PerchŔ passare a Linux
Forum Majorana Informatica Benvenuti

Forum Majorana Informatica Videoguide Uso

Guida Pratica - Come passare al Software Libero, Open Source e Free, senza traumi per aziende e privati

Utilità web gratuite ordinate per categoria

Corso facile di informatica gratuito

Problemi di Avvio per Windows o Ubuntu PDF Stampa E-mail
lunedý 05 luglio 2010

Problemi di Avvio per Windows o UbuntuLa scorretta disinstallazione di un Sistema Operativo, la manipolazione delle partizioni, un abbassamento di tensione e altri motivi ancora, possono causare la compromissione del Boot Manager, con la conseguenza che il computer non si avvia più. Vedremo come, con semplicità, possiamo risolvere il problema senza reinstallare il Sistema Operativo ...

Ripristinare il Boot Manager, per potere riavviare i sistemi operativi installati, non è difficile e vedremo vari modi per poterlo fare. Normalmente, per reinstallare il boot manager, basta essere in possesso del CD-DVD di installazione del Sistema Operativo ed eseguire le opportune operazioni. Ma non tutti hanno a disposizione il CD-DVD del Sistema Operativo installato o dei Sistemi Operativi installati.   Pertanto, per prima cosa, utilizzeremo un metodo semplice (che io consiglio) funzionante sia con i sistemi Windows (XP - Vista -7), che con i sistemi Linux (Ubuntu, Debian, ecc..). Dopo, tratteremo un metodo basato sull'utilizzo del CD-DVD di Ubuntu.

Prima di iniziare

Risulta indispensabile che sappiate cosa sia l'MBR ed il Boot Manager. Per avere delle semplici, veloci ed indispensabili nozioni sull'argomento, è necessario leggere questa pagina:

MBR Disinstallare un Sistema Operativo

 


Linux per tutti - Ubuntu facile - Manuale
Capitolo  4 – Installare e disinstallare Ubuntu
Paragrafo "h": Problemi di Avvio per Windows o Ubuntu

Questo articolo non contiene Videoguide del Prof. Ing. Antonio Cantaro  



 

Metodo ASuper Grub Disk (Windows, Ubuntu, ecc..) 

Questo metodo è quello da preferire, sia per semplicità sia perchè valido per molti sistemi operativi. Ecco come procedere:

__________________________


Passo 1 (Entrare dentro uno dei sistemi operativi installati)


Scaricate l’immagine ISO di Super Grub Disk, dalla pagina del progetto:

Project - Super Grub Disk - File

       Se avete problemi ad individuarla, ecco il link per download diretto dell’ultima versione:

super_grub_disk_hybrid-1.98s1.iso

Scrivete l’immagine ISO, scaricata, in un CD-R di buona qualità ed alla velocità minima. Qualora non sappiate scrivere un'immagine (che non va masterizzata come un qualsiasi file), ecco come fare:

      - se siete sotto Windows: InfraRecorder - Masterizzazione

      - se siete sotto UbuntuBrasero - Masterizzazione CD DVD

        Quando avrete finito ogni cosa, conservate gelosamente il CD di Super Grub Disk, nel futuro potrebbe tornarvi molto utile.


Inserite il CD di Super Grub Disk nel lettore, lasciatelo dentro e riavviate il computer. Se, al riavvio, non venisse letto il CD e quindi non venisse caricato Super Grub, allora dovete configurare il BIOS, impostando il lettore CD-DVD come prima periferica di boot (avvio). Per impostare il Bios vi rimando alla pagina:

Il CD non viene caricato - Bios


Appena Super Grub viene caricato, apparirà la schermata sottostante:

Prima schermata di Super Grub Disk

Click sull'immagine per ingrandirla

Scegliete la prima opzione (indicata con la feccia rossa), ossia Detect any OS (che significa: Rileva qualsiasi Sistema Operativo). Subito dopo apparirà la schermata che segue:

Seconda schermata di Super Grub Disk

Click sull'immagine per ingrandirla

con l’elenco dei Sistemi Operativi installati nel computer. L’esempio della figura riporta un computer con installati 3 Sistemi operativi:

Ubuntu 10.04
Windows 7
Windows XP (o Altre versioni di Windows)

Vi spiego meglio come funziona la cosa. Le prime due righe sono relative ad Ubuntu. La prima riga serve per entrare  in Ubuntu in modalità normale. La seconda riga serve per entrare Ubuntu in Recovery Mode (Modalità di Recupero che si usa solo in presenza di problemi o per effettuare delle operazioni particolari). Quindi, se ad esempio, vi fossero stati installati due diverse versioni di Ubuntu, avremmo avuto 4 righe (2 righe per ogni versione di Ubuntu). Invece, la terza riga, rimanda al boot manager di Windows 7 (trovate scritto Windows Vista in quanto Windows 7, utilizza lo stesso boot manager di Vista). In definitiva, se volete entrare in Ubuntu, dovete scegliere la prima opzione (indicata con 1) e dare invio da tastiera. Se, invece, volete entrare in  Windows, vi dovete spostare, con le freccette della tastiera, sulla terza riga (indicata con 2), che si evidenzierà, quindi basterà dare invio, da tastiera.

