Consenso all'uso dei cookies

SITO1 -- SITO2 -- Forum1 -- CercaGlobale -- Informativa su Cookie e Privacy


Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
usb lente
#1
sto usando ubuntu gnome 16.04 e quando trasferisco dati su pendrive  la velocità va a calare fino a toccare velocità molto ma molto basse

secondo voi c'è un modo per intervenire grazie
Cita messaggio
Grazie da:
#2
L'hai provata anche su altre porte ?
Escludi quelli frontali se hai un desktop che si rompono facilmente.
Si tratta di una USB2 o USB3 ?

Se hai delle porte USB3, provala su quelle USB2 e viceversa.

In generale si registrano dei problemi anche su Windows ( mal comune mezzo gaudio ) e in passato ne ho fatto la prova, se l'hardware pur venendo riconosciuto non ha il driver esatto per la pendrive ( in Windows XP funzionava benissimo, in Windows 7 uno schifo ), in questo caso viene usato un driver USB generico che è più lento di quello che dovrebbe essere se ci fosse il driver per quella interfaccia usata dalla marca specifica. Questo succede soprattutto con vecchie o troppo nuove pendrives o di marca incerta.
Cita messaggio
Grazie da:
#3
(18-05-2017,17:08 )supertuxkart Ha scritto: In generale si registrano dei problemi anche su Windows ( mal comune mezzo gaudio ) e in passato ne ho fatto la prova, se l'hardware pur venendo riconosciuto non ha il driver esatto per la pendrive ( in Windows XP funzionava benissimo, in Windows 7 uno schifo ), in questo caso viene usato un driver USB generico che è più lento di quello che dovrebbe essere se ci fosse il driver per quella interfaccia usata dalla marca specifica. Questo succede soprattutto con vecchie o troppo nuove pendrives o di marca incerta.
no, no e ancora no... Sfascio
i driver USB non hanno nulla a che fare con la pendrive (e nemmeno con la marca della pendrive) ma riguardano ESCLUSIVAMENTE i controller USB gestiti dal chipset della scheda madre e/o di controller USB aggiuntivi.
Windows 7 ha un driver generico USB 2.0 eccellente mentre manca del supporto nativo all'USB 3.0 perché era uno standard che ancora non esisteva.
Se hai avuto problemi con Windows 7 o non hai installato i driver corretti per il chipset oppure che non era supportato (per esempio i chipset nVidia nForce ed in genere quelli di marca non Intel spesso sono stati tagliati fuori perché l'hardware era incompatibile con Windows 7).
Inoltre le pendrive non funzionano MAI al loro massimo teorico (una pendrive USB 3 a 100 MB/s nell'uso reale non è raro che vada al massimo a 50 MB/s sempre ammesso che abbia le celle di memoria flash intatte). In ogni caso le massime velocità si possono avere nel caso di copia di pochi file di grosse dimensioni, mentre crollano trasferendo moltissimi file di piccole dimensioni.

Infine, la velocità "a calare" è normalissima, una pendrive non è un hard-disk ed i microcontroller sulle pendrive (e quello su scheda madre) così come l'USB stesso, non sono progettati per svolgere lo stesso lavoro di un controller dischi convenzionale.
La velocità "molto ma molto bassa" potrebbe dipendere dal fatto che parte delle memoria flash della pendrive non sia più perfettamente integra (inoltre l'utenete dovrebbe verificare che siano installati tutti i driver a supporto dell'USB).

Poi certamente ci possono essere i problemi che citavi (porte rotte/parzialmente malfunzionanti) ma questo è indipendente dlla marca della pendrive o dalla pendrive stessa
Il mio blog: ZEROZEROCENT.BLOGSPOT.COM
LEGGE DI MURPHY: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
VERSIONE QUANTISTICA DELLA LEGGE DI MURPHY: TUTTO VA MALE CONTEMPORANEAMENTE
Cita messaggio
Grazie da:
#4
Questione interessante.

Quella versione di Windows 7 era la versione OEM originale sulla macchina che aveva tutti i driver del produttore per il chipset Intel, regolarmente aggiornata con gli update. Quindi non era una questione legata a mancanza del driver USB nel SO per le porte USB della macchina, nè poteva essere un problema legato al chipset.
Lo stesso la penna USB funzionava alla velocità che doveva avere in Windows XP, mentre in Windows 7 la velocità era un decimo di quella prevista, si intende provata con files *.iso.

Allora in base alla spiegazione data, su Linux lo potrei anche ricondurre ad un problema di parziale riconoscimente del chipset che non consente di dialogare correttamente tra la porta USB fissa e l'interfaccia USB della penna.

Su Windows a che cosa si può ricondurre, se la penna non è guasta, le porte sono funzionanti e i driver sono quelli corretti, visto che sono quelli OEM ?
Altre penne invece funzionavano normalmente.
Incompatibilità del chipset con l'hardware della penna ?
Parziale riconoscimento dell'hardware per parziale conformità dell'interfaccia sulla penna ?
Cita messaggio
Grazie da:
#5
Mi piacerebbe avere una risposta definitiva, posso solo ipotizzare.

