Consenso all'uso dei cookies

PerchŔ passare a Linux
Forum Majorana Informatica Benvenuti

Forum Majorana Informatica Videoguide Uso

Guida Pratica - Come passare al Software Libero, Open Source e Free, senza traumi per aziende e privati

Utilità web gratuite ordinate per categoria

Corso facile di informatica gratuito
Ubuntu Primi Passi - Videoguide italiane

BLOG FAQs
Pulire bene e facilmente il nostro Ubuntu
venerdý 13 agosto 2010

Ubuntu Tweak Installare Temi facilmente Frequentemente mi viene chiesto se esiste un modo, semplice e veloce, per ripulire Ubuntu. La risposta è: si con Sweeper e con Ubuntu Tweak. Il primo è una utilità che fa solo pulizia, il secondo è un software formidabile che permette, oltre alla pulizia approfondita del sistema, kernel compreso, di configurare Ubuntu a piacimento e con estrema facilità ...

Ultimo aggiornamento ( domenica 07 giugno 2015 )
Leggi tutto...
 
Windows non parte come recuperare i file
giovedý 12 agosto 2010

 FAQs Windows


Windows non si avvia, è possibile recuperare i file personali?



 Domanda 

Al riavvio del computer Windows non vuole più saperne di aprirsi. Dentro avevo un sacco dei file personali ed importanti di cui, purtroppo, non avevo creato una copia di sicurezza. Esiste un modo per poterli recuperare? …

 

Risposta

Se non hai danneggiato (fisicamente) il disco rigido e non hai eliminato la partizione contenente i tuoi file personali, puoi tranquillamente recuperarli, normalmente, senza problemi. Di seguito mostro diversi metodi per farlo ...

 


 

Il problema

Questa guida non riguarda i file cancellati accidentalmente o giacenti in una partizione formattata (di questi mi occuperò in altra guida). Adesso faremo riferimento a file contenuti in partizioni che non sono più accessibili a causa del sistema operativo che, per qualche motivo (virus, danneggiamento di file di sistema, ecc..), non è più avviabile. Vediamo allora di procedere con ordine e criterio, iniziando col tentare il recupero del sistema operativo. Se impossibile, recupereremo i file che ci interessano, per poi reinstallare Windows. 


 

Cercare di avviare il sistema operativo per recuperarlo

 

Modalità provvisoria

All’avvio del computer, dopo la prima schermata (caricamento del bios) premere ripetutamente il tasto F8 (su qualche computer potrebbe non funzionare, magari provare con altri tasti Funzione: F4, F5, ecc..). Dovrebbe apparire il menù opzioni avanzate di Windows (su sfondo nero), dal quale è possibile accedere in modalità provvisoria e cercare di riparare il danno.  Potreste scaricare un antivirus gratuito tipo Stinger della McAfee, caricarlo in una chiavetta USB e quindi utilizzarlo con Windows in modalità provvisoria.

Con Windows Vista o Seven il tasto F8 potrebbe non funzionare, allora provate ad avviare il computer e poi a tenere premuto il tasto di spegnimento (quello che computer). Alla successiva accensione del computer potreste trovarvi una schermata per la scelta della modalità provvisoria.

Se questo metodo si dimostrasse infruttuoso, procedete col successivo.


Avvio in caso di problemi col Boot Manager

Problemi di Avvio per Windows o UbuntuLa scorretta disinstallazione di un Sistema Operativo, la manipolazione delle partizioni, un abbassamento di tensione e altri motivi ancora, possono causare la compromissione del Boot Manager, con la conseguenza che il computer non si avvia più. Vedremo come, con semplicità, possiamo risolvere il problema senza reinstallare il Sistema Operativo:

Problemi di Avvio per Windows o Ubuntu

Se non si riesce ad avviare il sistema operativo, con nessuno dei precedenti metodi,  non ci resta che recuperare i file personali (punto successivo) per poi procedere alla reinstallazione di Windows.

 



Recuperare i file personali

Per recuperare i file personali è possibile utilizzare un Sistema Operativo in modalità Live, ossia avviabile da CD-DVD senza bisogno di installare nulla. Ovviamente avete bisogno del CD o DVD che potete creare in altro computer (magari da un amico). Avete due possibilità, una con sistema Windows e l'altra con sistema Linux (Ubuntnu). La seconda è da preferire per semplicità e completezza del sistema:

 

Windows in Modalità Live

CD Windows avviabile BartPECon BartPE, possiamo creare un CD avviabile di Windows XP con cui è possibile risolvere molti problemi: recuperare file, eliminare virus, restore dell'immagine di sistema (Macrium Reflet), ecc... Il CD avviabile è autonomo ed avvia Windows XP in modalità Live anche se il sistema operativo installato non parte. Si possono aggiungere molti programmi ed utilità.

