PerchŔ passare a Linux
Forum Majorana Informatica Benvenuti

Forum Majorana Informatica Videoguide Uso

Guida Pratica - Come passare al Software Libero, Open Source e Free, senza traumi per aziende e privati

Utilità web gratuite ordinate per categoria

Corso facile di informatica gratuito
Ubuntu Primi Passi - Videoguide italiane

BLOG Tutte le Sezioni
Riformattare no grazie Immagine Sistema
giovedý 12 agosto 2010

Immagine di sistemaWindows non parte o è diventato lento o funziona male. A chi non è successo? Che nervi... Almeno un giorno di lavoro per reinstallare il sistema operativo, i programmi e le personalizzazioni! Certo, sarebbe bello rimettere tutto a posto, come prima, magari in 4 - 10 minuti e con qualche click del mouse. Pensate sia un miracolo? Allora facciamolo!

Ultimo aggiornamento ( lunedý 19 agosto 2013 )
Leggi tutto...
 
CD Windows avviabile BartPE risolve guai
giovedý 12 agosto 2010

CD Windows avviabile BartPECon BartPE, possiamo creare un CD avviabile di Windows XP con cui è possibile risolvere molti problemi: recuperare file, eliminare virus, restore dell'immagine di sistema (Macrium Reflet), ecc... Il CD avviabile è autonomo ed avvia Windows XP in modalità Live anche se il sistema operativo installato non parte. Si possono aggiungere molti programmi ed utilità.

Ultimo aggiornamento ( sabato 29 gennaio 2011 )
Leggi tutto...
 
Seven e Vista evitare il blocco programmi
sabato 07 agosto 2010

Seven e Vista permessi di Super Amministratore Per problemi di sicurezza, da Windows Vista, in poi, è stato introdotto il controllo UAC (Utente Account Controllo) che non era presente in XP. Il controllo dovrebbe servire ad evitare l’esecuzione dei programmi dannosi. In realtà, blocca l’installazione e/o l’esecuzione di molti programmi, specialmente se liberi e non commerciali, anche se più che sicuri ...

Ultimo aggiornamento ( sabato 07 agosto 2010 )
Leggi tutto...
 
Ubuntu un Tema elegante bello semplice
giovedý 05 agosto 2010

Elegant Gnome Pack 0.4.0 Propongo la nuova versione di un tema per Ubuntu che è sicuramente elegante, bello e sofisticato. Dona un tocco di design all'intero sistema operativo. Tutto è curato nei dettagli, ad iniziare dalle icone fino allo sfondo della scrivania. Ho realizzato uno script per installarlo con un semplice click del mouse e, con la stessa facilità, si  può disinstallare ...

Ultimo aggiornamento ( martedý 07 dicembre 2010 )
Leggi tutto...
 
Nautilus Elementary esploratore razionale
mercoledý 04 agosto 2010

 Guida alla partizione /home


Un Nautilus semplice,  compatto, efficiente e razionale



 Domanda 

Ho notato che Nautilus, l’esploratore file di Ubuntu, pur essendo abbastanza valido è un pochino dispersivo e non immediato nell’uso. Chiedo: esiste un esploratore più compatto, razionale ed immediato? …

 

Risposta

Esiste una versione modificata del gestore delle finestre, semplice, compatta, bella e semplice nell’uso. Si chiama Nautilus Elementary. Di seguito mostro le immagini e la modalità di installazione ed eventuale rimozione….

 


 

Caratteristiche principali

Prima di procedere verificate se l'aspetto di Nautilus Elementary è di vostro gradimento. Di seguito riporto  la finestra di Nautilus e quella di Nautilus Elementary.  Fate click sulle immagini per ingrandirle e vederle nitidamente. 

Nautilus originale in Ubuntu

Nautilus originale in Ubuntu

Click  sull'immagine per ingrandirla

 

Nautilus Elementary disegna più razionalmente le barre lasciando maggiore spazio alla zona di navigazione. Aumenta l’efficienza della barra laterale con dei pulsanti aggiuntivi (indicati col numero 1). Rende immediato, con tre icone, il tipo di visualizzazione:  Icone / Elenco / Compatta  (indicate col numero 2).  Nell’angolo in basso a destra, è disponibile un selettore a cursore per modificare lo zoom (indicato col numero 3).

