PerchŔ passare a Linux
Forum Majorana Informatica Benvenuti

Forum Majorana Informatica Videoguide Uso

Guida Pratica - Come passare al Software Libero, Open Source e Free, senza traumi per aziende e privati

Utilità web gratuite ordinate per categoria

Corso facile di informatica gratuito
Ubuntu Primi Passi - Videoguide italiane

BLOG Tutte le Sezioni
Ubuntu Aprire cartelle come Superutente
mercoledý 29 settembre 2010

Ubuntu Aprire cartelle come SuperutenteCon Ubuntu Tweak è possibile abilitare, con estrema semplicità, l'opzione di aprire una cartella, anche di sistema, con i privilegi di superutente. Questa opportunità può essere di grande aiuto per effettuare modifiche e personalizzazioni che prima non potevamo fare. Vedremo pure come ottenere tale opportunità senza l'aiuto di Ubuntu Tweak ...

Ultimo aggiornamento ( martedý 15 febbraio 2011 )
Leggi tutto...
 
Corriere di Gela: Linux e Scuola vantaggi
domenica 26 settembre 2010

Ing. Antonio Cantaro Ancora non si capisce perché la pubblica amministrazione, anche in considerazione del momento di crisi in corso, non passi all’utilizzazione del software libero. Oltre il notevole risparmio economico conseguibile, si otterrebbe anche l’indipendenza informatica ed una ricaduta positiva in termini di “immagine”, che non è da sottovalutare...

Ultimo aggiornamento ( domenica 26 settembre 2010 )
Leggi tutto...
 
ViVo 4 USB o standard e il computer parla
mercoledý 22 settembre 2010

ViVo 4 suite Italiano IngleseLa nuova versione della suite gratuita che rende parlante il computer. Pagine WEB, testo, documenti, posta elettronica, programmi, finestre, ecc.., vengono letti dal computer. Le versioni portable non si installano e non sporcano il registro. ViVo4 è ancora più completo e performante. Disponibile sia in Versione Italiana che in English Version ...

Ultimo aggiornamento ( martedý 16 settembre 2014 )
Leggi tutto...
 
Ubuntu aprire il Terminale in una cartella
domenica 19 settembre 2010

Ubuntu aprire il Terminale in una cartellaCon Ubuntu Tweak è possibile abilitare, con estrema semplicità, il comando Apri cartella nel terminale. Questo può risultare molto utile se il percorso, per raggiungere la cartella, è lungo e tortuoso, evitandoci di dare il comando cd percorso/nomecartella, che potrebbe essere poco agevole. Vedremo pure come ottenere tale comando senza l'aiuto di Ubuntu Tweak ...

Ultimo aggiornamento ( venerdý 01 ottobre 2010 )
Leggi tutto...
 
Ubuntu Tweak e le impostazioni miniatura
sabato 18 settembre 2010
Nautilus è il gestore dei file di Ubuntu, in pratica il corrispondente di Esplora Risorse di Windows. Da Ubuntu Tweak, nella sezione Sistema, facendo click su Impostazioni Nautilus, nella parte a destra, possiamo personalizzare alcuni aspetti del gestore dei file.

 


  Ubuntu: come gestire, facilmente, le le miniature di Nautilus


 Guida alla partizione /home

Domanda 

In Ubuntu, con Nautilus esiste la possibilità di impostare la grandezza delle icone. Chiedo: esiste un modo, semplice e veloce per potere cambiare le dimensioni delle sole immagini, lasciando immutate le dimensioni delle icone di file e cartelle?...

 

Risposta

La soluzione ce la fornisce Ubuntu Tweak. Basta andare nella sezione  Sistema / Impostazioni Nautilus e con molta semplicità è possibile gestire la grandezza delle miniature e la loro cache. Seguono le indicazioni su come fare...




Ubuntu Tweak 



Sono convinto che Ubuntu Tweak sia una delle utilità da definire "indispensabile", quindi, se non l'avete già, installatela immediatamente. Se utilizzate uno dei miei Ubuntu Plus Remix, o avete Ubuntu Tweak già installato, potete passare al successivo punto B - Lanciare Ubutu Tweak.  Se invece utilizzate Ubuntu ufficiale vi mostrerò due diversi modi, con cui installare questa bellissima applicazione (consiglio il secondo metodo).

