Consenso all'uso dei cookies

Perchè passare a Linux
Forum Majorana Informatica Benvenuti

Forum Majorana Informatica Videoguide Uso

Guida Pratica - Come passare al Software Libero, Open Source e Free, senza traumi per aziende e privati

Utilità web gratuite ordinate per categoria

Corso facile di informatica gratuito
Ubuntu Primi Passi - Videoguide italiane

Ubuntu Server : installazione - Videoguida PDF Stampa E-mail
sabato 17 novembre 2012

Ubuntu Server : installazione - VideoguidaLa presente guida, che si avvale pure di una videoguida tratta l'installazione di Ubuntu Server, nella versione 12.04. Si tratta della prima di quattro guide che trattano l'installazione del server, la sua configurazione, un esempio di installazione di Joomla (opensource per siti web) ed, infine, vengono esposti alcuni concetti sul partizionamento avanzato e sul RAID ...

La trattazione è relativa ad un'installazione di base, su macchina virtuale (VirtualBox), evitando approfondimenti tecnici  eccessivi che potrebbero produrre dubbi e confusione all'utente medio. 

 


 

Installazione Ubuntu Server 12.04


Ringraziamenti

L’amico Francesco Micciché, componente del Majorana Forum Team, con username Dukko, è l'autore della presente guida e videoguida. Francesco ha voluto aiutare quanti vogliono avvicinarsi al mondo dei server Linux, fornendo loro uno strumento di consultazione semplice ed immediato.

Un grazie a Francesco, per avere reso liberamente disponibile il frutto del suo lavoro.

 

Premessa

L'idea iniziale era di realizzare una videoguida per l'installazione di un server Ubuntu, ma essendo la prima volta che mi cimentavo in qualcosa del genere, ho scoperto che l'argomento  presentava molte sfaccettature. Troppe da poter trattare in un'unica videoguida, quindi ho deciso di dividerla in quattro parti:

1. Installazione di un sistema server LAMP di base;

2. Configurazione dello stesso sistema per l'esecuzione e la gestione da remoto;

3. Installazione di Joomla in Ubuntu Server 12.04;

4. Spiegazione ed implementazione del partizionamento avanzato e RAID.

Tengo a precisare che questa serie di tutorial non rappresentano una regola fissa, più che altro sono delle linee guida, delle basi da cui partire per poter realizzare qualcosa di unico e personale.

Ognuno di noi è il risultato delle esperienze maturate durante la vita e, allo stesso modo, i sistemi da noi realizzati e configurati saranno il risultato delle esperienze pregresse. Esperienze maturate grazie all'osservazione, allo studio ed alla sperimentazione.

Ogni fallimento ed ogni errore porterà sempre ed inequivocabilmente più vicini all'obiettivo prefissato; raggiungerlo dipenderà unicamente dalla nostra caparbietà nel perseguirlo.

Inoltre le comunità Linux e Open Source avranno sempre ottimi suggerimenti e spunti preziosissimi, d'altro canto, il significato della parola Ubuntu è:

“io sono ciò che sono in virtù di ciò che tutti siamo”


Tutorial 1 – Server installazione di base

Ho preferito effettuare un'installazione di base senza addentrarmi troppo nel partizionamento dei dischi. La scelta è stata dettata dal fatto che entrare troppo nello specifico avrebbe da una parte, allungato a dismisura il filmato, dall'altra, probabilmente, avrebbe confuso un poco le idee, trattando troppi concetti fin dall'inizio. Inoltre, la curva dell'attenzione è inversamente proporzionale alla durata del tutorial, ed il risultato sarebbe stato deludente.

Ubuntu Server guida installazione

Dopo aver creato e configurato la macchina virtuale, si passa alla sua “accensione”. La prima schermata della versione Server è quasi uguale alle versioni Desktop. Ma dopo la scelta della lingua le similitudini finiscono, abbiamo, infatti, la possibilità di installare più server tramite il servizio MAAS di Canonical (Metal-as-a-Service). Questo successore di Orchestra non lo tratteremo per ovvie ragioni, ma potete approfondire l'argomento tramite questi link:

Ubuntu 12.04: Canonical introduce il servizio MAAS per i server

MAAS - Metal as a Service - in Launchpad

Ubuntu 11.10 Server, installazione veloce con Orchestra e Cobbler

Dopo le classiche domande di rito ed il partizionamento, che in questo caso ho deliberatamente e “pericolosamente” scelto di farlo fare all'installer, arriviamo alla scelta dei pacchetti da installare. Qui le opzioni sono:

OpenSSH server  - nel caso volessimo gestire il server da remoto

DNS server  - Un server per la risoluzione dei nomi di dominio in IP o viceversa

MAIL Server - Ovviamente un server di posta

PostgreSQL database - Un server database tipo MySQL

Print server - Un server di stampa, per accentrare tutte le stampanti e gestirle meglio

SAMBA file server - Un server per la condivisione di risorse in rete

Tomcat Java server - Il contenitore servlet di Apache, permette la pubblicazione e gestione di applicazioni web in java

Virtual Machine Host - L'insieme dei software per realizzare un server di macchine virtuali

Scelta manuale del software

Ho spuntato solamente LAMP, significando che verranno installati un server LDAP, un server web (Apache), un server Database (MySQL) e il supporto a PHP. Continuando l'installazione ci verrà chiesto di fornire una password per l'utente root (amministratore) del server database MySQL.

L'ultima operazione è l'installazione di Grub, a questo punto il sistema è pronto per essere eseguito e configurato. Quanto sopra descritto è visibile (operativamente), nel seguente filmato:

Ubuntu Server - installazione di base - videoguida

 

Il successivo tutorial tratterà l'installazione di pacchetti aggiuntivi, la sua configurazione e gestione da remoto.

 



   Supporto, aiuto e commenti

Basta andare nel Forum del Majorana, alla discussione: Ubuntu Server installazione - Videoguida

 
Ultimo aggiornamento ( domenica 07 giugno 2015 )
 

Ubuntu 14.04 Italiano Plus - Remix - 3D