Consenso all'uso dei cookies

PerchŔ passare a Linux
Forum Majorana Informatica Benvenuti

Forum Majorana Informatica Videoguide Uso

Guida Pratica - Come passare al Software Libero, Open Source e Free, senza traumi per aziende e privati

Utilità web gratuite ordinate per categoria

Corso facile di informatica gratuito
Ubuntu Primi Passi - Videoguide italiane

La scuola per risparmiare milioni di euro PDF Stampa E-mail
lunedý 19 maggio 2008

Convegno sul "Software Libero" (Servizio "Tg10")

Grande successo venerdì 16 maggio al convengo organizzato dall’Istituto "E.Majorana"
di Gela, con la collaborazione dall’associazione "Vox Populi" e del blog "Gelacontro".

A sinistra il Servizio del TG10, a destra il filmato integrale - Click sulle immagini.

Convegno - Servizio TG10 Convegno - Servizio integrale

   

 

 

 

 

 



Il Corriere di GelaConvegno al Majorana: "la scuola per risparmiare milioni di euro"  - articolo del 24/05/2008: Corriere di Gela On-line

Il prof. Cantaro ha illustrato brillantemente la funzionalità dell’Open Source unita alla prerogativa del risparmio di denaro che caratterizza questo tipo di software. Particolare attenzione è stata posta alla possibilità di usufruire di tantissimo software nel pieno rispetto della Legalità, ovvero come sia possibile utilizzare software libero senza fare i “pirati”, cioè senza bisogno di ricorrere a copie illegali di software commerciale.

Clicca l'immagine per ingrandirla

La locandina del Convegno

E’ stata sottolineata la grande possibilità che hanno oggi le amministrazioni comunali, provinciali ed enti in genere, di risparmiare quelle grandi risorse economiche che spendono per comprare software commerciale e con licenza d’uso (Windows, Office della Microsoft, ecc…).  Usando software libero, invece, si ritroverebbero a risparmiare, milioni di euro, pur ottenendo le stesse prestazione (e talvolta anche superiori), rispetto ai “programmi” commerciali. La facilità di utilizzo dell’Open Source, oltre alla sua convenienza ha colpito, non poco, i partecipanti al convegno che hanno aperto un interessante dibattito in coda allo stesso. Il preside

dell’IISS Majorana, prof. Vito Parisi,  ha invece evidenziato la possibilità che offre l’Istituto Majorana per la formazione del personale della pubblica amministrazione, proponendo dei corsi per l’alfabetizzazione informatica all’utilizzazione del software libero e gratuito. Ha sottolineato, pure, il dato potenziale della nascita di un nuovo tipo di lavoro per i giovani costituito dalla divulgazione dell’Open Source. Il presidente della Vox Populi, Massimiliano Tuccio, ha descritto il percorso che ha portato l’associazione a sposare il progetto del prof. Cantaro. Aggiungendo che la linea della Vox Populi si prefigge di scovare tutte quelle realtà nascoste di cui il nostro territorio è pieno, realtà che portano ad iniziative come queste. Gianni Marchisciana, amministratore del blog Gelacontro, infine, ha voluto sottolineare la poca sensibilità, forse per mancanza di conoscenza, che la pubblica amministrazione dimostra per siffatti  argomenti. Una maggiore sensibilità della pubblica amministrazione, ha continuato Marchisciana, eviterebbe sprechi di denaro pubblico per l’acquisto di software commerciale, garantendo immediate risorse economiche da destinare alla risoluzione di diversi, dei tanti, problemi che assillano la comunità. 


La scuola per risparmiare milioni di euro 

In attuazione della seconda fase del progetto da me ideato e promosso, dal titolo: "Software Libero - La scuola: utilizzatrice e promotrice delle libere risorse", in data 16-05-2008, avrà luogo il convegno che si prefigge di informare la Pubblica Amministrazione e le Personalità Politiche Comunali, Provinciali e Regionali sulle opportunità offerte dal software "open source". Grazie all'impegno ed all'aiuto incondizionato della Dirigenza Scolastica, nella persona del Prof. Vito Parsi, nel portare avanti il "progetto", la scuola proporrà la formazione e l'alfabetizzazione informatica per il software libero, del personale della Pubblica Amministrazione.

Peraltro ormai i tempi sono maturi per tale migrazione. Grazie all’adozione del software libero, l’amministrazione della provincia regionale di Bolzano, da sola, risparmia più di 1.000.000,00 di euro l’anno.

Linix a Montecitorio

La Camera dei Deputati ha adottato il "Pinguino": Linux al posto di Windows. Per il bilancio significa un risparmio di oltre tre milioni di euro. E' una scelta di trasparenza e di sicurezza doverosa per una istituzione pubblica". “Adottare un sistema open source ci libera dai vincoli del software proprietario”. 

La Corte dei Conti sceglie Linux

Dopo essere sbarcata sui server presso il ministero dell'Economia e delle Finanze, Linux "Red Hat" sigla un accordo con la Corte dei Conti italiana. Red Hat Enterprise Linux, sale quindi sui server di nuovi enti pubblici italiani. I sistemi informativi della Corte già usavano soluzioni Oracle, e Red Hat è stata scelta per la semplicità di interfaccia con tali soluzioni.

Questo quanto accade in ambito nazionale. A livello internazionale le cose procedono ancor meglio, con diverse nazioni che stanno optando per l'utilizzazione incondizionato del software libero.

Quindi riteniamo che anche il nostro territorio debba smettere di essere la cenerentola d'Italia e questa volta fare da battistrada all'intero meridione d'Italia. Ci chiediamo ancora: "Ma com’è possibile che la gente non si rende conto di avere “tanto” software libero a portata di mano e gratuitamente, pagando profumatamente le licenze di “tanto” software commerciale, per avere le stesse prestazioni e spesso pure inferiori?".