 



A - Installare Ubuntu Tweak

Ecco due diversi modi con cui installare Ubuntu Tweak: 

1 - Installazione con file .deb  - Si tratta di un metodo immediato ma che non aggiorna automaticamente l'applicazione. Andate nella Home di UbuntuTweak e fate click su Scarica adesso! Partirà il download dell'ultima versione disponibile. Fate doppio click sul file scaricato e completate il processo guidato d'installazione.

2 - Installazione con repository  - Si tratta del metodo che consiglio, in quanto aggiorna automaticamente l'applicazione. Aprite il terminale (Applicazioni / Accessori / Terminale). Basta copiare, uno alla volta, i sottostanti comandi ed incollarli nel terminale:

sudo add-apt-repository ppa:tualatrix/ppa

sudo apt-get update

sudo apt-get install ubuntu-tweak

dando invio da tastiera. Verrà chiesta la password (solo per il primo comando), digitatela con attenzione e per intero (anche se vi sembra che Ubuntu non la prenda). Poi poi date nuovamente invio da tastiera ed aspettate il completamento di ogni processo. Dopo avere dato i tre diversi comandi avrete finito.

 

Nota - Se vate installato una vecchia versione di Ubuntu Tweak, sarà bene disinstallarla prima dell'installazione della nuova versione. Dalla scrivania di Ubuntu, in alto a sinistra:

Sistema / Amministrazione / Gestore pacchetti (o Synaptic)

Nella casella di Ricerca veloce digitate ubuntu-tweak, non dovete fare click sull'icona Cerca. Infatti, in automatico, poco più in basso compariranno dei pacchetti, tra cui alcuni installati, che sono quelli col quadratino verde. Fate click col destro del mouse su ubuntu-tweak e scegliete l’opzione Rimuovi completamente. Dopo, fate click sull’icona Applica, a forma di spunta verde in alto a sinistra.

Un metodo più veloce, per disinstallare l'applicazione, consiste nell'aprire il Terminale e dare il comando:

sudo apt-get remove ubuntu-tweak

 


B - Lanciare Ubutu Tweak

Dalla scrivania di Ubuntu, in alto a sinistra:

Applicazioni  / Strumenti di sistema / Ubutnu Tweak

Vi apparirà la schermata iniziale dell'applicazione sotto riportata:

Mascera iniziale di Ubutnu Tweak

Click  sull'immagine per ingrandirla

Nella parte sinistra trovate cinque sezioni in ognuna delle quali possiamo effettuare varie operazioni specifiche.

 




C - Sistema / Impostazioni Nautilus

Impostazioni miniatura - Esplorando le cartelle, se abbiamo delle immagini e Nautilus è impostato per visualizzare le anteprime (Vista a icone), vedremo delle miniature delle immagini presenti. Nautilus ci permette anche di ingrandire tutti gli elementi presenti, ma se vogliamo ingrandire solo le immagine (e non le cartelle), allora Ubuntu Tewak ci viene in aiuto. Lanciando Ubuntu Tweak, nella sezione Sistema, indicata col numero 5 rosso nella precedente figura, basta fare click su Impostazioni Nautilus e nella zona di destra della finestra, basta impostare il valore (in pixel) della dimensione predefinita della miniatura. Possiamo anche impostare la dimensione e la durata della cache. La cache, nel nostro caso, è una cartella che contiene le miniature delle immagini. Pensate a delle immagini di grande dimensioni, per aprirle ci vorrebbe del tempo, invece se si dispone di miniature, la loro visualizzazione è più veloce. La seguente videoguida (nella seconda parte) mostra quanto detto sulle miniature:

 
 
Per una guida completa all'applicazione, rimando alla pagina:

Ubuntu Tweak per Configurare facilmente

(Pagina in fase di realizzazione)

 


 

Altre risorse per migliorare la grafica di Ubuntu:

Ubuntu Personalizzare Aspetto e Grafica



Ultimo aggiornamento ( martedý 07 dicembre 2010 )
 
Ubuntu Tweak Nautilus permessi avanzati
venerdý 17 settembre 2010
Nautilus è il gestore dei file di Ubuntu, in pratica il corrispondente di Esplora Risorse di Windows. Da Ubuntu Tweak, nella sezione Sistema, facendo click su Impostazioni Nautilus, nella parte a destra, possiamo personalizzare alcuni aspetti del gestore dei file.

 


  Ubuntu: come gestire in maniera avanzata i permessi di file e cartelle


 Guida alla partizione /home

Domanda 

In Ubuntu, con Nautilus, esiste la possibilità di gestire i permessi di file e cartelle, in maniera generale. Chiedo: esiste un modo, semplice e veloce per potere gestire i permessi in maniera più articolata e dettagliata che preveda anche i valori simbolici?...