Ho una pendrive USB 3.0 che sulla carta potrebbe andare a 100 MB/s (non è mai così ma almeno si potrebbe avvicinare);
invece sul mio computer con chipset Z87 (molto recente quindi) e tutti i driver aggiornati mi va tra 45-55 MB/s, sia con Windows 7 (con driver Asus 3.0) che con Windows 10 (driver incorporato), e su qualunque porta USB (frontale o diretamente su scheda) la inserisca. Installando l'utility ASUS "USB 3.0 boost" la velocità dovrebbe incrementarsi di parecchio (sulla carta fino al doppio), invece non cambia niente.
Su un PC HP All-in-One con chipset più recente la stessa pendrive mi fa misurare 75-80 MB/s coi driver standard di Windows 7 (e driver chipset Intel aggiornato e driver hardware HP).
Su un computer molto più vecchio su cui ho installato un controller Inateck USB 3.0 KTU3FR-2O2I, ancora prestazioni di 75-80 Mb/s sia su Windows 7 (driver del controller Inateck è obbligatorio altrimenti il sistema non lo riconosce), sia con Windows 10 (che ha un driver Inateck generico incorporato).
L'unica spiegazione possibile è che alcuni controller (quindi hardware) siano tecnicamente migliori di altri purché abbiano un driver decente.

Il che mi fa pensare che la disparità di prestazioni che misura Sergio.Carturan dipenda dal supporto di Ubuntu all'hardware USB 3.0 che possiede lui (l'hw cambia da PC a PC), ammesso che sullo stesso computer le prestazioni con Windows rispetto a Ubuntu siano superiori. Oppure che, per qualche motivo, o non sia installato un dirver corretto per USB o che sia difettoso il driver.
Se non è così allora è proprio il controller a non essere un granché, oppure è la pendrive stessa.
Il mio blog: ZEROZEROCENT.BLOGSPOT.COM
LEGGE DI MURPHY: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
VERSIONE QUANTISTICA DELLA LEGGE DI MURPHY: TUTTO VA MALE CONTEMPORANEAMENTE
Cita messaggio
Grazie da:
#6
Credo che il problema potrebbe anche essere riconducibile al file system, nel senso che, Ubuntu gestisce sì il file system NTFS e fat32 ma non è il suo file system nativo, ma un file system proprietario e chiuso quindi si gestisce ma probabilmente con delle limitazioni.

Io il rallentamento lo vedo in effetti se sposto file da Ubuntu a USB NTFS o fat ma tra Ubuntu e USB o HD in ext no, e penso che il problema sia proprio il file system gestito , ma non in maniera ottimale.

Poi Ubuntu è una distro fixed e magari su altre distro Rolling(non ci ho fatto caso alla versione del pacchetto) il pacchetto che si occupa del supporto a NTFS (che se non ricordo male è ntfs-3g) è più aggiornato e il supporto a tale file system è migliore.
Personalizzare Grub


Nu se peu sciuscià e sciurbì





Cita messaggio
Grazie da:
#7
questa è un'ottima osservazione!
At
Il mio blog: ZEROZEROCENT.BLOGSPOT.COM
LEGGE DI MURPHY: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
VERSIONE QUANTISTICA DELLA LEGGE DI MURPHY: TUTTO VA MALE CONTEMPORANEAMENTE
Cita messaggio
Grazie da:
#8
Ho qualche dubbio che il problema sia solo ed esclusivamente il driver del pacchetto ntfs-3g.
Che non sia perfetto questo è ormai assodato da tempo e quindi che possa procurare dei problemi altrettanto, ma che gli sia da imputare tutti i rallentamenti non è sicuro.
Qualche anno fa ho messo un secondo disco a dei fissi che ho lasciato in NTFS, invece di formattarlo in ext4, per non perdere tempo a traslocare e rilocare i dati. Tutti funzionano regolarmente da quella volta. Gli unici rallentamenti notati sono conseguenza del superamento di certi valori di occupazione del disco. Se vengono cancellati dei files per fare spazio, la situazione ritorna quasi alla normalità.

In realtà in base alle prove, le pendrives sono le periferiche che soffrono più della situazione.
Poi ci sono gli HD USB3 su porte USB2 su chipset vecchi o comunque non particolarmente recenti.
E non su tutti, ma solo su alcuni.

Inoltre alcuni programmi come quello usato da Ubuntu per mettere le iso su pendrive sembrano lasciare degli errori sulla struttura degli USB sticks, che non vengono corretti dal mint stick, perciò andrebbe poi rasata a zero con dd, almeno nella parte relativa all'avvio. Questo potrebbe handicappare il driver NTFS-3g e farlo andare più lentamente.

Infatti su partizioni formattate da gparted in NTFS, FAT32 senza che siano stati corretti piccoli errori, il driver Linux potrebbe si scriverci, ma interrompere ad un certo punto la scrittura bloccando il sistema.

In conclusione, potrebbero essere tre i componenti incriminati - NTFS-3g, il driver USB del SO e il driver del chipset - che per varie ragioni non collaborano come dovrebbero.
Cita messaggio
Grazie da:
#9
Grazie a tutti per le indicazioni date!
Sembra che la situazione sia migliorata modificando le impostazioni USB nel BIOS abilitando XHCI Hand-off
Cita messaggio
Grazie da:
#10
Comunque trovo che NTFS sia gestito meglio del FAT32
poi sulle pendrive è tutto un mistero, dicono veloci e non lo sono, dicono sicure e si vaporizzano
insomma va solo a fortuna o probabilmente ci vendono cose vecchie con il vestito nuovo
Cita messaggio
Grazie da:


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)