CD Windows avviabile BartPE risolve guai

Dopo avere avviato BartPE (Windows XP in modalità Live), potete utilizzare il file  manager a43 per copiare i file e salvarli in altra partizione, in chiavetta USB, ecc.. .

File manager a43 in BartPE

File manager a43 in BartPE

Click  sull'immagine per ingrandirla

Come indicato nella figura il alto, grazie al file manager a43, sarà possibile individuare la partizione interessata  (zona 1), quindi copiare i file (zona 2) e salvarli in altra posizione (zona 1). Trattandosi di un sistema Windows, non sarà possibile leggere le partizioni con tipo di filesystem utilizzato da Linux.  

 

Ubuntu in Modalità Live

Ubuntu 10.04 Plus5 Remix Ita 3D Edu - ISO DVDSe invece avete bisogno di un Sistema Operativo avviabile da DVD, in italiano, con moltissimo software già installato, in grado di recuperare i file da qualsiasi partizione, pronto per la immediata navigazione in internet, facilissimo da utilizzare, da potere utilizzare anche in chiavetta USB e tanto altro ancora, allora non posso che orientarvi verso una delle mie Ubuntu Plus Remix che potete utilizzare qualunque sia il sistema operativo installato nel computer. Basta scaricare il relativo file ISO (immagine) e scriverlo in un DVD (masterizzare):

 Dopo avere avviato Ubuntu in modalità Live, potete utilizzare il file  manager Nautilus per copiare i file e salvarli in altra partizione, in chiavetta USB, CD, DVD, ecc.. 

File manager Nautilus in Ubuntu

File manager Nautilus in Ubuntu

Click  sull'immagine per ingrandirla

Come indicato nella figura il alto, grazie al file manager Nautilus, raggiungibile da Risorse (numero 1), sarà possibile individuare la partizione interessata  (zona 2), quindi copiare i file (zona 3) e salvarli in altra posizione (zona 4). Trattandosi di un sistema Linux, sarà possibile leggere le partizioni con tipo di filesystem utilizzato sia da Windows che da Linux, quindi, praticamente, la quasi totalità. Inoltre avrete a disposizione un sistema operativo completo che permetterà anche la masterizzazione di CD-DVD. In pratica, anche se in modalità Live, avrete a disposizione tutto quanto disponibile in un sistema operativo installato.   

Potete copiare anche le cartelle nascoste delle applicazioni che contengono dati particolari, ad esempio, per salvare i segnalibri di Firefox sarà bene copiare la cartella nascosta Mozilla. Ecco il percorso:

C:\Documents and Settings\Administrator\Dati applicazioni\Mozilla

Ma per trovarla bisogna renderla visibilie. Questa videoguida vi mostra come e dove trovarla:

    Video guida     

 

Ed ecco come individuarla:

    Video guida  

 

Stesso discorso vale anche per altre applicazioni che contengono dati (posta, e-mule, ecc...). Dopo la reinstallazione di Windows, spesso, basterà sostituire le cartelle con quelle salvate.

 


Ultimo aggiornamento ( domenica 07 giugno 2015 )
 
Ubuntu un Tema elegante bello semplice
giovedý 05 agosto 2010

Elegant Gnome Pack 0.4.0 Propongo la nuova versione di un tema per Ubuntu che è sicuramente elegante, bello e sofisticato. Dona un tocco di design all'intero sistema operativo. Tutto è curato nei dettagli, ad iniziare dalle icone fino allo sfondo della scrivania. Ho realizzato uno script per installarlo con un semplice click del mouse e, con la stessa facilità, si  può disinstallare ...

Ultimo aggiornamento ( martedý 07 dicembre 2010 )
Leggi tutto...
 
Nautilus Elementary esploratore razionale
mercoledý 04 agosto 2010

 Guida alla partizione /home


Un Nautilus semplice,  compatto, efficiente e razionale



 Domanda 

Ho notato che Nautilus, l’esploratore file di Ubuntu, pur essendo abbastanza valido è un pochino dispersivo e non immediato nell’uso. Chiedo: esiste un esploratore più compatto, razionale ed immediato? …

 

Risposta

Esiste una versione modificata del gestore delle finestre, semplice, compatta, bella e semplice nell’uso. Si chiama Nautilus Elementary. Di seguito mostro le immagini e la modalità di installazione ed eventuale rimozione….

