Consenso all'uso dei cookies

Perchè passare a Linux
Forum Majorana Informatica Benvenuti

Forum Majorana Informatica Videoguide Uso

Guida Pratica - Come passare al Software Libero, Open Source e Free, senza traumi per aziende e privati

Utilità web gratuite ordinate per categoria

Corso facile di informatica gratuito
Ubuntu Primi Passi - Videoguide italiane

Ubuntu guida a connessione Internet Key PDF Stampa E-mail
giovedì 22 luglio 2010

Ubuntu guida a connessione Internet KeyOrmai sono in molti ad utilizzare le internet  key (chiavette)  per connettersi ad internet. Purtroppo i costruttori, spesso rilasciano i driver per Windows ma non per Linux. Constatato che diversi utenti hanno difficoltà ad utilizzare le chiavette sotto Ubuntu, ho ritenuto giusto pubblicare questa semplice guida che propone due diversi modi per risolvere il problema...


Come connettersi con una internet key sotto Ubuntu


 

Domanda 

Ho comprato una chiavetta internet, ma ho difficoltà ad utilizzarla sotto Ubuntu. Potete indicarmi un modo per fare funzionare la mia chiavetta?

 

Risposta

Giusto in questi giorni ho ricevuto dall'amico Mirko una guida sull'argomento.  Mirko l'ha, personalmente, testata con una chiavetta della "3", ma ha fornito i parametri per l'utilizzazione del metodo anche  su chiavette Tim, Wind e Vodafone. Di seguito riporto la guida...

 


 

Attenzione

Un semplice consiglio prima di intraprendere qualsiasi strada. Inserite la chiavetta internet a computer spento. Quindi avviate Ubuntu. Se ancora non riuscite a collegarvi, provate a fare click col destro sull'icona della chiavetta, che trovate  nella scrivania, e scegliete di smontarla. Se ancora non va procedete come nel seguito illustrato.

Purtroppo non utilizzo e non dispongo di Internet Key, quindi sono cose che non posso testare personalmente. Ma i Linuxiani sono belle persone ed ecco subito arrivati tanti ottimi suggerimenti.

___________________________________

 

1 - Il primo suggerimento ce lo fornisce l'amico “Y”

- Click (col sinistro) sull’icona delle connessioni (in alto a destra vicino all’orologio di Ubuntu) e scegliete:

Modifica connessioni

-    Click sulla linguetta: Banda larga mobile

-    Se non trovate la connessione (chiavetta) aggiungetela col bottone: Aggiungi

-    Adesso troverete la connessione con la chiavetta, evidenziate e click su: Modifica

-    Inserite il codice APN:

     per TIM inserite:          ibox.tim.it
     per Vodafone
inserite:  web.omnitel.it

-    Inserite una spunta nel quadratino in alto: Connettere automaticamente

-    Inserite una spunta nel quadratino in basso: Disponibile per tutti gli utenti

-    Per disconnettervi, click sull’icona delle connessioni e scegliete: Disconnetti

Provate, se necessario, riavviando il computer.

___________________________________

 

2 - Il secondo suggerimento è quello fornito dall'amico Davide di UIE-Linux. Installando usb-modeswitch, le chiavette (quelle provate da noi: Vodafone, Tim, Wind, ecc...) vengono regolarmente riconosciute. Dopo,  basta fare click col destro sull'icona di gestione della rete  che trovate nella barra in alto a destra (vicino al calendario di Ubuntu) e scegliere l'opzione: Modifica connessioni (Edit Connections…). Adesso vi basta seguire la procedura guidata per la configurazione della Internet-Key.

Io aggiungo che: dovendo installare usb-modeswitch, serve proprio la connessione ad internet che non abbiamo e che stiamo cercando di ottenere. Siamo, quindi, al paradosso del cane che si morde la coda. Vediamo, allora, come aggirare l'ostacolo.

