecc. ora con la iso inserita nella usb, avviamo il computer scegliendo come parametro > USB EFI <. la prima schermata dovrebbe essere nera con le scelte in bianco. continua come sai ed arrivato a dove come installare, la modalità manuale. fai quello che devi ( partizione / , swap ecc. ). se hai più di 16gb la swap puoi anche non crearla, comunque quattro gb sono più che sufficenti. devi indicare anche dove mettere l'avvio. devi scegliere la partizione EFI quella in fat32 ( sceglierla ma non formattarla ). avo fatto un video su questo passaggio >>> https://www.dropbox.com/s/zgdgnmgvu6iesz...t.mp4?dl=0
direi che è tutto.

una postilla sperando di non confonderti le idee. con i sistemi avviati da EFI, ripristinare l'avvio originale di 10 non è cosi semplice come prima quando bastava riscrivere mbr. tu parli di 10+mint+ubu, potrebbe succedere che........ , se posso darti un consiglio, prima di procedere con le varie installazioni, fatti una immagine della piccola partizione di avvio EFI che hai sul disco. in caso di necessità la potrai ripristinare in pochi secondi e 10 ripartirà. poi per gli altri si vedrà di volta in volta. io uso clonezilla ma vanno bene tutti.
Cita messaggio
Grazie da:
#4
Purtroppo sono mancato per troppo tempo dal Vs. sito, e solo ora ho saputo del Prof. Cantaro.
Mi dispiace per questo lutto e spero che la Sua opera in favore dell'open source della scuola libera sia di esempio per molti giovani e non.
State facendo un lavoro importante e unico in questo paese legato ancora da troppi interessi....
La scuola che il Prof. Cantaro ha concepito è al di sopra di questo e ne diventa un vanto, tutto Italiano con la I maiuscola.
Sicuramente le basi che Lui ha lasciato sono in buone mani.
Grazie Prof. Cantaro per quello che hai creato At 

Ritorno al mio problema che finalmente grazie alle Sue delucidazioni ho potuto risovere.
Linux Mint in dual boot funziona perfettamente e chissà che non sia la volta buona che mi slego completamente da windows.
Ringrazio Lei per le risposte e aguro a tutto il Vs. Staf un buon lavoro.

Luca - San Giorgio di Valpolicella (VR)
Cita messaggio
Grazie da:
#5
Grazie se vorrai provvedere, se è il caso, a mettere RISOLTO
http://www.istitutomajorana.it/forum2/Th...nel-Titolo
Cita messaggio
Grazie da:


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)