Nautilus Elementary

Nautilus Elementary

Click  sull'immagine per ingrandirla

 

Anche impostando la doppia finestra (Visualizza / Riquadro aggiuntivo) si ha una maggiore razionalità delle barre rispetto a Nautilus originale. Facendo click col destro su una zona libera delle barre si possono personalizzare le barre stesse ed anche i pulsanti (scegliendo Customize Toolbar).

Nautilus Elementary doppio

Nautilus Elementary Doppio

Click  sull'immagine per ingrandirla

 



Installare Nautilus Elementary

Se Nautilus Elementary è di vostro gradimento, allora procedente. Per prima cosa scaricate questo file:

Download:  elementary-installa.zip

Si tratta di un file .zip.  Doppio click su di esso ed estraete il contenuto dove volete (potete anche trascinare il contenuto per estrarlo). Otterrete il file elementary-installa.sh, doppio click su di esso e si aprirà una piccola finestra. Fate click sul bottone Esegui nel terminale.

NOTA: se lo script non viene lanciato, ma appare solo del testo, chiudete il file. Fate click col destro sul file .sh, quindi scegliete Proprietà. Si apre una nuova finestra. Click sulla linguella Permessi ed in basso inserite una spunta nel quadratino Esecuzione  [ ]  Consentire l'esecuzione del file come programma. Click su Chiudi. Rilanciate il file .sh che questa volta sarà eseguibile.

Inizierà l'installazione. Fornite la password (anche se in apparenza sembra che non la prende, digitatele interamente e con attenzione, in quanto Ubuntu la sta prendendo).  Se, durante il processo, vi venissero chieste delle conferme digitate s (esse minuscola) e date invio da tastiera. Aspettate finché la finestra d'installazione non si chiude automaticamente.

Il file d'installazione effettua anche l'aggiornamento di Ubuntu, quindi, se avete il sistema aggiornato, il processo durerà solo qualche minuto. Se, invece, avete Ubuntu non aggiornato, allora potrebbe essere necessario diverso tempo, proprio, per l'aggiornamento dell'intero sistema. 

Avete finito l'installazione dell'applicazione. Andate in Risorse / Computer e si aprirà Nautilus Elementary. Da esso andate in Modifica / Preferenze e si aprirà un'altra finestra. Fate click sull'ultima linguetta (in alto a destra): Tweaks.Inserite la spunta su tutte le opzioni (quadratini), come nella figura sottostante:

Settaggi Nautilus Elementary

Settaggi Nautilus Elementary

Click  sull'immagine per ingrandirla

 

Gloobus Preview

Con li file usato per l'installazione (script) viene installato anche Gloobus Preview che è una praticissima  e semplice applicazione che ci permetterà di visualizzare, l’anteprima di tantissimi file, ossia dei più diffusi formati immagine, audio, video, sorgenti, documenti e molti altri. Basta selezionare un file e premere la barra spaziatrice della tastiera. Otterremo l'ateprima del file senza che venga aperto il software per esso specifico. Funziona pure con le cartelle ed i file compressi, mostrandone il contenuto.

Gloobus Preview

Gloobus Preview

Click  sull'immagine per ingrandirla

Facendo click col destro sul visualizzatore (cerchiato in rosso) e scegliendo Impostazioni, si aprirà una piccola finestra (cerchiata in blu) per la personalizzazione di Gloobus Preview.

 


 

Disinstallare Nautilus Elementary

Se volete disinstallare Nautilus Elementary in quanto non lo trovate di gradimento, per prima cosa scaricate questo file:

Download:  elementary-rimuovere.zip

Si tratta di un file .zip.  Doppio click su di esso ed estraete il contenuto solo e solamente nella Cartella home. Ecco come procedere. Fate doppio click su di esso. Si apre una finestra, fate click sull'icona Estrai (in alto verso sinistra). Si apre una seconda finestra, quindi, nella colonna di sinistra, scegliete, facendo click per selezionarla, la cartella col nome che avete scelto al momento dell'installazione di Ubuntu (si trova sopra la cartella Scrivania). Solo dopo avere selezionato la cartella col nome del computer (o dell'utente). Fare click sul bottone Estrai che trovate in basso a destra della finestra. Aspettate la fine del processo di decompressione e chiudete tutte le finestre aperte. Adesso se andate in  Risorse / Cartella home, vi troverete il file elementary-rimuovere.sh, doppio click su di esso e si aprirà una piccola finestra. Fate click sul bottone Esegui nel terminale. Se lo script non viene lanciato, ma appare solo del testo, guardate la NOTA inserita, più in alto, per l'installazione. Inizierà la disinstallazione. Fornite la password (anche se in apparenza sembra che non la prende, digitatele interamente e con attenzione, in quanto Ubuntu la sta prendendo). Durante il processo, vi verranno chieste delle conferme digitate s (esse minuscola) e date invio da tastiera. Aspettate finché la finestra d'installazione non si chiede automaticamente. Andate in Risorse / Computer e si aprirà Nautilus originale di Ubuntu. Se disinstallate Nautilus Elementary, dopo, potreste avere delle difficoltà per una nuova eventuale reinstallazione dello stesso.