Caso A – Riuscite a collegare un cavetto ethernet ottenendo, immediatamente ed automaticamente, il collegamento internet. Effettuata la connessione, per prima cosa, se non lo avete già fatto, abilitate tutti i repositories di Ubuntu, come indicato nella seguente videoguida (tralasciate la prima parte, relativa alla lingua italiana):

    Video guida

 

A questo punto, aprite il terminale (Applicazioni / Accessori / Terminale). Basta copiare, il sottostante comando ed incollarlo nel terminale:

sudo apt-get install usb-modeswitch

dando, poi, invio da tastiera. Verrà chiesta la password (solo per il primo comando), digitatela con attenzione e per intero (anche se vi sembra che Ubuntu non la prenda). Poi poi date nuovamente invio da tastiera ed aspettate il completamento di ogni processo. A questo punto usb-modeswitch risulterà installato e potete procedere con la configurazione della chiavetta, come detto prima.

 

Caso B – Non avete la possibilità di avere la connessione con Ubuntu. Ma se state leggendo questa pagina,  evidentemente siete connessi sotto Windows o,  magari, siete col computer di un amico o altro.  Scaricate questi due file e salvateli, magari, in una pen-drive (chiavetta USB), in modo da poterli, successivamente, utilizzare sotto Ubuntu:


Se avete Ubuntu a 32 bit: 

usb-modeswitch-data_20100623-1_all.deb

usb-modeswitch_1.1.3-1_i386.deb

 

Se avete Ubuntu a 64 bit: 

usb-modeswitch-data_20100623-1_all.deb

usb-modeswitch_1.1.3-1_amd64.deb 

 

Adesso avete a disposizione i due file che vi servono. Tornati sotto Ubuntu,  installate per primo usb-modeswitch-data_20100623-1_all.deb  (il primo dei due, altrimenti avrete un errore). Trattandosi di file .deb basta fare doppio click per avviare la procedura di installazione automatica.  Potreste avere un avvertimento del tipo: è disponibile una versione più vecchia in un canale software. Non tenetene conto e fate click su Chiudi, per continuare l'installazione. Dopo avere installato entrambi i pacchetti, usb-modeswitch risulterà installato e potete procedere con la configurazione della chiavetta, come detto prima. 

 

___________________________________

 

3 - Il terzo suggerimento viene da Alessio che scrive:  “… leggendo la guida di Mirko Bernardi, riportata più in basso,  mi sono venute in mente un paio di segnalazioni da fare:

La prima è che il metodo di connessione tramite WVdial è discretamente obsoleto, al momento attuale se la chiavetta è riconosciuta correttamente da Linux e ci si può collegare tramite WVdial ci si può collegare anche tramite network-manager in maniera molto più facile e veloce.

La seconda è che se proprio ci si vuole collegare tramite WVdial io ho creato un semplice script bash che effettua la connessione in automatico e controlla le soglie di utilizzo, avvisandoci e disconnettendoci in caso ci si avvicini alla soglia, in modo che si possano evitare i pesanti addebiti da extra-soglia che i gestori italiani impongono.

Siccome non si deve lanciare lo script prima di avere wvdial impostato correttamente (come da guida sottostante di Mirko), rimando verso il fondo pagina chi volesse utilizzare  questo Script Threshold Controller

 


 

Guida per ubuntu chiavette "3"

WVdial
(di Mirko Bernardi)

Per prima cosa installare wvdial da terminale (Applicazioni / Accessori / Terminale). Basta copiare il sotto stante comando ed incollarlo nel terminale:

sudo apt-get install wvdial

quindi, date invio da tastiera. Verrà chiesta la password, digitatela con attenzione  e per intero (anche se vi sembra che Ubuntu non la prenda), poi date nuovamente invio da tastiera. Sempre nel terminale incollate il comando:

sudo gedit /etc/wvdial.conf

Si aprirà l'editore di testo Gedit (simile al blocco note di Windows), cancellate tutto il contenuto e sostituitelo col seguente (copia ed incolla):

 