Nel caso sceglieste di entrare con Windows e, qualora, fosse installato anche XP (o altro sistema Windows), apparirebbe un'altra schermata che vi chiederebbe se entrare con Windows 7 (Seven) o con Windows XP. Nel caso, invece, aveste installato Ubuntu e solo un altro sistema Windows, allora, scegliendo la terza riga si avvierebbe direttamente Windows. In questo caso, se l'unico sistema Microsoft installato fosse Windows XP, nella terza riga trovereste scritto: Windows NT/2000/XP loader.

 

A questo punto siete in condizione di entrare in uno qualsiasi dei Sistemi Operativi installati nel computer. 

__________________________



Passo 2 (Se avete Ubuntu da solo o con altri Sistemi Operativi)

Se non avete Ubuntu installato, ma solo sistemi operativi Microsoft, saltate al successivo Passo3. Se, invece, avete Ubuntu installato da solo o insieme ad altri Sistemi Operativi, allora conviene entrare in Ubuntu, come indicato al precedente Passo 1. Basterà semplicemente reinstallare Grub. Mi riferisco a Grub2 che è presente da Ubuntu 9.10 in poi. Aprite il terminale (Applicazioni / Accessori / Terminale) ed incollate questo comando:

sudo grub-install /dev/sda 

quindi, date invio da tastiera. Verrà chiesta la password, digitatela con attenzione  e per intero (anche se vi sembra che Ubuntu non la prenda), poi date nuovamente invio da tastiera.

Se l'hard disk principale fosse sdb, allora il comando sarebbe:

sudo grub-install /dev/sdb

Per maggiori notizie sull'hard disk principale si rimanda al punto: CASO 3  - Disinstallare Ubuntu utilizzando Ubuntu, della pagina: Disinstallare Ubuntu PC con Windows XP

A questo punto avete finito, ma dare un ultimo comando da Terminale non costa nulla. Non dovrebbe essere necessario, ma di certo non fa male. Aprite il terminale e date il comando:

sudo update-grub

Potete riavviare il computer e, se avete seguito per bene le indicazioni, dovrebbe funzionare tutto perfettamente.

Nota: con questo metodo, normalmente, torneranno accessibili, oltre Ubuntu, anche i sistemi operativi Windows eventualmente presenti. Qualora ci fossero problemi con i sistemi Windows, si dovrà passare alla soluzione del successivo Passo3. Successivamente, per rendere accessibile anche Ubuntu si dovrà ripetere questo Passo 2.

 __________________________



Passo 3 (Se avete solo una o più versioni di Windows)

Se non avete Ubuntu installato, ma solo sistemi operativi Microsoft, entrate nella versione più recente di Windows, come indicato al precedente Passo 1. Ad esempio, se avete installato sia Windows XP, quanto Windows 7, dovete entrare in Windows 7.  Ricordate che le versioni precedenti, normalmente, non riconoscono le versioni successive. Quindi se ripristinassimo le cose da XP e fossero presenti anche Vista o Seven,  o uno  di essi, questi non verrebbero sistemati. Mentre se sistemiamo il Boot Manager di Seven, automaticamente, qualora presente, verrebbe sistemato anche Windows XP.

 

Windows 7 e/o Vista - Anche se presente, o meno XP, entrate nella versione più recente  di Windows e poi  seguite le indicazioni del: CASO 4  - Disinstallare Ubuntu utilizzando Windows 7 o Vista, che trovate alla pagina:

Disinstallare Ubuntu PC con Seven Vista

Volendo ed in alternativa (anche se consiglio il precedente), potete utilizzare, sempre nella stessa pagina, il metodo descritto al: CASO 2  - Disinstallare Ubuntu utilizzando il DVD di Windows 7 (o Vista). Ovviamente, per questo metodo serve il DVD del Sistema Operativo, mentre col precedente non è necessario.

