Consenso all'uso dei cookies

PerchŔ passare a Linux
Forum Majorana Informatica Benvenuti

Forum Majorana Informatica Videoguide Uso

Guida Pratica - Come passare al Software Libero, Open Source e Free, senza traumi per aziende e privati

Utilità web gratuite ordinate per categoria

Corso facile di informatica gratuito
Ubuntu Primi Passi - Videoguide italiane

F-spot - Gestore di Fotografie - Ubuntu PDF Stampa E-mail
venerdý 08 agosto 2008

Questo articolo contiene cinque Video Guide del Prof. Ing. Antonio Cantaro

 

F-spot, gestore di Fotografie 

F-spot, gestore di FotografieF-Spot è un software in grado di gestire in Linux ed in Ubuntu, cataloghi di fotografie digitali.  Chi fa largo uso di macchine fotografiche sa che, se non si utilizzano dei criteri per tenere in ordine il proprio materiale, si rischia di non trovare più una foto o di perdere un'infinita di tempo nel cercarla. Certo è possibile catalogare utilizzando delle directory (cartelle), ma usando F-spot potrete contare su uno strumento che vi faciliterà enormemente in questo compito. Esso supporta la copia diretta dalle più diffuse macchine fotografiche, sia quelle che consentono di accedere alla memoria, come se fosse un hard disk USB, sia quelle che utilizzano il protocollo Ptp e gli iPod. Per questo sono supportati anche le pen drive e i dischi esterni Usb. 

Oltre a questo, F-spot, supporta praticamente tutti i formati di immagine attualmente in uso, ben sedici, tra cui ovviamente Jpeg, Tiff, Png, Gif, ma anche Raw ad esempio. Le foto possono essere catalogate inserendole in dei gruppi (etichette) e con delle descrizioni, in modo da rendere agevole una successiva ricerca. 

Un'altra caratteristica molto interessante sono gli strumenti di ritocco messi a disposizione: tra questi quelli per il cambio di contrasto, luminosità, saturazione, e così via, molto utili per eliminare effetti non voluti come occhi rossi ad esempio oppure più semplicemente quelli per ritagliare o ruotare le immagini. Altre opzioni, come ad esempio la possibilità di creare dei Photo Cd oppure di interfacciarsi con siti dedicati come Flickr per l'inserimento di nuove immagini, lo rendono, assieme all'estrema facilità di utilizzo, uno strumento certamente da provare per gli amanti del genere. Si ha, pure, la possibilità di ridimensionamento nell'invio via posta elettronica.

 

Importare le immagini ed etichettarle

Per avviare F-Spot, andare al menù  Applicazioni (in alto a sinistra), quindi scegliere:     

Grafica  / F-spot – Gestore di fotografie

Click sull'immagine per ingrandirla                
F-spot, finestra principaleNell'immagine a fianco si può notare come si presenta F-Spot all'avvio:

•    una finestra principale per mostrare le miniature delle immagini;

•    una colonna sinistra per organizzare le immagini attraverso pratiche e comode etichette;

•    una barra superiore per scorrere tra i vari mesi di creazione di un'immagine;

•    un riquadro in basso a sinistra contenente le informazioni sull'immagine selezionata.

Per cominciare a inserire le proprie immagini nel catalogo è sufficiente selezionare dal menu in alto la voce File e successivamente la voce Importa (oppure ditettamente dal bottone in alto col simbolo +). A questo punto è necessario selezionare le immagini da inserire e scegliere Importa. Se spuntate la voce “Copia i file nella cartella delle foto”, F-spot copierà tutte le vostre foto in una nuova cartella ordinandole per anno e mese. Questo è molto se le vostre foto sono in completo disordine. Con l’opzione “Includi sottocartelle” F-Spot terrà conto anche delle foto presenti nelle sottocartelle.

Una volte importate le immagini la barra contenente la cronologia di creazione viene aggiornata.

Sulla sinistra sono presenti le “etichette”, alcune predefinite come:

•    Luoghi
•    Persone
•    Eventi
•    Ecc…

Noi possiamo creare delle sotto-etichette, ed assegnare ad ogni foto una o più etichette. Basta selezionare un gruppo di foto, fare click col tasto destro e scegliere “attacca etichetta”. Questo aiuta a tenere ordinate le foto. Soprattutto per la successiva ricerca delle stesse.

 

Le voci del menu sono molto chiare, in particolare volevo segnalare la voce Trova -> Foto senza Etichetta che vi segnala tutte le foto che ancora dovete etichettare (catalogare).

Nelle Preferenze, una delle voci da abilitare è “Scrivi metadati su file”, questo permette di imprimere l’etichetta sulla foto, in modo che se si passano le foto su un altro computer queste saranno già etichettate, e non si dovrà rifare il lavoro.

  -  Video guida


In alto, sopra il riquadro contenente le foto, è presente una Barra cronologica che indica gli anni e i mesi in cui sono state scattate le foto, con degli istogrammi che indicano la quantità di foto fatte in quel mese. La seguente videoguida oltre a mostrare come selezionare immagini a gruppi per etichettarle, mostrerà anche la funzionalità della valutazione (stelle), quindi come inserire le stelle o modificarle e come cercare le immagini secondo la valutazione (tre stelle, cinque stelle, ecc...).

  -  Video guida

 

Trova le immagini

Nel menù Trova, sono disponibili diverse opzioni di ricerca delle immagini, sia selezionando il periodo cronologico delle foto che si volgiono cercare, sia selezionando l'eventuale valutazione (le stelline) che avevamo assegnato alle foto. Inoltre è possibile effettuare la ricerca anche grazie alle etichette e sotto-etichette che avevamo apposto alle nostre foto in fase di sistemazione dell'archivio. La seguente videoguida, insieme con la precedente indicherà meglio come fare.

  -  Video guida 

 

Modificare le immagini

Selezionando un’immagine e facendo click sul  pulsante Modifica immagine, situato sulla barra superiore (oppire facendo doppio click sull'immagine stessa) è possibile apportare alcune modifiche all'immagine selezionata, quali:

•    Selezionare un'area da ritagliare;
•    Vincolare la proporzione della selezione dell'immagine (ossia se selezionate un’area della foto, dopo potere
     modificare la stessa area in formato standard, ad esempio: 11x15 cm, 10x15 cm., quadrato, ecc.. );
•    Selezionare un'area da cui rimuovere gli occhi rossi;
•    Regolare i colori della fotografia;
•    Convertire la fotografia in bianco e nero;
•    Convertire la fotografia in tonalità seppia;
•    Regolare l'inclinazione dell'immagine;
•    Creare un effetto di sfocatura leggero;
•    Aggiustare automaticamente i colori.

Per meglio osservare i procedimenti, ecco una videoguida:

  -  Video guida 
 

Ultimo aggiornamento ( venerdý 08 agosto 2008 )
 

Ubuntu 14.04 Italiano Plus - Remix - 3D