[Dialer Defaults]
Modem = /dev/ttyUSB0
ISDN = off
Modem Type = USB Modem
Baud = 460800
Init = ATX3
Init2 = ATQ0 V1 E1 S0=0 &C1 &D2 +FCLASS=0
Init3 = AT+CGDCONT=1,"IP","datacard.tre.it",,0,0
Phone = *99#
Dial Prefix =
Dial Attempts = 1
Dial Command = ATM1L3DT
Ask Password = off
Password = guest
Username = guest
Auto Reconnect = off
Abort on Busy = off
Carrier Check = off
Check Def Route = off
Abort on No Dialtone = off
Stupid Mode = off
Idle Seconds = 0
Auto DNS = on
;Minimize = off
;Dock = off

 

Quindi salvate (click sull'icona Salva, in alto a sinistra). Adesso dovete inserire i dns, nel file resolv.conf, sempre da terminale date il comando:

sudo gedit /etc/resolv.conf

Come in precedenza, si aprirà l'editore di testo Gedit (simile al blocco note di Windows), cancellate tutto il contenuto e sostituitelo col seguente (copia ed incolla):

 

# dns tre
nameserver 62.13.171.1
nameserver 62.13.171.2

# open dns
nameserver 208.67.222.222
nameserver 208.67.220.220

 

Quindi salvate (click sull'icona Salva, in alto a sinistra). Si deve rendere non modificabile il file che abbiamo creato, pertanto, sempre da terminale date il comando:

sudo chattr +i /etc/resolv.conf

Se in futuro avessimo la necessità di rendere modificabile il suddetto file potremmo dare (sempre da terminale), il comando:  sudo chattr -i /etc/resolv.conf    (ma voi non fatelo adesso).

Ricordate che dovete togliere il pin dalla sim quindi inserire la sim in un cellulare e disabilitate il pin.

Adesso create una icona sulla scrivania che consentirà di connettervi. Seguite il procedimento che segue.

Click col destro del mouse su una zona libera della scrivania e scegliete: Crea lanciatore.Si apre una finestrella. configuratela con i parametri sotto elencati. Quelli in blu (primo e terzo) non debbono essere cambiati, gli altri potete impostarli come volete (sono solamente descrittivi):

Tipo:  applicazione nel terminale

Nome:  connessione tre

Comando:  sudo wvdial

Commento: a vostro piacere

Per scegliere il Tipo fate click sul triangolino cerchiato in rosso nell'immagine sottostante. Potete anche cambiare l'icona facendo click nel quadratino a sinistra di Tipo. Avete finito, fate click su OK ed avrete il lanciatore nella scrivania.

Creare un lanciatore in Ubuntu

A questo punto vi basta fare il doppio click sull'icona della connessione e si aprirà un terminale che avvia la procedura di connessione. Per disconnettere fate click nel terminale aperto e date, da tastera, Ctrl+c

Se volete l'icona della connessione, anziché nella scrivania, nel menù Applicazioni,  ecco una videoguida che mostra come fare. Anche se relativa ad OpenOffice, il procedimento non cambia. Ovviamente utilizzerete il Comando:  sudo wvdial

    Video guida

 

Se per caso Firefox dovesse aprirsi in modalità non in linea, sempre da Firefox, andate in File e togliete la spunta dal quadratino: Lavora non in linea.

Altro metodo per fare lavorare Firefox in modalità on-line è quello di andare nella barra degli indirizzi  e digitare about:config. Confermate che farete attenzione e, quindi,  nella barra del Filtro digitate: networkmanager  Più in basso verrà visualizzata la riga toolkit.networkmanager.disable. Doppio click sopra la stessa ed otterrete:

Valore    true

La presente guida è disponibile in formato PDF:

    Video guida


 