La prima parte della seguente videoguida (anche se relativa ad altra applicazione) vi mostrerà come estrarre il contenuto di un file .zip, nella Cartella home:

    Videoguida

 

Disinstallare Gloobus Preview

Non ho voluto, appositamente, inserire la disistallazione di Gloobus Preview, nello script di disinstallazione di Nautilus Elementary. Tanto perché reputo utile e valido il visualizzatore di anteprime. Ma se proprio volete disinstallarlo, ecco come procedere.

Aprite il terminale (Applicazioni / Accessori / Terminale). Basta copiare il sottostante comando ed incollarlo nel terminale:

sudo apt-get remove gloobus-preview

quindi, invio da tastiera. Verrà chiesta la password (solo per il primo comando), digitatela con attenzione e per intero (anche se vi sembra che Ubuntu non la prenda). Poi poi date nuovamente invio da tastiera ed aspettate il completamento di ogni processo.



Ultimo aggiornamento ( giovedý 05 agosto 2010 )
 
Ubuntu come cambiare Sfondo e/o Tema
mercoledý 04 agosto 2010

 Guida alla partizione /home


Come posso cambiare lo sfondo della scrivania o il tema di Ubuntu?



 Domanda 

So che, in Ubuntu si può, facilmente, cambiare sfondo e tema. Mi indicate come posso  fare?...

 

Risposta

Cambiare sfondo e/o tema, in Ubuntu, è cosa semplicissima. Di seguito un paio di maniere per poterlo fare...

 

Cambiare sfondo della Scrivania

Se volete cambiare lo sfondo della scrivania, fate click col destro del mouse in una zona libera della Scrivania (Desktop in Windows) e scegliete Cambia sfondo scrivania. Si apre una finestra denominata Preferenze dell'aspetto. Alla stessa finestra potete arrivare da Sistema / Preferenze / Aspetto. Se già non selezionata, fate click sulla linguetta Sfondo (numero 1 in rosso). In questa sezione  trovate tutti gli sfondi disponibili. Basta fare click su uno di essi (numero 2 in rosso) per averlo, immediatamente, come nuovo sfondo. In ultimo fate click su Chiudi (numero 3 in rosso) per terminare.

Ubuntu cambiare sfondo della Scrivania

 

Potete anche aggiungere delle immagini vostre e personalizzate.  Basta fare click sul tasto Aggiungi (sopra il numero 3 rosso). Si apre l'esploratore di file da dove indicare il percorso per trovare l'immagine desiderata.

Col tasto Rimuovi (sopra il numero 3 rosso) eliminerete l'immagine selezionata.

Selezionando la prima miniatura si attiva lo sfondo a Tinta unita con possibilità di scelta del colore. Sempre in Colori, è possibile scegliere il Gradiente (orizzontale o verticale). Il gradiente è uno sfondo con due colori che potete scegliere e si passa da uno all'altro con un effetto sfumato.

Col pulsante Stile, potete scegliere diverse opzioni per adattare l'immagine alla Scrivania, in relazione alla grandezza dell'immagine medesima.


Cambiare tema

Per cambiare tema, sempre dalla finestra Preferenze dell'aspetto, vista sopra, fate click sulla linguetta in alto a sinistra: Tema (numero 1 in rosso). Otterrete le anteprime dei temi disponibili in Ubuntu. Fate click  su una di esse (numero 2 in rosso) per avere, immediatamente, il tema attivato. In ultimo fate click su Chiudi (numero 3 in rosso) per terminare.