Ubuntu - LinuxGià la nostra scuola, nel suo piccolo ha iniziato a godere i benefici di tali scelte, infatti, probabilmente siamo l’unica scuola della Sicilia o almeno una delle pochissime, ad avere un’aula computer, da 16 postazioni, funzionante completamente ed esclusivamente col software libero, ovvero Linux in versione Debian (Ubuntu 7.10, stiamo per istallare la nuova cersione 8.04), OpenOffice & Co. Quali sono i vantaggi?  Vi narro, per iniziare, un piccolo aneddoto.  Verso ottobre del 2007, sono venuto a conoscenza che la nostra scuola era in procinto di ricevere una fornitura di computer per la nuova aula d’informatica. Il nuovo Dirigente scolastico, Prof. Vito PARISI, venuto a conoscenza delle mie competenze nel settore, mi chiese di dare un’occhiata al contratto di fornitura. Erano previsti un totale di otto computer con relativo software a pagamento. Troppo pochi per avere un’aula in grado di ospitare una classe. Sapete com’è finita? Con gli stessi soldi, grazie anche al vincitore della gara, Sig. Barone di Gela, i computer sono diventati ben 16 (dico sedici), in grado di soddisfare appieno i bisogni di un’intera classe. Vi chiederete come abbiamo fatto. Semplice, abbiamo sostituito tutto il software a pagamento previsto dalla fornitura (che poi non era neppure molto, sempre per questioni economiche) con software libero e gratuito.


 

Per maggiori chiarimenti si rinvia all'articolo

 

 

Noi già abbiamo risparmiato moltissinmo e continuimo a farlo (terzo video):

 

 


Ma veniamo al nostro convegno. Riporto di seguito alcuni stralci della locandina e dell'invito che, da soli, rendono il senso dell'avvenimento:

LOCANDINA

L’Istituto di Istruzione Superiore Statale “Ettore Majorana”, in attuazione del progetto: “Software Libero - La scuola: utilizzatrice e promotrice delle libere risorse” 

invita

l’Amministrazione della Provincia Regionale di Caltanissetta, l’Amministrazione del Comune di Gela, gli Enti Pubblici e Privati, le Associazioni Culturali e la Cittadinanza a partecipare al

convegno

che avrà  luogo venerdì 16 maggio 2008, alle ore 17.00, presso l’aula magna dell’IISS “E.Majorana” di Gela, via Pitago-ra (piano Notaro). Si ringrazia l’Associazione culturale Vox-Populi ed il Blog Gelacontro, per la collaborazione sull’organizzazione.

SI TRATTERA’ DELLE   LIBERE RISORSE SOFTWARE (OPEN SOURCE) OGGI COPIOSAMENTE DISPONIBILI E DI OTTIMA QUALITÀ. VERRA’ PROPOSTA LA FORMAZIONE DEL PERSONALE, CON CORSI DI ALFABETIZZAZIONE INFORMATICA PER IL SOFTWARE LIBERO. GRAZIE ALL’ADOZIONE DEL SOFTWARE LIBERO, L’AMMINISTRAZIONE DELLA PROVINCIA REGIONALE DI BOLZANO, DA SOLA, RISPARMIA PIU’ DI 1.000.000,00 DI EURO L’ANNO.

INVITO

Clicca l'immagine per ingrandirla

Invito al convegno lati esterni

"Il convegno è dedicato alla trattazione delle   libere risorse software (open source) oggi copiosamente disponibili e di ottima qualità. Verrà proposta la formazione del personale delle PP.AA., con corsi di alfabetizzazione informatica inerenti il software libero. Sarà presentato il progetto “Software libero – La scuola: utilizzatrice e promotrice delle libere risorse”, ideato dal Prof. Ing. Antonio Cantaro. Grazie all’adozione del software libero, l’amministrazione della provincia regionale di Bolzano, da sola, risparmia più di 1.000.000,00 di euro l’anno. Il nostro territorio può risparmiare, ogni anno, molti milioni di euro da destinare ad opere ed iniziative la cui carenza è cronica e consistete."


Clicca l'immagine per ingrandirla

Invito al convegno lati interni

Il Prof. Cantaro, offrirà la propria disponibilità,  per incontri, maggiormente delucidativi ed esplicativi, riguardanti la formazione del personale delle PP.AA. Tali incontri potranno essere concordati, per data e luogo, tra il docente e gli interessati. A quanti ne faranno richiesta verrà mostrata la nostra sala computer avente sedici postazioni funzionanti esclusivamente con software libero.


 

                             PROGRAMMA

 

ore 17.00   Saluti ai partecipanti

                   VITO PARISI

                   Dirigente Scolastico  IISS “Majorana” – GELA

 
                   MASSIMILIANO TUCCIO

                   Presidente Associazione Vox Populi – GELA

 

                   STUDENTE  IISS “MAJORANA”

                   Componente  – Gruppo Progetto Linux

 

ore 17.20   Il software libero, maturità raggiunta, pregi, limiti,

                   diffusione ed utilizzazione negli enti pubblici;  pos-

                   sibilità di utilizzazione nel nostro ambito territoriale 
                 

                   ANTONIO CANTARO

                   Docente IISS “Majorana”, ideatore e promotore del

                   progetto sul software libero (open source)

 

ore 18.30   Interventi
 

                   PERSONALITA’  POLITICHE
 

                   AMMINISTRATORI LOCALI

 

ore   19.00 Dibattito e conclusione dei lavori

 


Per maggiori chiarimenti si rinvia all'articolo
Ultimo aggiornamento ( martedý 11 agosto 2009 )
 

Ubuntu 14.04 Italiano Plus - Remix - 3D