Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum1 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
aiuto con prima installazione linux mint 17.3
#1
ragazzi vi spiego la situazione! per anni ho felicemente posseduto netbook o notebook con sistemi operativi linux da me installati, ora da un annetto sono possessore di un acer che all epoca aveva installato win 8.1 e di conseguenza adesso è aggiornato a win 10  Che schemo vengo al punto vorrei installare una distribuzione di linux mint in dual boot con win10 ma so che ci sono tutte  una serie di considerazioni e passaggi da fare con uefi bios partizionamento ecc!! all epoca quando installai sui miei precedenti hardware seguii senza problemi i tutoria del buon professore antonio cantaro, quindi vi  chiedo sono disponibili video tutorial come questi anche per i pc da win 8.1 in poi? attualmente la situazione del mio hard disk è la seguente 5 partizioni di cui una principale ntfs 3 di ripristino e una efi. attendo chiarimenti e risposte incorraggianti sulla fattibilità della cosa!
Cita messaggio
Grazie da:
#2
Ciao, ecco qui: scarica a questa pagina la guida in pdf su come partizionare sulle nuove macchine:

http://www.istitutomajorana.it/index.php...&Itemid=33

Inoltre c'è una guida per Acer su come disattivare l'avvio rapido di Windows 10, che è importante per il funzionamento del Grub, che ti permette di lanciare i sistemi operativi:

http://acer-it.custhelp.com/app/answers/...vio-rapido

At
Cita messaggio
Grazie da:
#3
Avvia il pc con la live che vuoi installare, apri gparted e posta  qui la schermata che ti compare.
Poco tempo fa  ho installato xubuntu in dualboot xubuntu con win10, su pc con gpt/uefi e non l'ho trovato difficile.
Non richiedermi l'amicizia, siamo già amici  Big Grin il mio blog LinuxEasy  Tux

Cita messaggio
Grazie da:
#4
ok domani provo a far partire la live e vi aggiorno. grazie mille!
Cita messaggio
Grazie da:
#5
Per cortesia cambia il titolo alla discussione: così non si capisce niente di quello che chiedi  Scappo
Cita messaggio
Grazie da:
#6
(14-03-2016,14:25 )esabatad Ha scritto: Per cortesia cambia il titolo alla discussione: così non si capisce niente di quello che chiedi  Scappo

ok scusate! ora vi parlo "live dalla liveusb" di mint, vi posto lo screen gparted della situazione del mio hardisk, è un pò piu incasinato di quanto ricordassi quando ho installato linux su altre macchine in passato!
per quanto riguarda l avvio della liveusb di mint non ha richiesto il minimo sforzo, non ho  dovuto nè disattivare il secure boot nè passare da uefi a legacy! si è avviato in un lampo, è possibile che sia cambiato qualcosa nel uefi o nelle distro negli ultimi due anni ,perche io ricordo che tutti avevano difficolta con i primi win 8.1...


Allegati Anteprime
   
Cita messaggio
Grazie da:
#7
Ciao
Secondo me se vuoi installare mint o qualsiasi distro e hai anche windows ti conviene partizionare l'hard disk tramite windows in questo modo non dovresti fare danni.(il backup è sempre consigliato)
In windows da gestore dischi selezioni la partizione e tasto destro del mouse selezioni riduzione volume e imposti 50gb (51200) che per mint sono sufficenti li formatti in ext4.
poi torni in live e vediamo di installare.


Ps anche adesso il titolo non è molto chiaro magari sarebbe meglio (Linux Mint aiuto prima installazione) specificando che versione installi es 17.3 )
La vita è come uno specchio:ti sorride se la guardi sorridendo.
Cita messaggio
Grazie da:
#8
Io ho agito così:
Stando in window ho disabilitato l'avvio rapido e tale deve rimanere.Con gparted ho ridotto sda4  a sufficienza per creare la partizione di per linux e la swap, diciamo indicativamente nel tuo caso,circa 35 gb in ext4 più la swap grande quanto la ram.(in questo caso non serve più creare una partizione estesa per superare il limite delle 4 partizioni)
Mint la installi nella nuova partizione ext4, il punto di mount /
Il bootloader l'ho installato in sda2, la partizione efi fat32,  fai molta attenzione a non formattarla altrimenti non ti parte più nulla.

Ho partizionato e ricavato lo spazio con gparted perchè avevo già una partizione dati a se stante vuota, sicuramente è più sicuro farlo con gestione dischi di window,poi con gparted la tramuti in ext4 , aggiungendo anche la swap.Se usi gparted fin dall'inizio salva prima i tuoi dati importanti.

Prima di  tutto,è fondamentale in caso di imprevisti, crea un disco di ripristino di window, e perfetto sarebbe farsi anche l'immagine di sistema, ma nel tuo caso verrebbe enorme dovresti svuotare di molto ciò che c'è in window, cmq dovresti salvarla su un altro HD.
Non richiedermi l'amicizia, siamo già amici  Big Grin il mio blog LinuxEasy  Tux

Cita messaggio
Grazie da:
#9
allora ragazzi oggi se ho tempo provo a procedere con l installazione, quindi ricapitolando:
1- vado in gestione disco da windows e riduco la partizione C: ntfs più consistente di 35 gb
2- ora avvio la live di mint 17.3 e procedo con l'installazione e considero un 4 gb di swap che è anche la grandezza della mia ram
3- metto il punto di mount nei restanti 30 e rotti gb in ext4 (quindi non devo piu creare la home ?!)
4- imposto il bootloader (grub) nella gia presente partizione EFI??

ho un altro quesito? è sempre possibile salvare indistintamente i dati nella partizione ntfs in condivisione con window? mi interessa prevalentemente accedervi da linux che da windows
Cita messaggio
Grazie da:
#10
Tutto ok, la home è già integrata in mint, Certo che sarebbe preferibile avere una partizione dati in ntfs che comunica con entrambi i sistemi, non te l''ho detto perchè dovresti ridurre win7 molto di più, per fargli posto ma visto che è così pieno,andrei per gradi nel tuo caso,per adesso va bene anche così, potrai ridurre win e creare la partizione dati successivamente.
Stai molto ATTENTO accertati  che non venga formattata la partizione fat/efi.
Non richiedermi l'amicizia, siamo già amici  Big Grin il mio blog LinuxEasy  Tux

Cita messaggio
Grazie da:


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)