 


 

Caratteristiche principali

Prima di procedere verificate se l'aspetto di Nautilus Elementary è di vostro gradimento. Di seguito riporto  la finestra di Nautilus e quella di Nautilus Elementary.  Fate click sulle immagini per ingrandirle e vederle nitidamente. 

Nautilus originale in Ubuntu

Nautilus originale in Ubuntu

Click  sull'immagine per ingrandirla

 

Nautilus Elementary disegna più razionalmente le barre lasciando maggiore spazio alla zona di navigazione. Aumenta l’efficienza della barra laterale con dei pulsanti aggiuntivi (indicati col numero 1). Rende immediato, con tre icone, il tipo di visualizzazione:  Icone / Elenco / Compatta  (indicate col numero 2).  Nell’angolo in basso a destra, è disponibile un selettore a cursore per modificare lo zoom (indicato col numero 3).

Nautilus Elementary

Nautilus Elementary

Click  sull'immagine per ingrandirla

 

Anche impostando la doppia finestra (Visualizza / Riquadro aggiuntivo) si ha una maggiore razionalità delle barre rispetto a Nautilus originale. Facendo click col destro su una zona libera delle barre si possono personalizzare le barre stesse ed anche i pulsanti (scegliendo Customize Toolbar).

Nautilus Elementary doppio

Nautilus Elementary Doppio

Click  sull'immagine per ingrandirla

 



Installare Nautilus Elementary

Se Nautilus Elementary è di vostro gradimento, allora procedente. Per prima cosa scaricate questo file:

Download:  elementary-installa.zip

Si tratta di un file .zip.  Doppio click su di esso ed estraete il contenuto dove volete (potete anche trascinare il contenuto per estrarlo). Otterrete il file elementary-installa.sh, doppio click su di esso e si aprirà una piccola finestra. Fate click sul bottone Esegui nel terminale.

NOTA: se lo script non viene lanciato, ma appare solo del testo, chiudete il file. Fate click col destro sul file .sh, quindi scegliete Proprietà. Si apre una nuova finestra. Click sulla linguella Permessi ed in basso inserite una spunta nel quadratino Esecuzione  [ ]  Consentire l'esecuzione del file come programma. Click su Chiudi. Rilanciate il file .sh che questa volta sarà eseguibile.

Inizierà l'installazione. Fornite la password (anche se in apparenza sembra che non la prende, digitatele interamente e con attenzione, in quanto Ubuntu la sta prendendo).  Se, durante il processo, vi venissero chieste delle conferme digitate s (esse minuscola) e date invio da tastiera. Aspettate finché la finestra d'installazione non si chiude automaticamente.

Il file d'installazione effettua anche l'aggiornamento di Ubuntu, quindi, se avete il sistema aggiornato, il processo durerà solo qualche minuto. Se, invece, avete Ubuntu non aggiornato, allora potrebbe essere necessario diverso tempo, proprio, per l'aggiornamento dell'intero sistema. 

Avete finito l'installazione dell'applicazione. Andate in Risorse / Computer e si aprirà Nautilus Elementary. Da esso andate in Modifica / Preferenze e si aprirà un'altra finestra. Fate click sull'ultima linguetta (in alto a destra): Tweaks.Inserite la spunta su tutte le opzioni (quadratini), come nella figura sottostante:

Settaggi Nautilus Elementary

Settaggi Nautilus Elementary

Click  sull'immagine per ingrandirla

 

Gloobus Preview

Con li file usato per l'installazione (script) viene installato anche Gloobus Preview che è una praticissima  e semplice applicazione che ci permetterà di visualizzare, l’anteprima di tantissimi file, ossia dei più diffusi formati immagine, audio, video, sorgenti, documenti e molti altri. Basta selezionare un file e premere la barra spaziatrice della tastiera. Otterremo l'ateprima del file senza che venga aperto il software per esso specifico. Funziona pure con le cartelle ed i file compressi, mostrandone il contenuto.

Gloobus Preview

Gloobus Preview

Click  sull'immagine per ingrandirla

Facendo click col destro sul visualizzatore (cerchiato in rosso) e scegliendo Impostazioni, si aprirà una piccola finestra (cerchiata in blu) per la personalizzazione di Gloobus Preview.