Ubuntu cambiare tema

 

Aspetto - Vi propongo una videoguida che mostra come cambiare il tema di Ubuntu e lo sfondo della scrivania. Vedrete, pure, dove reperire ulteriori temi, sfondi e risorse grafiche. Si tratterà anche dei tipi di carattere, ossia, come cambiare dimensione e font e come poterli vedere con la migliore nitidezza in base al tipo di monitor che utilizziamo. Infine vedrete come scegliere gli effetti visivi, anche in funzione delle prestazioni della vostra macchina.

  Videoguida

 

 



Tanti altri temi per Ubuntu

Ubuntu Tweak Installare Temi facilmente Spesso mi viene chiesto se esiste un modo per installare nuovi temi in Ubuntu, in maniera semplice. La risposta è: si con Ubuntu Tweak. Un software formidabile che permette, con estrema facilità, di configurare Ubuntu a piacimento. Quanto potevano fare solo gli esperti, adesso è alla portata di tutti con una semplicità disarmante ....

    Click  sull'immagine per ingrandirla





Altre risorse per migliorare la grafica di Ubuntu:

Ubuntu Personalizzare Aspetto e Grafica


Ultimo aggiornamento ( martedý 07 dicembre 2010 )
 
Aggiornare Ubuntu alla massima velocitÓ
mercoledý 04 agosto 2010

 Guida alla partizione /home


Gli aggiornamenti di Ubuntu sono lenti in download, cosa fare?



 Domanda 

Ho notato che per gli aggiornamenti di Ubuntu, la velocità dello scaricamento, qualche volta, risulta bassa. Come posso fare per ottenere la massima velocità? ...

 

Risposta

Il problema non si pone se aggiorniamo frequentemente Ubuntu e quindi gli aggiornamenti da scaricare risultano pochi. Invece, nel caso di aggiornamenti consistenti e addirittura nell'avanzamento di versione, avere un download lento significa perdere un sacco di tempo.  Le cose si complicano, ulteriormente, nei momenti d'affollamento dei Server Ubuntu. Ad esempio subito dopo l'uscita di una nuova versione di Ubuntu. Con un semplice accorgimento possiamo aumentare la velocità del download o degli aggiornamenti anche di 10-20 volte. Di seguito indico una soluzione ...

 

Da Ubuntu, in alto (menù a tendina), aprite:

Sistema / Amministrazione / Sorgenti software

In Ubuntu 10.10 Ufficiale non trovate più Sorgenti software al percorso indicato sopra (mentre lo trovate ancora nella mia Plus6). Pertanto potete seguire questo percorso:

Applicazioni / Ubuntu Software Center / Modifica / Sorgenti software

Altro percorso possibile:

Sistema / Amministrazione / Gestore pacchetti / Impostazioni / Repository

Dopo avere inserito la password, si apre una finestra.

A circa metà finestra trovate Scaricare da con a destra il Server. Nell'esempio è già impostato Server Italia. Click sulla barretta contornata in rosso ed avrete tre opzioni. Scegliete Altro:

Ubuntu server veloce 1 


Si apre un'altra finestra ed in alto a destra fate click su Selezionare server migliore (contornata in rosso). Inizierà una ricerca (Test). Aspettate che il processo di ricerca finisca:

Ubuntu server veloce 2

 

A sinistra della finestra, troverete il server migliore evidenziato (contornato in blu). Nell'esempio: mirror.switch.ch. Fate click sul bottone Scegli server (contornato in rosso):

  Ubuntu server veloce 3

 

A questo punto, nella finestra principale, al posto di Server Italia, avrete il server più veloce, al momento, disponibile nel mondo, testato tra 350 server ufficiali. Potete chiudere la finestra ed iniziare gli aggiornamenti.  

Ubuntu server veloce 4


Ultimo aggiornamento ( venerdý 17 dicembre 2010 )
 
Ubuntu caratteri compatti e professionali
martedý 03 agosto 2010

 Guida alla partizione /home


Ottenere Ubuntu con una visibilità dei contenuti più compatta



 Domanda 

Ho visto che Ubuntu usa dei font più larghi e grandi di Windows che sono ottimi per chi ha problemi di vista. Io non ho problemi visivi e gradirei avere dei caratteri più compatti simili a quelli che avevo in Windows.  Come potrei ottenere, facilmente, tale aspetto?...

 

Risposta

Puoi installare un font chamato droid e dopo impostarlo come carattere standard. Ecco come puoi procedere con semplicità ...