Codici chiavette altri gestori

Con lo stesso procedimento visto per "3", ecco i codici per altri gestori. Sempre nel terminale incollate il comando:

sudo gedit /etc/wvdial.conf

Si aprirà l'editore di testo Gedit (simile al blocco note di Windows), cancellate tutto il contenuto e sostituitelo col seguente (copia ed incolla) secondo il gestore (non copiate il nome del gestore in grassetto ed in blu):

 

 

TIM

[Dialer Defaults]
Modem = /dev/ttyUSB0
ISDN = off
Modem Type = Analog Modem
Baud = 460800
Init = ATX3
Init2 = AT&F Q0 V1 E1 S0=0 &C1 &D2 +FCLASS=0
Init3 = at+cgdcont=1,"IP","ibox.tim.it"
Phone = *99#
Dial Attempts = 5
Dial Command = ATM1L3DT
Ask Password = off
Username = ''
Password = ''
Stupid Mode = on
Auto Reconnect = off
Check Def Route = off

 

 

Wind

Baud = 460800
Init = ATZ0
Init2 = AT Q0 V1 E0 S0=0 &C1 &D2 +FCLASS=0
Init3 = AT+CGDCONT=1,"IP","internet.wind","",0,0
Modem Type = Analog Modem
Carrier Check = no
Phone = *99***1#
Username = ininfluente
Password = ininfluente

 

 

Vodafone

Baud = 460800
Init1 = ATZ0
Init2 = ATQ0 V1 E1 S0=0 &C1 &D2 +FCLASS=0
Init3 = AT+CGDCONT=1,"IP","web.omnitel.it",,0,0
Carrier Check = no
Modem Type = USB Modem
New PPPD = yes
ISDN = 0
Phone = *99***1#
Password = ''
Username = ''

 

Quindi salvate (click sull'icona Salva, in alto a sinistra). Adesso dovete inserire i dns, nel file resolv.conf, sempre da terminale date il comando:

sudo gedit /etc/resolv.conf

Come in precedenza, si aprirà l'editore di testo Gedit (simile al blocco note di Windows), cancellate tutto il contenuto e sostituitelo con quelli che seguono secondo il gestore che vate (copia ed incolla solo quello relativo al vostro gestore):

 

# dns TIM
nameserver 213.230.155.94
nameserver 213.230.130.222

# open dns
nameserver 208.67.222.222
nameserver 208.67.220.220

 

# dns WIND
nameserver 212.245.255.2
nameserver 212.245.158.66

# open dns
nameserver 208.67.222.222
nameserver 208.67.220.220

 

# dns Vodafone
nameserver 83.224.70.61
nameserver 83.224.65.143

# open dns
nameserver 208.67.222.222
nameserver 208.67.220.220



In alternativa per tutti i gestori:

# dns Google DNS
nameserver 8.8.8.8
nameserver 8.8.4.4

# open dns
nameserver 208.67.222.222
nameserver 208.67.220.220


 


 

Altre Chiavette (internet key)

 

Vodafone K 3565 ZTE  

 L'amico Fra del sito annotazionidifra mi invia questa guida in formato PDF:

Installazione internet_key_vodafone_K_3565_ZTE

che trovate anche, a sinistra, nella pagina:  Linux Ubuntu, insieme con tante altre interessanti notizie.

 

 

Fastweb con "sim" TRE o Fastweb

 L'amico Michele mi segnala una guida completa: Configurazione chiavetta fastweb


Altre pagine che consiglio:

Chiavette Internet su Ubuntu 10.04 Lucid

Internet Key su Ubuntu 

WebKey Mywave FW2012T su Ubuntu 10.04

Internet Key Huawei e1692 TIM

Wind Huawei E352

Internet Key K3765 Vodafone 

Vodafone Mobile Connect Card Driver per Linux

Vodafone internet key con Ubuntu e non solo 

Chiavetta Onda MT503HSA della TIM

Se i link relativi al download dei file non funzionano, potete trovarli in questa pagina per diverse distribuzioni Linux (Ubuntu compreso):  betavine forge file

Date uno sguardo anche alla pagina principale: betavine forge home

 


 

Suggerimento

 

Controllo traffico internet con limiti - Linux

Controllo del traffico internet per LinuxMolti utenti usano delle chiavette internet per la connessione. NTM (Network Traffic Monitor) è un software per Linux e quindi anche per Ubuntu, realizzato per quanti hanno un contratto internet con dei limiti. In questi casi, superati i limiti di connessione,  viene applicata una tariffa molto costosa e quindi bisogna stare attenti e controllare in tempo reale...