 


 

Disinstallare Nautilus Elementary

Se volete disinstallare Nautilus Elementary in quanto non lo trovate di gradimento, per prima cosa scaricate questo file:

Download:  elementary-rimuovere.zip

Si tratta di un file .zip.  Doppio click su di esso ed estraete il contenuto solo e solamente nella Cartella home. Ecco come procedere. Fate doppio click su di esso. Si apre una finestra, fate click sull'icona Estrai (in alto verso sinistra). Si apre una seconda finestra, quindi, nella colonna di sinistra, scegliete, facendo click per selezionarla, la cartella col nome che avete scelto al momento dell'installazione di Ubuntu (si trova sopra la cartella Scrivania). Solo dopo avere selezionato la cartella col nome del computer (o dell'utente). Fare click sul bottone Estrai che trovate in basso a destra della finestra. Aspettate la fine del processo di decompressione e chiudete tutte le finestre aperte. Adesso se andate in  Risorse / Cartella home, vi troverete il file elementary-rimuovere.sh, doppio click su di esso e si aprirà una piccola finestra. Fate click sul bottone Esegui nel terminale. Se lo script non viene lanciato, ma appare solo del testo, guardate la NOTA inserita, più in alto, per l'installazione. Inizierà la disinstallazione. Fornite la password (anche se in apparenza sembra che non la prende, digitatele interamente e con attenzione, in quanto Ubuntu la sta prendendo). Durante il processo, vi verranno chieste delle conferme digitate s (esse minuscola) e date invio da tastiera. Aspettate finché la finestra d'installazione non si chiede automaticamente. Andate in Risorse / Computer e si aprirà Nautilus originale di Ubuntu. Se disinstallate Nautilus Elementary, dopo, potreste avere delle difficoltà per una nuova eventuale reinstallazione dello stesso.

La prima parte della seguente videoguida (anche se relativa ad altra applicazione) vi mostrerà come estrarre il contenuto di un file .zip, nella Cartella home:

    Videoguida

 

Disinstallare Gloobus Preview

Non ho voluto, appositamente, inserire la disistallazione di Gloobus Preview, nello script di disinstallazione di Nautilus Elementary. Tanto perché reputo utile e valido il visualizzatore di anteprime. Ma se proprio volete disinstallarlo, ecco come procedere.

Aprite il terminale (Applicazioni / Accessori / Terminale). Basta copiare il sottostante comando ed incollarlo nel terminale:

sudo apt-get remove gloobus-preview

quindi, invio da tastiera. Verrà chiesta la password (solo per il primo comando), digitatela con attenzione e per intero (anche se vi sembra che Ubuntu non la prenda). Poi poi date nuovamente invio da tastiera ed aspettate il completamento di ogni processo.



Ultimo aggiornamento ( giovedý 05 agosto 2010 )
 
Ubuntu come cambiare Sfondo e/o Tema
mercoledý 04 agosto 2010

 Guida alla partizione /home


Come posso cambiare lo sfondo della scrivania o il tema di Ubuntu?



 Domanda 

So che, in Ubuntu si può, facilmente, cambiare sfondo e tema. Mi indicate come posso  fare?...

 

Risposta

Cambiare sfondo e/o tema, in Ubuntu, è cosa semplicissima. Di seguito un paio di maniere per poterlo fare...

 

Cambiare sfondo della Scrivania

Se volete cambiare lo sfondo della scrivania, fate click col destro del mouse in una zona libera della Scrivania (Desktop in Windows) e scegliete Cambia sfondo scrivania. Si apre una finestra denominata Preferenze dell'aspetto. Alla stessa finestra potete arrivare da Sistema / Preferenze / Aspetto. Se già non selezionata, fate click sulla linguetta Sfondo (numero 1 in rosso). In questa sezione  trovate tutti gli sfondi disponibili. Basta fare click su uno di essi (numero 2 in rosso) per averlo, immediatamente, come nuovo sfondo. In ultimo fate click su Chiudi (numero 3 in rosso) per terminare.

Ubuntu cambiare sfondo della Scrivania

 

Potete anche aggiungere delle immagini vostre e personalizzate.  Basta fare click sul tasto Aggiungi (sopra il numero 3 rosso). Si apre l'esploratore di file da dove indicare il percorso per trovare l'immagine desiderata.

Col tasto Rimuovi (sopra il numero 3 rosso) eliminerete l'immagine selezionata.

Selezionando la prima miniatura si attiva lo sfondo a Tinta unita con possibilità di scelta del colore. Sempre in Colori, è possibile scegliere il Gradiente (orizzontale o verticale). Il gradiente è uno sfondo con due colori che potete scegliere e si passa da uno all'altro con un effetto sfumato.