 

Prima di procedere verificate se l'aspetto di Ubuntu modificato è di vostro gradimento. Di seguito riporto  l'aspetto originale di Ubuntu e quello modificato, fate click sulle immagini per ingrandirle e vederle nitidamente.

 

Aspetto originale di Ubuntu (font sans)

Aspetto originale di Ubuntu - font sans

Click  sull'immagine per ingrandirla

 

Nuovo aspetto di Ubuntu (font droid)

Nuovo aspetto di Ubuntu - font droid

Click  sull'immagine per ingrandirla

 



Installare il nuovo font Droid

Se il nuovo aspetto proposto vi soddisfa, allora procedente senza problema, infatti potrete tornare indietro in qualsiasi instante.
 
Aprite il terminale (Applicazioni / Accessori / Terminale). Basta copiare, uno alla volta, i sottostanti due comandi ed incollarli nel terminale:

sudo apt-get install ttf-droid

sudo fc-cache -f -v


dando invio da tastiera
. Verrà chiesta la password (solo per il primo comando), digitatela con attenzione e per intero (anche se vi sembra che Ubuntu non la prenda). Poi poi date nuovamente invio da tastiera ed aspettate il completamento di ogni processo.

Adesso bisogna impostare il font. Vi basta fare click col destro del mouse in una zona libera della Scrivania e scegliete Cambia sfondo scrivania. Si apre una finestra, fate click sulla linguetta in alto Tipi di carattere. Avrete la finestra di cui sotto. Impostate i caratteri per nome e tipo così come indicato in figura. Dovete fare click sulle varie barrette (più scure) dei diversi Caratteri (quelle contornate in rosso), si apre una nuova finestra dove dovete cambiare Famiglia, Stile e Dimensione. La cosa è semplicissima:


Impostare il nuovo font Droid

Impostare il nuovo font Droid 

Click  sull'immagine per ingrandirla

 


 

Tornare all'aspetto originale di Ubuntu

Se avere installato i caratteri (font) ttf-droid (come spiegato prima) e volete tornare ai caratteri originali di Ubuntu (più grandi e più larghi), vi basta fare click col destro del mouse in una zona libera della Scrivania e scegliete Cambia sfondo scrivania. Si apre una finestra, fate click sulla linguetta in alto Tipi di carattere. Avrete la finestra di cui sotto. Impostate i caratteri per nome e tipo così come indicato in figura: 

 

Impostazioni tipi caratteri originali di Ubuntu

Impostazioni tipi caratteri originali di Ubuntu 

Click  sull'immagine per ingrandirla


 

Ultimo aggiornamento ( martedý 03 agosto 2010 )
 
Attenzione il router Ŕ vulnerabile le difese
lunedý 02 agosto 2010

L'amico Franco mi scrive proponendo dei metodi per difendersi dai malintenzionati ed evitare che possano usare il nostro collegamento internet. Oggi i pericoli possono essere tanti. Si sa di gente che gira in macchina con un portatile alla ricerca di connessioni non protette o la cui protezione si può facilmente aggirare. Si legge che qualcuno ha passato seri guai (giustizia), solo perché altri, a sua insaputa, hanno utilizzato la connessione internet per operazioni illegali e fraudolente. Spesso con un poco di attenzione possiamo ridurre notevolmente questi rischi. Pertanto su richiesta di Franco, riporto l'articolo da lui scritto nel sito FrankRock74.it. Specifico subito che le procedure illustrate non funzionano con Fastweb. In ogni caso potete sempre rivolgervi a Fastweb per ottenere una connessione con password.

Modem- router protezione

Pericolo per router!!

Ciao a tutti amici!
Vorrei presentarvi un pericolo per i vostri router e mettervi in guardia, sulle varie cosette che ho scoperto e che la maggior parte degli utenti non sanno…

Di certo non spiegherò in questa sede come fare per diversi motivi di sicurezza, ma vi esporrò le precauzioni adatte per evitare il problema…


Il problema:

Tutti noi o quasi ormai usiamo un router per connetterci alla rete, il router fa da ponte fra nostro PC e la rete fuori (internet) e lascia comunicare il nostro PC con l’ esterno, tramite porte aperte preimpostate da noi.

Ma questo router è vulnerabile senza una buona password per poterci entrare, una delle vulnerabilità è proprio il fatto che la maggior parte delle persone non impostano una buona password per entrare nel router, ricordo che una buona password è fatta da almeno 8 caratteri alfanumerici (contenenti numeri e lettere) e le lettere meglio che siano maiuscole e minuscole

esempio: SuEXy78z9P

Infatti, lo si può banalmente craccare con dei semplici tool appositi se non si seguono queste piccole accortezze che andrò a descrivere.