 

Windows XP - Entrate in XP e poi  seguite le indicazioni del: CASO 4  - Disinstallare Ubuntu utilizzando Windows XP, che trovate alla pagina:

Volendo ed in alternativa (anche se consiglio il precedente), potete utilizzare, sempre nella stessa pagina, il metodo descritto al: CASO 2  - Disinstallare Ubuntu utilizzando il CD di Windows XP. Ovviamente, per questo metodo serve il CD del Sistema Operativo, mentre col precedente non è necessario.

Nota: con questo metodo, normalmente, torneranno accessibili i sistemi operativi Windows. Qualora fosse presente anche Ubuntu (o qualche distribuzione Linux), lo stesso non sarebbe accessibile se non dopo avere seguito le indicazioni del precedente Passo 2.

__________________________


Importanti Note riepilogative

 

Riscrivendo l'MBR da Windows, Ubuntu non verrà visto.

Reinstallando Grub da Ubuntu sarà visibile anche il boot manager di Windows, ma questo non sarà riscritto. Nel caso di compresenza di sistemi Linux insieme con più sistemi Windows, qualora il Boot Manager di Windows fosse rovinato, seppure Grub vi rimanderà ad esso, i diversi sistemi Windows potrebbero non essere accessibili. In questo caso bisogna reinstallare l'MBR da Windows e poi  reinstallare Grub.

Nel caso di più sistemi Microsoft installati grazie ad EasyBCD è possibile riscrivere l'MBR di Windows, da uno qualsiasi dei sistemi Microsoft installati (XP, Vista, Seven), senza necessariamente accedere alla versione più recente di Windows installata.

 

 



 

Metodo BCD-DVD di Ubuntu (Windows, Ubuntu, ecc..) 

Queste istruzioni valgono per Grub2 che si trova nelle versioni di Ubuntu 9.10 e seguenti. Entrate in  Ubuntu in Modalità Live. Per farlo, inserite il CD-DVD di Ubuntu nel lettore e lasciandolo dentro riavviate il computer. Se Ubuntu non viene caricato dal CD_DVD, dovete settare il bios. Ecco come fare: Settare il Boot del Bios

Dopo essere entrati in Ubuntu in Modalità Live, aprite il terminale (Applicazioni / Accessori / Terminale), copiate il sottostante comando ed incollatelo nel terminale:

sudo -i

date invio da tastiera. Vi verrà chiesta la password, digitatela con attenzione e per intero (anche se vi sembra che Ubuntu non la prenda). Adesso la riga di comando del terminale, che prima finiva col simbolo $,finirà col simbolo #. Non chiedete più il Terminale fino alla fine della procedura. A questo punto incollate il comando:

fdisk -l

otterrete un elenco dei sistemi operativi ed in quale hard disk e partizione è installato Ubuntu. Per capire  il significato dell'elenco vi rimando alla pagina:

Disinstallare Ubuntu PC con Windows XP

ed in particolare al punto: CASO 3  - Disinstallare Ubuntu utilizzando Ubuntu

Nell'esempio della figura indicata, abbiamo due versioni di Ubuntu, uno in sda2  e l'altro in sda6. Possiamo scegliere la prima (normalmente, avendo un solo Ubuntu installato, ne troverete solo una) la sda2. Sempre dal terminale che avevate lasciato aperto date il comando:

mount /dev/sda2 /mnt

(ovviamente cambiando la partizione in cui è installato Ubuntu, cambierete il comando di conseguenza. Ad esempio per la partizione sda6, il comando doveva essere  mount /dev/sda6 /mnt).

Sempre da terminale lasciato aperto, date un comando (una riga) alla volta, facendo bene attenzione a non sbagliare:

mount --bind /dev /mnt/dev

mount --bind /proc /mnt/proc

chroot /mnt

grub-mkconfig

grub-install /dev/sda

update-grub

exit

umount /mnt/dev

umount /mnt/proc

umount /mnt

reboot

 

NOTA IMPORTANTE - Fate attenzione alla quinta riga sopra, la parte in rosso sda indica l'hard disk in cui è installato Ubuntu.  Se  Ubuntu fosse installato nell'hard disk sdb, dovrete sostituire la parte in rosso con sdb. Per capire quale sia l'hard disk che interessa vi rimando alla figura che vi ho indicato prima, ossia la lista che ottenete col comando fdisk -l

Dopo l'ultimo comando il computer si riavvierà e se avete fatto le cose per bene,  apparirà la schermata di Grub che vi permetterà di avviare uno dei diversi Sistemi Operativi, eventualmente, installati. 