Col pulsante Stile, potete scegliere diverse opzioni per adattare l'immagine alla Scrivania, in relazione alla grandezza dell'immagine medesima.


Cambiare tema

Per cambiare tema, sempre dalla finestra Preferenze dell'aspetto, vista sopra, fate click sulla linguetta in alto a sinistra: Tema (numero 1 in rosso). Otterrete le anteprime dei temi disponibili in Ubuntu. Fate click  su una di esse (numero 2 in rosso) per avere, immediatamente, il tema attivato. In ultimo fate click su Chiudi (numero 3 in rosso) per terminare.

Ubuntu cambiare tema

 

Aspetto - Vi propongo una videoguida che mostra come cambiare il tema di Ubuntu e lo sfondo della scrivania. Vedrete, pure, dove reperire ulteriori temi, sfondi e risorse grafiche. Si tratterà anche dei tipi di carattere, ossia, come cambiare dimensione e font e come poterli vedere con la migliore nitidezza in base al tipo di monitor che utilizziamo. Infine vedrete come scegliere gli effetti visivi, anche in funzione delle prestazioni della vostra macchina.

  Videoguida

 

 



Tanti altri temi per Ubuntu

Ubuntu Tweak Installare Temi facilmente Spesso mi viene chiesto se esiste un modo per installare nuovi temi in Ubuntu, in maniera semplice. La risposta è: si con Ubuntu Tweak. Un software formidabile che permette, con estrema facilità, di configurare Ubuntu a piacimento. Quanto potevano fare solo gli esperti, adesso è alla portata di tutti con una semplicità disarmante ....

    Click  sull'immagine per ingrandirla





Altre risorse per migliorare la grafica di Ubuntu:

Ubuntu Personalizzare Aspetto e Grafica


Ultimo aggiornamento ( martedý 07 dicembre 2010 )
 
Aggiornare Ubuntu alla massima velocitÓ
mercoledý 04 agosto 2010

 Guida alla partizione /home


Gli aggiornamenti di Ubuntu sono lenti in download, cosa fare?



 Domanda 

Ho notato che per gli aggiornamenti di Ubuntu, la velocità dello scaricamento, qualche volta, risulta bassa. Come posso fare per ottenere la massima velocità? ...

 

Risposta

Il problema non si pone se aggiorniamo frequentemente Ubuntu e quindi gli aggiornamenti da scaricare risultano pochi. Invece, nel caso di aggiornamenti consistenti e addirittura nell'avanzamento di versione, avere un download lento significa perdere un sacco di tempo.  Le cose si complicano, ulteriormente, nei momenti d'affollamento dei Server Ubuntu. Ad esempio subito dopo l'uscita di una nuova versione di Ubuntu. Con un semplice accorgimento possiamo aumentare la velocità del download o degli aggiornamenti anche di 10-20 volte. Di seguito indico una soluzione ...

 

Da Ubuntu, in alto (menù a tendina), aprite:

Sistema / Amministrazione / Sorgenti software

In Ubuntu 10.10 Ufficiale non trovate più Sorgenti software al percorso indicato sopra (mentre lo trovate ancora nella mia Plus6). Pertanto potete seguire questo percorso:

Applicazioni / Ubuntu Software Center / Modifica / Sorgenti software

Altro percorso possibile:

Sistema / Amministrazione / Gestore pacchetti / Impostazioni / Repository

Dopo avere inserito la password, si apre una finestra.

A circa metà finestra trovate Scaricare da con a destra il Server. Nell'esempio è già impostato Server Italia. Click sulla barretta contornata in rosso ed avrete tre opzioni. Scegliete Altro:

Ubuntu server veloce 1 


Si apre un'altra finestra ed in alto a destra fate click su Selezionare server migliore (contornata in rosso). Inizierà una ricerca (Test). Aspettate che il processo di ricerca finisca:

Ubuntu server veloce 2

 

A sinistra della finestra, troverete il server migliore evidenziato (contornato in blu). Nell'esempio: mirror.switch.ch. Fate click sul bottone Scegli server (contornato in rosso):

  Ubuntu server veloce 3

 

A questo punto, nella finestra principale, al posto di Server Italia, avrete il server più veloce, al momento, disponibile nel mondo, testato tra 350 server ufficiali. Potete chiudere la finestra ed iniziare gli aggiornamenti.  

