Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum1 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
un aiuto
#1
come da titolo, per chi ha voglia e tempo. dando seguito a questo:
http://www.istitutomajorana.it/forum2/Th...6#pid71686
mi sono detto, perchè non trovare un metodo molto semplice, senza editare file di configurazione ecc. partendo da ubuntu.
sul web leggo che grub2 permette di avviare iso di sistemi in live ed eventualmente installare. Tutto Bene
grubcustomizer dovrebbe essere il programma dove tramite una finestra ( una gui ) permetterebbe questo ma....... non è cosi semplice avere una procedura >semplice <. Disperato ho provato con varie iso e l'unica che funziona è la 14.04 plus-remix prodotta con systemback. non riesco con distribuzioni originali ( ubuntu, pclinux ). Spara
se qualche "amico" vuole cimentarsi, le sue indicazioni saranno gradite. Scherzo
Cita messaggio
Grazie da:
#2
A me con questo script fatto da grml-rescueboot in Mint, parte la Mint Mate 17.3 ufficiale.

insmod part_msdos
insmod ext2
set root='hd0,msdos1'
if [ x$feature_platform_search_hint = xy ]; then
search --no-floppy --fs-uuid --set=root --hint-bios=hd0,msdos1 --hint-efi=hd0,msdos1 --hint-baremetal=ahci0,msdos1 ( UUID dell'HD )
else
search --no-floppy --fs-uuid --set=root (UUID HD )
fi
iso_path="/boot/grml/MintMate17,3.iso"
export iso_path
kernelopts=" "
export kernelopts
loopback loop "/boot/grml/MintMate17.3.iso"
set root=(loop)
configfile /boot/grub/loopback.cfg

ma non quelle con systemback o altre non strettamente derivate da ubuntu ufficiale.

Puoi postare lo script che in grub-customizer ti fa partire le remix, per vedere le differenze ?
Cita messaggio
Grazie da:
#3
ti spiego cosa faccio ( voglio se riesco, fare una procedura semplice da spiegare e semplice da eseguire, tramite interfaccia grafica ). creo una partizione in FAT32. li dentro metto la iso. ora estraggo la iso, la decomprimo. lei mi crea una cartella che io elimino dopo aver copiato i file ( taglio/incollo ) dentro la partizione FAT32 dove ho la iso.
   
adesso apro > grubcustomizer <, e nelle finestre metto:

1 scelgo ISO Linux
2 la partizione dove risiede la iso
3 il percorso del file initrd ( fai attenzione all'estensione che hai nella cartella CASPER )
4 il nome esatto della ISO
5 il percorso di vmlinuz

   

salvo, metto il nome che voglio leggere nella pagina del grub e riavvio.
nella finestra delle impostazioni aprendo > sorgenti < mi ritrovo:
   

Citazione:set root='(hd0,3)'
search --no-floppy --fs-uuid --set=root 6696-671E
loopback loop /ubuntu-1404-plus-remix-64.iso
linux (loop)/casper/vmlinuz boot=casper iso-scan/filename=/ubuntu-1404-plus-remix-64.iso quiet splash locale=en_US bootkbd=us console-setup/layoutcode=us noeject --
initrd (loop)/casper/initrd.gz

ho provato a mettere la iso e scompattaarla dentro una cartella del sistema installato ma non si avvia, ecco il motivo della partizione FAT32.

in questo modo ed abbastanza semplice anche per uno che non ha mai visto ubuntu, si può installare una remix con SYSTEMBACK. io per il momento ho provato solo ubu 14.04 plus-remix. vedrò di scaricarmi la iso di mint-mate remix ( sperando non mi venga l'orticaria.... )
Cita messaggio
Grazie da:
#4
Avevo pensato di installare YUMI per linux e vedere come si comportava lui per creare le iSO avviabili di varie distro, volevo vedere come riesce a gestire distro differenti per poterne copiare la configurazione sulla partizione in FAT32 e avviare le distro con grub customizer.  Purtroppo non sono riuscito a farlo lavorare, ne su Debian ne su Ubuntu Idea 

Da quì si può scaricare la versione per Windows, quella per Debian e quella per Ubuntu.

http://www.pendrivelinux.com/yumi-multib...b-creator/
[Immagine: http://i61.tinypic.com/migwsz.jpg]  [Immagine: http://i65.tinypic.com/2rp9u80.jpgGrazie al cielo esiste Linux
Cita messaggio
Grazie da:
#5
YUMI per Windows lo usavo regolarmente con sardu, qualche tempo fa.