Diciamo che basta fare una semplice scansione x trovare vittime nel web che sono connesse alla rete internet e diciamo che è molto semplice entrare nei router altrui tramite dei software non di particolare difficoltà, quindi il mio consiglio, anzi i miei consigli sono di seguito riportati.

La soluzione:

1) Mettere una buona password al vostro router (Seguire il consiglio sopra descritto per la password)

2) Impostare il router in modo che sia raggiungibile soltanto dai vostri indirizzi lan (ES: 192.168.1.105)

In questo modo nessuno dall'esterno potrà entrare facilmente e fare dei danni al vostro router e al vostro PC…

Vediamo come fare:

Collegarci al nostro router aprendo un browser (Firefox, Chromium, Internet Explorer), inserire nella barra degli indirizzi (Quella dove scrivete es: www.google.it) il seguente indirizzo: 192.168.1.1  (di solito va bene questo indirizzo ma se non funziona provare con: 192.168.0.1 etc etc finchè non appare la pagina del router).  A questo punto ci troviamo di fronte alla pagina del nostro router (Dove il malintenzionato potrebbe entrare) che sarebbe il pannello di controllo del nostro router.

Cercare nelle varie impostazioni la sezione per impostare una password di accesso al pannello e cambiarla seguendo sempre le buone regole delle password descritte sopra.

Fatto questo cercare la sezione “Internet” -> “Access Control – IP Addresses”

anche questo dipende dai router, potreste trovare voci diverse nello specifico, ma il senso rimane tale, quindi cercate questa impostazione  (Serve a permettere l’ ingresso soltanto da quell’ indirizzo specifico) e abilitatela inserendo il vostro indirizzo IP statico LAN del vostro PC (Se non lo avete o non siete sicuri, più avanti spiegherò come fare) in modo che solo voi da quel PC potete entrare nel pannello di controllo del router.

IMPORTANTE: Leggere prima tutto l’ articolo e impostare prima di tutto l’ indirizzo IP statico al nostro PC come sarà descritto di seguito!

Ovviamente nel nostro PC dobbiamo prima cosa disabilitare il DHCP se funzionante e dare un indirizzo IP statico (ES: 192.168.1.105)

Trovate questa impostazione nelle proprietà della vostra connessione (Facendo un click destro sulla connessione) in Windows nella finestra che appare selezionare nella finestrella la voce ipv4 e scegliere Proprietà, disabilitare il DHCP e inserire i seguenti parametri:

IP: 192.168.1.105

NetMask: 255.255.255.0 (che di solito appare in automatico)

Gateway: 192.168.1.1 (O se diverso deve essere comunque l’ indirizzo del router)

DNS: 212.216.112.112
DNS: 85.38.28.68

Applicare, Ok, aspettare qualche istante che la rete si ripristini e controllare che tutto funzioni.

Appena risulta tutto funzionante potete dare al vostro router, l’ indirizzo 192.168.1.105 come da esempio

nella sezione “Internet” -> “Access Control – IP Addresses”

avendo cura poi di abilitare questa impostazione.

Nelle varie distro di Linux basta andare nelle impostazioni della nostra rete e intuitivamente inserire gli stessi parametri descritti sopra, in alcune distro (Distribuzioni) non trovate DHCP ma un menu a tendina, quindi scegliere: impostazione manuale ed inserire i parametri giusti. Fatto!

Adesso chi proverà ad entrare nel nostro router avrà delle serie difficoltà e anzi sarà impossibilitato a farlo e noi potremo stare finalmente tranquilli!

Ricordo comunque che questo discorso vale per TUTTO

In definitiva, quando usate un software, un router o qualsiasi altra cosa che si connette ad internet da vostro PC, ricordate di mettere una buona password e di cercare sempre nelle impostazioni le varie voci che possono farci guadagnare in sicurezza e nella funzionalità di ciò che stiamo usando.

Ciao a tutti e al prossimo articolo By FrankRock.it

 


Ultimo aggiornamento ( giovedý 01 settembre 2011 )
 
<< Inizio < Prec. 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 Pross. > Fine >>

Risultati 736 - 750 di 1152

Ubuntu 14.04 Italiano Plus - Remix - 3D