Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum1 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
spazio necessario per ubuntu e altro
#1
Intenderei installare Ubuntu remix plus scaricato  dal vostro portale su un SSD dove è presente windows 7
Ho a disposizione ancora 40GB circa per installare Linux.. sono sufficienti?
Per salvare dati o altro che col tempo dovessi scaricare tramite Linux posso utilizzare spazi su altro  HD presente nel computer? In questo caso come si procede per l'installazione del s.o e spazio dati su altro hd?
Grazie
Video meriora proboque, deteriora sequor
Cita messaggio
Grazie da:
#2
Ciao,
si 40 GB sono più che sufficienti.
e si Linux è in grado di leggere e scrivere anche in altri dischi o partizioni.
l'ideale sarebbe avere creare una partizione FAT32 sulla quale condividere i dati tra Windows ed Ubuntu
Cita messaggio
Grazie da:
#3
Ciao
Io adesso eviterei la 14.04 come prima installazione e andrei sulla 16.04.
La vita è come uno specchio:ti sorride se la guardi sorridendo.
Un giorno senza rischio è non vissuto.....
Cita messaggio
Grazie da:
#4
(31-10-2017,14:59 )Blackstar Ha scritto: Ciao,
si 40 GB sono più che sufficienti.
e si Linux è in grado di leggere e scrivere anche in altri dischi o partizioni.
l'ideale sarebbe avere creare una partizione FAT32 sulla quale condividere i dati tra Windows ed Ubuntu
Il mio dubbio è che ormai windows  salva già i dati li dove c'è il s.o... facendo come suggerisci tu che succede? Mi trovo poi i dati di windows sia dove li ho ora e quelli che ci saranno in futuro sulla nuova partizione fat32 che andrei a creare su altro hd?
Preferirei se fosse possibile creare una partizione e salvarci solo i dati di linux... .. ma come già ho sottolineato vado per ragionamento da profano...
(31-10-2017,15:47 )D-BARTO Ha scritto: Ciao
Io adesso eviterei la 14.04 come prima installazione e andrei sulla 16.04.

Si ci ho pensato... quella che suggerisci è una distrò di ubuntu non modificata come quella che sto usando ora vero?
Quindi magari anche un po meno "pesante" o sbaglio
Video meriora proboque, deteriora sequor
Cita messaggio
Grazie da:
#5
Blackstar ha parlato di fat32, non so se è uno sbaglio o altro. io la dati la formatterei in ntfs.
seven salva dove tu gli dici anche su altro hd ( intendo i dati e tutto quanto scarichi da internet )
Cita messaggio
Grazie da:
#6
(31-10-2017,19:36 )dxgiusti Ha scritto: Blackstar ha parlato di fat32, non so se è uno sbaglio o altro. io la dati la formatterei in ntfs.
seven salva dove tu gli dici anche su altro hd ( intendo i dati e tutto quanto scarichi da internet )

No intendevo davvero FAT32 Smile
Per qualche ragione non mi fido ancora di come Linux gestisce NTFS
Cita messaggio
Grazie da:
#7
poi qualcuno posterà che non riesce a salvare un video, una immagine, ecc. >>> 4GB out!
Cita messaggio
Grazie da:
#8
Hai ragione! Purtroppo fatico molto ad abituarmi al nuovo che avanza Smile
Ed NTFS sia Smile
Cita messaggio
Grazie da:
#9
(31-10-2017,16:02 )thor Ha scritto: D-BARTO
Ciao
Io adesso eviterei la 14.04 come prima installazione e andrei sulla 16.04.

Si ci ho pensato... quella che suggerisci è una distrò di ubuntu non modificata come quella che sto usando ora vero?
Quindi magari anche un po meno "pesante" o sbaglio

Sul fatto della pesantezza non lo so ma sicuramente avrai una distro pienamente supportata.
Io ho sempre pensato che ubuntu con  le sue uscite ogni due anni sia qualcosa di sbagliato.
La 14  oramai è in fase di declino anche se molti ti diranno il contrario.
Io ad esempio, il primo approccio con linux lo feci con con Xubuntu 14.04 che adesso non ho più, in sintesi, ho cominciato ad avere problemi con quel sistema quando è uscita la 16.
Quindi in realtà i 5 anni proposti sono forse 3. In base a questa mia teoria strampalata dico che conviene, (se proprio piace ubuntu) installare l'ultima versione, che seguendo sempre il mio assurdo ragionamento sarà ottima fino alla prossima 18.04(aprile 2018) poi anche questa sarà da cambiare.

Ho scelto rolling proprio per non avere queste paranoie.
La vita è come uno specchio:ti sorride se la guardi sorridendo.
Un giorno senza rischio è non vissuto.....
Cita messaggio
Grazie da:
#10
(01-11-2017,15:49 )D-BARTO Ha scritto:
(31-10-2017,16:02 )thor Ha scritto: D-BARTO
Ciao
Io adesso eviterei la 14.04 come prima installazione e andrei sulla 16.04.

Si ci ho pensato... quella che suggerisci è una distrò di ubuntu non modificata come quella che sto usando ora vero?
Quindi magari anche un po meno "pesante" o sbaglio

Sul fatto della pesantezza non lo so ma sicuramente avrai una distro pienamente supportata.
Io ho sempre pensato che ubuntu con  le sue uscite ogni due anni sia qualcosa di sbagliato.
La 14  oramai è in fase di declino anche se molti ti diranno il contrario.
Io ad esempio, il primo approccio con linux lo feci con con Xubuntu 14.04 che adesso non ho più, in sintesi, ho cominciato ad avere problemi con quel sistema quando è uscita la 16.
Quindi in realtà i 5 anni proposti sono forse 3. In base a questa mia teoria strampalata dico che conviene, (se proprio piace ubuntu) installare l'ultima versione, che seguendo sempre il mio assurdo ragionamento sarà ottima fino alla prossima 18.04(aprile 2018) poi anche questa sarà da cambiare.

Ho scelto rolling proprio per non avere queste paranoie.

Beh io dall'alto della mia completa inesperienza su Linux e derivati mi accingo a installare Ubuntu solo perchè dal poco che credo di aver capito è la distrò meno complicata  per un "principiante"... certo è che se mi ci affeziono e decido di approfondire la materia tutto sarà possibile.. unica certezza è che Windows mi ha veramente rotto... Una licenza OEM non è più valida se mi si rompe l'HD o un altro componente hardware????? Angry  Assurdo.. e solo per dirne una, ma ci sarebbe da scrivere dei trattati interi sulle nefandezze di Windows mentre basterebbe una paginetta per elencarne i pregi, che sono tali solo forse per chi usa il pc per gaming.... ma per essere sincero devo anche dire che ritengo ( a torto o a ragione non lo so!) che usare Linux per chi proviene da win sia un po complicato...
Fattostà che stavo facendo il salto già un paio di anni fa circa (in qualche mio 3d molto datato ne accennavo) , poi problemi vari hanno richiesto la mia attenzione ad un mondo che nulla ha a che vedere con l'informatica; ora che pare tornata un po di normalità approfitto per il "salto nel vuoto" Per favore
Alla fine di questo "pistolotto"  una domanda..
In fase di installazione una volta formattata la partizione dove montare Ubuntu come procedere per creare una partizione su altro hd dove salvare i dati di linux??
Va fatto in fase di installazione o in seguito?
C'è per caso una guida linkabile?
Grazie
Video meriora proboque, deteriora sequor
Cita messaggio
Grazie da:


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)