Ubuntu server veloce 4


Ultimo aggiornamento ( domenica 07 giugno 2015 )
 
Ubuntu caratteri compatti e professionali
martedý 03 agosto 2010

 Guida alla partizione /home


Ottenere Ubuntu con una visibilità dei contenuti più compatta



 Domanda 

Ho visto che Ubuntu usa dei font più larghi e grandi di Windows che sono ottimi per chi ha problemi di vista. Io non ho problemi visivi e gradirei avere dei caratteri più compatti simili a quelli che avevo in Windows.  Come potrei ottenere, facilmente, tale aspetto?...

 

Risposta

Puoi installare un font chamato droid e dopo impostarlo come carattere standard. Ecco come puoi procedere con semplicità ...

 

Prima di procedere verificate se l'aspetto di Ubuntu modificato è di vostro gradimento. Di seguito riporto  l'aspetto originale di Ubuntu e quello modificato, fate click sulle immagini per ingrandirle e vederle nitidamente.

 

Aspetto originale di Ubuntu (font sans)

Aspetto originale di Ubuntu - font sans

Click  sull'immagine per ingrandirla

 

Nuovo aspetto di Ubuntu (font droid)

Nuovo aspetto di Ubuntu - font droid

Click  sull'immagine per ingrandirla

 



Installare il nuovo font Droid

Se il nuovo aspetto proposto vi soddisfa, allora procedente senza problema, infatti potrete tornare indietro in qualsiasi instante.
 
Aprite il terminale (Applicazioni / Accessori / Terminale). Basta copiare, uno alla volta, i sottostanti due comandi ed incollarli nel terminale:

sudo apt-get install ttf-droid

sudo fc-cache -f -v


dando invio da tastiera
. Verrà chiesta la password (solo per il primo comando), digitatela con attenzione e per intero (anche se vi sembra che Ubuntu non la prenda). Poi poi date nuovamente invio da tastiera ed aspettate il completamento di ogni processo.

Adesso bisogna impostare il font. Vi basta fare click col destro del mouse in una zona libera della Scrivania e scegliete Cambia sfondo scrivania. Si apre una finestra, fate click sulla linguetta in alto Tipi di carattere. Avrete la finestra di cui sotto. Impostate i caratteri per nome e tipo così come indicato in figura. Dovete fare click sulle varie barrette (più scure) dei diversi Caratteri (quelle contornate in rosso), si apre una nuova finestra dove dovete cambiare Famiglia, Stile e Dimensione. La cosa è semplicissima:


Impostare il nuovo font Droid

Impostare il nuovo font Droid 

Click  sull'immagine per ingrandirla

 


 

Tornare all'aspetto originale di Ubuntu

Se avere installato i caratteri (font) ttf-droid (come spiegato prima) e volete tornare ai caratteri originali di Ubuntu (più grandi e più larghi), vi basta fare click col destro del mouse in una zona libera della Scrivania e scegliete Cambia sfondo scrivania. Si apre una finestra, fate click sulla linguetta in alto Tipi di carattere. Avrete la finestra di cui sotto. Impostate i caratteri per nome e tipo così come indicato in figura: 

 

Impostazioni tipi caratteri originali di Ubuntu

Impostazioni tipi caratteri originali di Ubuntu 

Click  sull'immagine per ingrandirla


 

Ultimo aggiornamento ( martedý 03 agosto 2010 )
 
Modificare i programmi di avvio in Ubuntu
sabato 31 luglio 2010

 Guida alla partizione /home


Come posso eliminare o aggiungere programmi che Ubuntu lancia all'avvio?


 

 Domanda 

Esiste una procedura  veloce e facile che mi permette di modificare i programmi lanciati automaticamente da Ubuntu? Ad esempio vorrei che OpenOffice e Firefox venissero avviati direttamente con Ubuntu e magari eliminare l'Assistenza visiva che non mi interessa…

 

Risposta

Nessun problema. La cosa è semplicissima. Basta installare (se non lo è già) Ubuntu Tweak, e lanciarlo (vedi sotto). Nella parte di sinistra della finestra principale, fare click su Impostazioni accesso che si trova sotto ad Avvio (vedasi figura a fondo pagina, numero 2 rosso). Adesso, nella parte destra della finestra (cambiata dopo il click), ci viene offerta la possibilità di modificare  i programmi che vengono lanciati automaticamente. All’avvio di Ubuntu vengono caricati, automaticamente diversi programmi. Noi possiamo modificare la lista di questi programmi, ossia, possiamo disabilitarne, eliminare o aggiungerne a piacimento. Per disabilitare un programma basta togliere la spunta dal quadratino alla sua sinistra. Ovviamente lo possiamo abilitare, nuovamente ed in qualsiasi momento rimettendo la spunta. Ad esempio, se non abbiamo problemi di vista possiamo disabilitare o eliminare (Rimuovi) dalla lista: Assistenza visiva. Magari usiamo sempre OpenOffice, ed allora possiamo aggiungerlo in modo da averlo, automaticamente, aperto all’avvio di Ubuntu. Nella terza parte della seguente videoguida viene mostrato come fare: .... :