 

Risposta

La soluzione ce la fornisce Ubuntu Tweak. Basta andare nella sezione Sistema / Impostazioni Nautilus ed inserire una semplice spunta. Seguono le indicazioni su come fare...




Ubuntu Tweak 



Sono convinto che Ubuntu Tweak sia una delle utilità da definire "indispensabile", quindi, se non l'avete già, installatela immediatamente. Se utilizzate uno dei miei Ubuntu Plus Remix, o avete Ubuntu Tweak già installato, potete passare al successivo punto B - Lanciare Ubutu Tweak.  Se invece utilizzate Ubuntu ufficiale vi mostrerò due diversi modi, con cui installare questa bellissima applicazione (consiglio il secondo metodo).

 



A - Installare Ubuntu Tweak

Ecco due diversi modi con cui installare Ubuntu Tweak: 

1 - Installazione con file .deb  - Si tratta di un metodo immediato ma che non aggiorna automaticamente l'applicazione. Andate nella Home di UbuntuTweak e fate click su Scarica adesso! Partirà il download dell'ultima versione disponibile. Fate doppio click sul file scaricato e completate il processo guidato d'installazione.

2 - Installazione con repository  - Si tratta del metodo che consiglio, in quanto aggiorna automaticamente l'applicazione. Aprite il terminale (Applicazioni / Accessori / Terminale). Basta copiare, uno alla volta, i sottostanti comandi ed incollarli nel terminale:

sudo add-apt-repository ppa:tualatrix/ppa

sudo apt-get update

sudo apt-get install ubuntu-tweak

dando invio da tastiera. Verrà chiesta la password (solo per il primo comando), digitatela con attenzione e per intero (anche se vi sembra che Ubuntu non la prenda). Poi poi date nuovamente invio da tastiera ed aspettate il completamento di ogni processo. Dopo avere dato i tre diversi comandi avrete finito.

 

Nota - Se vate installato una vecchia versione di Ubuntu Tweak, sarà bene disinstallarla prima dell'installazione della nuova versione. Dalla scrivania di Ubuntu, in alto a sinistra:

Sistema / Amministrazione / Gestore pacchetti (o Synaptic)

Nella casella di Ricerca veloce digitate ubuntu-tweak, non dovete fare click sull'icona Cerca. Infatti, in automatico, poco più in basso compariranno dei pacchetti, tra cui alcuni installati, che sono quelli col quadratino verde. Fate click col destro del mouse su ubuntu-tweak e scegliete l’opzione Rimuovi completamente. Dopo, fate click sull’icona Applica, a forma di spunta verde in alto a sinistra.

Un metodo più veloce, per disinstallare l'applicazione, consiste nell'aprire il Terminale e dare il comando:

sudo apt-get remove ubuntu-tweak

 


B - Lanciare Ubutu Tweak

Dalla scrivania di Ubuntu, in alto a sinistra:

Applicazioni  / Strumenti di sistema / Ubutnu Tweak

Vi apparirà la schermata iniziale dell'applicazione sotto riportata:

Mascera iniziale di Ubutnu Tweak

Click  sull'immagine per ingrandirla

Nella parte sinistra trovate cinque sezioni in ognuna delle quali possiamo effettuare varie operazioni specifiche.

 




C - Sistema / Impostazioni Nautilus

Permessi Avanzati - Lanciando Ubuntu Tweak, nella sezione Sistema, indicata col numero 5 rosso nella precedente figura, basta fare click su Impostazioni Nautilus e nella zona di destra della finestra, inserendo la spunta nel quadratino Mostrare permessi avanzati nella finestra <<Proprietà>> di Nautilus, otterremo una gestione  dei permessi dei file in maniera più articolata e dettagliata. Se non si conosce bene il funzionamento dei permessi sconsiglio di manipolarli. La successiva videoguida (nella prima parte) mostra come viene proposta, in maniera più efficace, la uova gestione dei permessi:

 
 
Per una guida completa all'applicazione, rimando alla pagina:

Ubuntu Tweak per Configurare facilmente

(Pagina in fase di realizzazione)

 



Ultimo aggiornamento ( martedý 28 settembre 2010 )
 
Seminario gratuito su robotica educativa
venerdý 17 settembre 2010

L’amico Emanuele Mattei, da osservatore attento del mondo informatico, mi ha segnalato un evento interessante e gratuito. Si tratta di cosa degna d’attenzione, quindi pubblico senza indugio.