Per quanto sia un eccellente multiboot, non sono riuscito a far partire versioni linux create con systemback.
Come dicevo nell'altro topic, ci sono pro e contro, per ogni programma e a quanto pare bisognerebbe modificare dei files di avvio a seconda della distro.
Cita messaggio
Grazie da:
#6
(03-01-2016,16:50 )supertuxkart Ha scritto: YUMI per Windows lo usavo regolarmente con sardu, qualche tempo fa.

Per quanto sia un eccellente multiboot, non sono riuscito a far partire versioni linux create con systemback.
Come dicevo nell'altro topic, ci sono pro e contro, per ogni programma e a quanto pare bisognerebbe modificare dei files di avvio a seconda della distro.

Essi, per questo ero curioso di vedere che file creava lui ad esempio per Fedora a differenza di quelli creati per Ubuntu, so che crea delle cartelle separate.. magari domani riprovo.
[Immagine: http://i61.tinypic.com/migwsz.jpg]  [Immagine: http://i65.tinypic.com/2rp9u80.jpgGrazie al cielo esiste Linux
Cita messaggio
Grazie da:
#7
@dxgiusti.
Non mi sono dimenticato di questo impegno.
Nel frattempo ho trovato anche un topic in cui viene asserito che usando unetbootin per Windows è possibile fare il boot senza creare partizioni ad hoc, ovviamente è tutto da provare ad esempio se è possibile fare l'installazione :

Lo scrivente asserisce che funziona per WinXP ( direttamente ) /Win7/Win8 ( necessita di easyBCD installato pare ).

1. Fare il download di Unetbootin ( versione per Windows ) e installarlo .
2. Copiare la .isolinux in una directory dell'HD con Windows.
3. Avviare Unetbootin selezionare la directory e poi la .isolinux
4. Nella casella Type - selezionare hard disk, poi OK.
5. Unetbootin emenderà il boot menu di Windows - mettendo l'opzione di boot della .isolinux.
6. Riavviare e selezionare la linea che mostra il nome di 'Unetbootin'. Questo dovrebbe far partire la .isolinux come se fosse una qualsiasi live su CD o USB.

ulteriori dettagli :
http://forums.linuxmint.com/viewtopic.ph...22#p847222
http://forums.linuxmint.com/viewtopic.php?f=46&t=122187

Magari se fosse possibile metter il topic in evidenza per il caso di aggiungere nuove informazioni, quando trovate.

Devo aggiungere anche queste note trovate qui :
http://forums.linuxmint.com/viewtopic.php?f=90&t=215170

Ci potrebbero essere problemi con alcune iso che usano lavorare solamente con la RAM, tipo Parted Magic, Slitaz, Puppy Linux, DSL.

Durante l'installazione di Mint ci sarà un messaggio di avvertimento che hai la partizione montata che ti chiede se la vuoi smontare, bisogna rispondere - NO.
Se gli dici di si l'installer chiuderà, perchè la iso di Mint è nella partizione montata di Windows e non può funzionare se è smontata.

Non è per caso lo stesso messaggio di grml-rescueboot ?
Cita messaggio
Grazie da:
#8
con seven ed easybcd è abbastanza semplice. il problema nasce quando voglio fare l'installazione da ubuntu.
riprenderò a provare ( sinceramente in questo periodo ho fatto altro )..... si continua
Cita messaggio
Grazie da:
#9
Si anch'io ho dovuto fare altro, comunque negli stessi topic viene dichiarato che anche con grml-rescueboot si può fare l'installazione del sistema, ovviamente di quelli che funzionano tra ubuntu e derivate.
Cita messaggio
Grazie da:


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)