 

    Video guida

 

Per sapere come trovare il comando da utilizzare per avviare un programma, vi rimando alla pagina:

 Programmi eseguiti all'avvio



Ubuntu Tweak 



Ubuntu Tweak, tra le altre cose, tante cose, permette la pulizia del sistema in maniera più approfondita di Sweeper. Le due applicazioni si completano ed insieme garantiscono una pulizia approfondita di Ubuntu.  Anche Ubuntu Tweak consente con pochi semplici click del mouse di pulire pacchetti obsoleti, cache, configurazioni inutili e soprattutto i kernel superati. 

A - Installare Ubuntu Tweak

Sono convinto che Ubuntu Tweak sia una delle utilità da definire indispensabili, quindi, se non l'avete già, installatela immediatamente. Se utilizzate uno dei miei Ubuntu Plus Remix, o avete Ubuntu Tweak già installato, potete passare al successivo punto B - Lanciare Ubutu Tweak.  Se invece utilizzate Ubuntu ufficiale vi mostro due diversi modi con cui installare questa bellissima applicazione (consiglio il secondo metodo).

1 - Installazione con file .deb  - Si tratta di un metodo immediato ma che non aggiorna automaticamente l'applicazione. Andate nella Home di UbuntuTweak e fate click su Scarica adesso! Partirà il download dell'ultima versione disponibile. Fate doppio click sul file scaricato e completate il processo guidato d'installazione.

2 - Installazione con repository  - Si tratta del metodo che consiglio, in quanto aggiorna automaticamente l'applicazione. Aprite il terminale (Applicazioni / Accessori / Terminale). Basta copiare, uno alla volta, i sottostanti comandi ed incollarli nel terminale:

sudo add-apt-repository ppa:tualatrix/ppa

sudo apt-get update

sudo apt-get install ubuntu-tweak

dando invio da tastiera. Verrà chiesta la password (solo per il primo comando), digitatela con attenzione e per intero (anche se vi sembra che Ubuntu non la prenda). Poi poi date nuovamente invio da tastiera ed aspettate il completamento di ogni processo. Dopo avere dato i tre diversi comandi avrete finito.


Nota - Se vate installato una vecchia versione di Ubuntu Tweak, sarà bene disinstallarla prima dell'installazione della nuova versione. Dalla scrivania di Ubuntu, in alto a sinistra:

Sistema / Amministrazione / Gestore pacchetti (o Synaptic)

Nella casella di Ricerca veloce digitate ubuntu-tweak, non dovete fare click sull'icona Cerca. Infatti, in automatico, poco più in basso compariranno dei pacchetti, tra cui alcuni installati, che sono quelli col quadratino verde. Fate click col destro del mouse su ubuntu-tweak e scegliete l’opzione Rimuovi completamente. Dopo, fate click sull’icona Applica, a forma di spunta verde in alto a sinistra.  

 


B - Lanciare Ubutu Tweak

Dalla scrivania di Ubuntu, in alto a sinistra:

Applicazioni  / Strumenti di sistema / Ubutnu Tweak

Vi apparirà la schermata iniziale dell'applicazione sotto riportata:

Mascera iniziale di Ubutnu Tweak

Click  sull'immagine per ingrandirla

Nella parte sinistra trovate cinque sezioni in ognuna delle quali possiamo effettuare varie operazioni specifiche.

 


Per una guida completa all'applicazione, rimando alla pagina:

Ubuntu Tweak per Configurare facilmente

(Pagina in fase di realizzazione)


Ultimo aggiornamento ( domenica 07 giugno 2015 )
 
Personalizzare finestra accesso Ubuntu
sabato 31 luglio 2010

 Guida alla partizione /home


Come posso personalizzare la schermata di accesso ad Ubuntu?