Per la pagina completa:



 


 

Script Threshold Controller

Per utilizzare lo script realizzato da Alessio, dovete prima leggere con attenzione le indicazioni che si trovano alla pagina:

Script Threshold Controller

In ogni caso bisogna che prima abbiate impostato correttamente wvdial (come da guida prima riportata di Mirko). Personalmente, aggiungo che per scaricare lo script vi ho facilitato la vita, eccolo: Download Script Connessione. Si tratta del file zip: connessione.zip .Doppio click e decomprimetelo dove volete. Otterrete il file connessione.sh che è lo script. Per eseguire lo script (file .sh) basta fare doppio click su di esso e si aprirà una finestra con diversi pulsanti. Fate click su Esegui nel terminale e lo script verrà lanciato.

Nota: se lo script non viene lanciato, ma semplicemente si apre per la lettura, fate click col destro sul file .sh, quindi scegliete Proprietà. Si apre una nuova finestra. Click sulla linguella Permessi ed in basso inserite una spunta nel quadratino Esecuzione [ ] Consentire  l'esecuzione del file come programma. Click su Chiudi.

Importante: prima di lanciare lo script leggete la parte iniziale dello stesso, in quanto contiene le istruzioni su come utilizzarlo. Ecco come leggere le istruzioni: dopo avere fatto doppio click sullo script vi basta scegliere: Mostra

 


 

Ringrazio ancora l'amico Mirko, Davide ed Alessio per quanto hanno messo a disposizione di tutti. Informo che Mirko ha inviato i sopra riportati codici validi per i diversi operatori internet, ma ha testato, personalmente, solo quelli della "3".

Nel sito curato da Mirko, raggiungibile facendo click sulla sottostante immagine, troverete molto altro materiale utile (guide, download, ecc..).

Sito Hacking Labs

Peraltro, a semplice titolo informativo riporti quanto Mirko mi scrive.

Attualmente stiamo presentando nei vari istituti comprensivi il progetto PC e Legalità. Da noi in Lucchesia c' è molta diffidenza da parte dei Professori e responsabili degli Istituti scolastici per adesso abbiamo presentato questa proposta:

Con il progetto “PC e Legalità” la nostra associazione si propone di diffondere all'interno delle scuole l'importanza dell'uso legale del computer già dai primi passi che un alunno fa nel mondo dell'informatica. Per questo offriamo la nostra competenza per:

incontri con le classi mirati alla conoscenza dei sistemi operativi e software liberi, presentando in modo semplice le soluzioni gratuite per usare e gestire il proprio PC in modo legale e sicuro insegnando il rispetto della legalità evitando software pirata e in gergo software crackati incontri per l'uso responsabile di Internet, come percepire ed evitare i pericoli della rete incontri con i genitori che vogliano  conoscere gli strumenti per aiutare, vigilare i figli nel mondo dell'informatica open-source e di internet presenteremo il sistema operativo Ubuntu.

I nostri incontri presso gli istituti scolastici saranno assolutamente gratuiti con la possibilità della partecipazione della Polizia Postale.
 
Il nostro obbiettivo finale è di portare Ubuntu in tutte le scuole. Eventualmente, se riesco ad organizzare un incontro con la direzione didattica e le autorità di competenza del nostro comune, vorrei invitarti per esporre la vostra realtà innovativa.

 


 

Ultimo aggiornamento ( domenica 07 giugno 2015 )
 

Ubuntu 14.04 Italiano Plus - Remix - 3D