 Altro metodo molto simile al precedente, lo trovate alla pagina:

Ubuntu - Ripristinare Grub 2 con Live CD

 


 

Appendice: Cancellare completamente l'MBR di un hard disk

Se volete formattare il Master Boot Record (MBR), di un hard disk, magari per eliminare completamente ogni traccia di Grub, anche se credo che difficilmente potrà interessarvi, avete almeno tre possibilità:

 

Da CD-DVD di Ubuntu - Lanciate Ubuntu in modalità Live, come detto al precedente Metodo BCD-DVD di Ubuntu

e, da terminale date  il comando:

dd if=/dev/zero of=/dev/sda bs=512 count=1

sempre che il disco da cancellare sia sda. (vedasi NOTA IMPORTANTE al precedente punto). Otterrete un hard disk come se non fosse mai stato installato nessun Sistema Operativo. Se invece siete interessati a cancellare solo la Tabella delle Partizioni potete dare (da terminale) il comando:    

sudo dd if=/dev/zero of=/dev/sda bs=1 count=66 skip 466

 

Per cancellar l'MBR, in alternativa, è possibile utilizzar anche il CD di Windows XP. Basta lanciarlo ed entrare nella Console di ripristino, come indicato al punto CASO 2 - Disinstallare Ubuntu utilizzando il CD di Windows XP della pagina Disinstallare Ubuntu PC con Windows XP

e dare i tre distinti comdadi (uno dopo l'altro): 

fixboot

fixmbr

fixboot

 

In ultimo ed allo stesso risultato potete arrivare se avente un floppy (con relativo lettore)  di Windows 98. Basta  avviarlo e poi dare il comando

fdisk /mbr


 




Indice del manualeLinux per tutti Ubuntu facile

Manuale on-line con videoguide

INDICE

___________________________________________           

 

Premessa – Linux per tutti - Ubuntu facile - Manuale

Capitolo  1 – Perché passare a Linux: 27 validi motivi
 
Capitolo  2 –  Procurarsi Ubuntu
                 a – Richiedere il CD ufficiale di Ubuntu
                 b – Scaricare Ubuntu nelle varie Versioni
                 c – Masterizzare il CD o DVD di Ubuntu
 
Capitolo  3 – Provare Ubuntu direttamente da CD (modalità Live)
                 a – Lanciare Ubuntu in modalità Live-CD
                 b – Il CD di Ubuntu non viene caricato - Bios
                 c – Il CD di Ubuntu si blocca - Schermo nero
                 d – Un giretto panoramico e veloce in Ubuntu
 
Capitolo  4 – Installare e disinstallare Ubuntu
                 a – Vari modi per provare o installare Ubuntu
                 b – Installare Rimuovere Ubuntu da Windows
                 c – Ubuntu con partizionamento automatico    
                 d – Partizionare il disco rigido con Gparted 
                 e – Ubuntu con partizionamento manuale
                 f  – Ubuntu e Windows autonomi in dual-boot
                 g – Disinstallare Windows o Ubuntu o Linux
                 h– Problemi di Avvio per Windows o Ubuntu (SEI QUI)
                 i – Ubuntu da Windows - Macchina virtuale
                 l – Come Avviare Ubuntu e come Uscire
 
Capitolo  5 – Settaggi di base di Ubuntu
                 a – La connessione Internet
                 b – La lingua italiana e le altre
                 c – Gestore pacchetti -Synaptic
                 d – Configurare la Stampante
                 e – Trovare ed installare i driver
   
Capitolo  6 – Applicazioni: iniziamo ad utilizzare Ubuntu
                 a – Accessori
                 b – Il Terminale
                 c – Audio e Video
                 d – Giochi
                 e – Grafica
                 f  – Internet
                 g – Ufficio
 
Capitolo  7 – Operazioni Fondamentali
                 a – Installare disinstallare Programmi (pacchetti)
                 b – Risorse, Computer, File, Cartelle, Unità, Rete
           
Capitolo  8 – Sistema - Preferenze
                 a – Preferenze - Parte 1
                 b – Preferenze - Parte 2
 
Capitolo  9 – Sistema - Amministrazione
                 a – Amministrazione - Parte 1
                 b – Amministrazione - Parte 2

Capitolo 10 – Risoluzione Problemi, FAQs e Varie
                 a – Risoluzione di Problemi Vari
                 b – Piccoli trucchi per Ubuntu
                 c – Software utile e consigliato
                 d – Personalizzare Aspetto Grafica
                 e – Codec - Script - Font - Extra
                 f – Varie e Distribuzioni Linux

 


Nota: – I contenuti del manuale e delle video-guide, sono proprietà intellettuale dell'autore e potranno essere utilizzate e diffuse, seppure senza scopo di lucro, solamente su autorizzazione dello stesso: Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

Ultimo aggiornamento ( mercoledý 14 novembre 2012 )
 

Ubuntu 14.04 Italiano Plus - Remix - 3D