Seminario su robotica educativa

Il 23 settembre 2010 presso l'istituto comprensivo B. Lorenzi di Fumane (VR) si svolgerà un seminario gratuito aperto ai docenti delle scuole. La robotica educativa è uno strumento per la didattica che permette di coinvolgere e motivare gli studenti di qualsiasi età nello studio delle discipline curriculari. In questo seminario l’ing. Micheli di Scuola di Robotica spiegherà i punti di forza delle metodologie didattiche legate alla robotica e come poter introdurre la robotica nella propria scuola:

 Un grazie ad Emanuele per la cortese segnalazione.

 


Ultimo aggiornamento ( giovedý 16 settembre 2010 )
 
Dispositivi USB non vengono letti o rilevati
martedý 14 settembre 2010

Riporto integralmente così come l'ho ricevuta, l'e-mail di Cristiano che potrebbe essere utile, anche ad altri, per la risoluzione del problema inerente le porte USB del computer. Ringrazio Cristiano che ha voluto mettere a disposizione la sua sperimentazione.

______________

 

Prof. Cantaro,

Chiavetta USBnon so se si ricorda del problema sulle porte USB del mio computer che portai alla sua attenzione verso la fine di luglio. In pratica dopo un errore di lettura di un hard disk esterno appunto USB non riuscivo più a leggere in nessuna porta USB del pc qualsiasi dispositivo di memoria di massa (lo stesso hard disk e altre penne USB) che invece erano leggibili su altri PC e ancora altre periferiche tipo stampanti USB, scanner USB erano perfettamente riconosciute dalle porte USB del pc incriminato.

Provai a mettere in pratica i suoi consigli tuttavia senza successo, mi decisi allora di ripristinare il sistema con la mitica immagine di sistema che puntualmente avevo fatto grazie alle sue preziose guide, al riavvio il tutto era esattamente come prima, ovvero non potevo leggere nessuna periferica di memoria di massa!!! Disperato ho drasticamente optato per la completa riformattazione del sistema... risultato identico!!!

Ormai senza speranza stavo già pensando di portare il pc in assistenza, prima però ho fatto un ultimo disperato tentativo di ricerca sul web del mio stesso problema... ho trovato una procedura al quanto singolare, tanto da non dargli molto peso... :

spegnere il pc, staccare la spina di alimentazione del case, premere e tenere premuto il tasto accensione per almeno 10/15 secondi...;  riattacare la spina di alimentazione al case e far ripartire il PC...

Il risultato? Porte USB perfettamente funzionanti!!! Sembra sia un problema legato alla corrente statica, di cui non conosco assolutamente niente!!! Stanco, disorientato ma decisamente felice ho ripristinato tutto il sistema ex-novo.

Volevo condividere con lei questa mia esperienza e che possa essere utile anche a qualcun'altro.

Con profonda ammirazione per tutto quello che ci regala, le porgo cordiali saluti.

Cristiano                         

 


 

Riporto così come l'ho ricevuta, una e-mail scritta di Salvatore.

Oggetto: conferma esattezza di un articolo

MITICO SPLENDIDO SPLENDENTE:
Voglio dare la mia conferma all'articolo "DISPOSITIVO USB non sono letti" del martedì 14/9/2010.
Anch'io avevo lo STESSO PROBLEMA, lo STESSO TRIBULAMENTO per risolvere il problema, alla fine STESSA PROCEDURA, STESSO RISULTATO.
GRAZIE al Sig. CRISTIANO e a LEI Ing. ANTONIO.
Volevo comunque mettervi a conoscenza che: la prima volta che ho eseguito il procedimento non ha funzionato perfettamente, in quanto il PC sentiva la presenza della penna ma non mi faceva vedere i file. Poi testone come sono quando ho spento il PC, ho staccato il cavetto dopo circa 8 ore, ho tenuto premuto il tasto di accensione per 30 secondi, ricollegato il cavo, acceso il PC, dopo l'avviamento ho collegato la penna e come d'incanto ......tutto OOOOOOKKKKKK GRAZIE, GRAZIE ancora.