 

 Domanda 

Esiste una procedura  veloce e facile che mi permette di modificare la schermata di accesso ad Ubuntu?  Intendo quella del login dove si inserisce la password. Vorrei renderla più vivace ed evitare che vengano mostrati tutti gli utenti…

 

Risposta

Nessun problema. La cosa è semplicissima. Basta installare (se non lo è già) Ubuntu Tweak, e lanciarlo (vedi sotto). Nella parte di sinistra della finestra principale, fare click su Impostazioni accesso che si trova sotto ad Avvio (vedasi figura a fondo pagina, numero 2 rosso). Adesso, nella parte destra della finestra (cambiata dopo il click), ci viene offerta la possibilità di cambiare le impostazioni operative e grafiche della schermata di acceso di Ubuntu. Possiamo fare in modo che non vengano visualizzati i nomi dei diversi utenti (maggiore sicurezza). Possiamo attivare o disattivare il suono. Possiamo disabilitare la visualizzazione dei pulsanti di riavvio. Per la parte grafica possiamo  cambiare il logo e lo sfondo della schermata a nostro piacimento. Il procedimento viene mostrato nella parte centrale della videoguida che segue .... :

 

    Video guida

 

 Impostazioni accesso



Ubuntu Tweak 



Ubuntu Tweak, tra le altre cose, tante cose, permette la pulizia del sistema in maniera più approfondita di Sweeper. Le due applicazioni si completano ed insieme garantiscono una pulizia approfondita di Ubuntu.  Anche Ubuntu Tweak consente con pochi semplici click del mouse di pulire pacchetti obsoleti, cache, configurazioni inutili e soprattutto i kernel superati. 

A - Installare Ubuntu Tweak

Sono convinto che Ubuntu Tweak sia una delle utilità da definire indispensabili, quindi, se non l'avete già, installatela immediatamente. Se utilizzate uno dei miei Ubuntu Plus Remix, o avete Ubuntu Tweak già installato, potete passare al successivo punto B - Lanciare Ubutu Tweak.  Se invece utilizzate Ubuntu ufficiale vi mostro due diversi modi con cui installare questa bellissima applicazione (consiglio il secondo metodo).

1 - Installazione con file .deb  - Si tratta di un metodo immediato ma che non aggiorna automaticamente l'applicazione. Andate nella Home di UbuntuTweak e fate click su Scarica adesso! Partirà il download dell'ultima versione disponibile. Fate doppio click sul file scaricato e completate il processo guidato d'installazione.

2 - Installazione con repository  - Si tratta del metodo che consiglio, in quanto aggiorna automaticamente l'applicazione. Aprite il terminale (Applicazioni / Accessori / Terminale). Basta copiare, uno alla volta, i sottostanti comandi ed incollarli nel terminale:

sudo add-apt-repository ppa:tualatrix/ppa

sudo apt-get update

sudo apt-get install ubuntu-tweak

dando invio da tastiera. Verrà chiesta la password (solo per il primo comando), digitatela con attenzione e per intero (anche se vi sembra che Ubuntu non la prenda). Poi poi date nuovamente invio da tastiera ed aspettate il completamento di ogni processo. Dopo avere dato i tre diversi comandi avrete finito.


Nota - Se vate installato una vecchia versione di Ubuntu Tweak, sarà bene disinstallarla prima dell'installazione della nuova versione. Dalla scrivania di Ubuntu, in alto a sinistra:

Sistema / Amministrazione / Gestore pacchetti (o Synaptic)

Nella casella di Ricerca veloce digitate ubuntu-tweak, non dovete fare click sull'icona Cerca. Infatti, in automatico, poco più in basso compariranno dei pacchetti, tra cui alcuni installati, che sono quelli col quadratino verde. Fate click col destro del mouse su ubuntu-tweak e scegliete l’opzione Rimuovi completamente. Dopo, fate click sull’icona Applica, a forma di spunta verde in alto a sinistra.  

 


B - Lanciare Ubutu Tweak

Dalla scrivania di Ubuntu, in alto a sinistra:

Applicazioni  / Strumenti di sistema / Ubutnu Tweak

Vi apparirà la schermata iniziale dell'applicazione sotto riportata:

Mascera iniziale di Ubutnu Tweak

Click  sull'immagine per ingrandirla

Nella parte sinistra trovate cinque sezioni in ognuna delle quali possiamo effettuare varie operazioni specifiche.

 


Per una guida completa all'applicazione, rimando alla pagina:

Ubuntu Tweak per Configurare facilmente

(Pagina in fase di realizzazione)


Ultimo aggiornamento ( domenica 29 agosto 2010 )
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 Pross. > Fine >>

Risultati 61 - 75 di 108

Ubuntu 14.04 Italiano Plus - Remix - 3D