Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum1 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
pacchetti: differenza tra ubuntu e pclos
#1
Cercando di capire un po' meglio pclos mi sono imbattuto in: http://www.lffl.org/2014/09/primi-passi-...nuxos.html  dove a un certo punto si dice    "Altra caratteristica che rende davvero molto interessante PCLinuxOS riguarda i pacchetti, dato che la distribuzione si basa su rpm utilizzando però come gestore niente meno che apt e il gestore grafico Synaptic.
La coniugazione di APT e RPM consente di velocizzare l'aggiornamento o installazione di nuove applicazioni garantendo gestore dei pacchetti affidabile, inoltre i comandi saranno gli stessi di Debian e Ubuntu".

Quello che vorrei capire e' in che consistono, come sono fatti etcm etc i pacchetti di Ubuntu, .deb se non ho capito male, e i .rpm e quindi le loro differenze; ed in generale mi piacerebbe trovare una specie di tabella comparativa delle caratteristiche dei due SO succitati. Io finora ho capito che la differenza sostanziale e' che Pclos e' una rolling release, il che la rende interessante, ma per il resto brancolo nel buio. Esempio: ho letto che ci sono differenze nell'uso di sudo e su, ma non ho ben capito.
Credo che  mi farebbe bene leggere qualcosa di semplice al riguardo, magari linkato da chiunque abbia un po' di pazienza. Grazie
Cita messaggio
Grazie da:
#2
Apt4-rpm è solo un clone RPM  .  di Debian package Manager. Synaptic come in debian è solo interfaccia grafica  dietro la quale opera sempre e comunque il pakage manager  da terminale in background  , con i suoi comandi  e senza il quale   Synaptic  e non  solo , ma qualunque interfaccia grafica sia in Debian , che in Ubuntu e PcLinuxos ,  o altro SO  sarebbero  solo inutili disegnini sullo schermo. I comandi non è vero che sono esattamente gli stessi , il set di comandi in apt4rpm rispetto a debian-apt è limitatissimo e molto ristretto , anche se preciso e sicuro

L' utilizzo di apt4rpm su distribuzioni basate su RedHat Package Manager è vincolato al supporto di apt4rpm da parte dei server repository , PcLinuxOS è attualmente l' unica che continua a farne uso , in tempi meno recenti a livello server repository ne ha fatto uso anche Fedora con varie sue derivate fra le quali BLag tanto per citarne una , che se ne avvalevano in sostituzione a yum e yumex


.
Cita messaggio
Grazie da:
#3
dopo la spiegazione di franco, come faccio a scrivere.
non è facile come pensi dare info ( anche il link della lffl ha delle imperfezioni ). una tabella comparativa seria, non esiste. tieni presente che le distribuzioni "linux" tutte o quasi sono kernel+gnu ( detto molto semplicemente ). all'atto pratico cosa differenzia una dall'altra a parità di grafica ecc.ecc., per me nulla ( è da tempo che sostengo l'identicità delle varie distribuzioni ) tranne la stabilità del sistema stesso. un paragone tra ubuntu e pclos non esiste, è improponibile. troppo grande la prima troppo piccola la seconda. piccola ma stabile ecco il suo apprezzamento ( successo è una parola grande ) in molti paesi. l'importante è usare pclos per quello che ti offre ( questo vale per ogni distribuzione ) pensare di usare pclos come se fosse ubu andresti a cozzare ( esperienza mia di questi due giorni, installato win 10. dopo due ore volevo ritornare a seven, poi mi sono detto ma questo è diverso, usalo per come è, che dire fantastico! )
dimenticavo:
https://it.wikipedia.org/wiki/RPM_Package_Manager
Cita messaggio
Grazie da:
#4
(29-08-2015,11:04 )dxgiusti Ha scritto: dopo la spiegazione di franco, come faccio a scrivere.
Non ti impressionare e scrivi, perche' se a francofait va fatto tanto di cappello per la sua competenza, le sue spiegazioni sono spesso ottime...per quelli preparati, ma ai novizi come me servono spiegazioni piu' semplici, e tu hai il dono della semplicita'. Permettimi una divagazione: quando ero all'universita' avevamo come professore di statistica un insigne luminare, presidente di 100 istituzioni, dei cui libri gli assistenti dicevano che erano ottimi testi...per i laureati, e di cui noi matricole non capivamo niente. Poi ho avuto la fortuna di cambiare corso ed ho trovato un professore che, come esempi ci faceva... i conti della serva (diceva lui), cioe' i conti che fa qualsiasi massaia facendo la spesa. Quarant'anni dopo ricordo ancora le sue spiegazioni, e nessuna di quelle del luminare; francofait non se l'abbia a male.

Tornando a bomba, comunque grazie ad entrambi, perche' comunque mi pare di aver capito qualcosa, rileggendo 3 volte i post ed il tuo link agli RPM. Me ne potresti mandare uno sull'uso di su e sudo? Per questo un paragone tra Ubu e Pclos si potra' fare, no?
Cita messaggio
Grazie da:
#5
con ubuntu per diventare amminstratore ( installare ecc.ecc. ) devi nel terminale anteporre al comando che digiterai il sudo.
esempio, se vuoi aggiornare il sistema digiterai: sudo apt-get update. sudo per diventare amministratore, apt-get il programma che userai, update quello che farà. poi la solita pswd ecc.ecc., terminato passando ad altro comando esempio per installare: sudo apt-get install nome_pacchetto. anche qui come prima detto. su pclos ma non solo su lui, su praticamente tutte le distribuzioni linux il "sudo" non esiste ( lo puoi ovviamente abilitare volendo ma lo reputo del tutto inutile ). per operare dal terminale come amministratore, sarà sufficente digitare : > su <, invio pswd, invio. in quel momento sei amministratore e puoi dare i vari comandi scritti senza più l'ingresso. esempio di prima, andremo a scrivere dopo il # ( lui identifica che sei amministratore ):
apt-get update seguito da invio e basta. oppure apt-get install nome_pacchetto, invio. al termine di tutto questo prima di chiudere il terminale, uscire da amministratore con > exit < invio.
aggiungo una cosa, il mio modo di operare generalmente non prevede il terminale. con pclos uso sempre le finestre grafiche.
Cita messaggio
Grazie da:
#6
Quindi la pagina che ho linkato io contiene come inesattezza che per dare quei comandi va abilitato il sudo, che di default e' disabilitato, o no?
Cita messaggio
Grazie da:
#7
esattamente. anche il comando (sudo) apt-get upgrade è assolutamente da non dare in pclos. essendo rolling il comando corretto è:
apt-get dist-upgrade
comunque come ti ho già detto il terminale io non lo apro ( quasi ) mai. tutto da gui evito di dare comandi non corretti.
Cita messaggio
Grazie da: dante5351


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)