  Salvatore                       

     

Ultimo aggiornamento ( martedý 11 gennaio 2011 )
 
Office collegamenti problemi con Chrome
martedý 14 settembre 2010

Può accadere che disinstallando Google Chrome, i collegamenti ipertestuali di Office vengano disabilitati e quindi digitando su di essi si abbia il messaggio che recita "Operazione annullata a causa delle restrizioni presenti sul computer.Contattare l’amministratore di sistema ". 

Office collegamenti problemi con Chrome - Fig. 1

 

Questo il problema incontrato dall'amico Fabio Ravicini, che dopo averlo risolto ha voluto mettere a disposizione di tutti la modalità con cui ha risolto la cosa.

 

Collegamenti ipertestuali Office disabilitati dopo disinstallazione Google Chrome

Soluzione per Windows 7

Il problema dell'errore relativo ai collegamenti, si manifesta in quanto, il browser predefinito, che era Google Crome, dopo la disinstallazione dello stesso, non viene più assegnato (non c'è più un browser predefinito). Quindi siamo noi che dobbiamo dire al sistema operativo qual'è quello predefinito. Se viene reinstallato Google Chrome  tutto torna a funzionare. Ma se non vogliamo tenerci Chrome,  ecco com'è possibile rimettere tutto a posto:

1.Click su Start e, nella casella del cerca, digitate programmi predefiniti (quindi date invio da tastiera).

2.Si apre uuna finestra, click su Impostazioni accesso ai programmi (come nella figura in basso)

Office collegamenti problemi con Chrome - Fig. 2

 
3.Espandere la voce Personalizzate (cllick sulle freccette a destra) ed inserite la spunta nel cerchietto a fianco  del  browser che si vuole come Predefinito (Internet Explorer o  Firefox). Fate click su OK ed uscite.

Office collegamenti problemi con Chrome - Fig. 3


A questo punto provare un collegamento ipertestuale di un qualsiasi documento office e verificare che sia tornato tutto funzionante.

In caso contrario bisogna fare un ulteriore verifica nel registro. In genere con l'operazione precedente si dovrebbe correggere anche la relativa chiave di registro che comanda il collegamento di link in base al browser predefinito. In caso non si fosse ancora risolto, procedente in questo modo:

1.Premere i tasti Windows+r. Si apre la finestra Esegui. Digitare regedit  e date invio da tastiera.

2.Confermate la scelta e poi seguire il percorso: HKEY_CURRENT_USER  \Software \ Classes \ .html

Office collegamenti problemi con Chrome - Fig. 4

3.Verificare che in questa cartella il valore impostato non sia ChromeHTML  - Se così fosse,  clickate col tasto destro su  questo valore   e nel menù che appare clickate su Modifica.

4.Cambiare il valore ChromeHTML in FilefoxHTML oppure in ieHTML (a seconda del browser che volete rendere predefinito e che avete già installato).

5.Ripetere gli stessi passaggi per:

   HKEY_CURRENT_USER \ Software \ Classes \ .htm

   HKEY_CURRENT_USER \ Software \ Classes \ .shtml

   HKEY_CURRENT_USER \ Software \ Classes \ .xhtml

   HKEY_CURRENT_USER \ Software \ Classes \ .xhtm (se presente)

Attenzione con le operazioni sul Registro di Windows. magari prima di procedere fate un Backpup dello stesso o almeno delle chiavi interessate. Basta, dall'Editor del Registro, fare click col destro su Computer o sulla sezione  HKEY_CURRENT_USER e scegliere Esporta. In caso di problemi, basterà fare doppio click sul file .reg esportato, confermare e tutto tornerà come prima.

           Si ringrazia Fabio Ravicini per avere voluto condividere, con tutti, la sua esperienza.

 



Soluzione per Windows XP

Iniziate con:

Start / Pannello di controllo / Installazione applicazioni

Nella finestra che si apre, figura in basso:

Parte sinistra, fate click su Impostazione accesso ai programmi  (freccia numero 1)

A destra inserite la spunta su Personalizzata ed espandete (frecce numero 2)

Più in basso inserite la spunta su Internet Explorer (freccia numero 3) o su Firefox se presente e se desiderato.

Click su OK (freccia numero 4) e chiudete tutto.


Office collegamenti problemi con Chrome - Fig. 54

 

Avete finito. Il problema dovrebbe essersi risolto. Riavviate il computer e provate.

 


Ultimo aggiornamento ( lunedý 13 settembre 2010 )
 
<< Inizio < Prec. 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 Pross. > Fine >>

Risultati 736 - 750 di 1188

Ubuntu 14.04 Italiano Plus - Remix - 3D