Consenso all'uso dei cookies

PerchŔ passare a Linux
Forum Majorana Informatica Benvenuti

Forum Majorana Informatica Videoguide Uso

Guida Pratica - Come passare al Software Libero, Open Source e Free, senza traumi per aziende e privati

Utilità web gratuite ordinate per categoria

Corso facile di informatica gratuito
Ubuntu Primi Passi - Videoguide italiane

GIMP 2.8.x-Grafica professionale-Ubuntu PDF Stampa E-mail
mercoledý 13 agosto 2008

Questo articolo contiene 27 Video Guide del Prof. Ing. Antonio Cantaro  

 


 

Guida per la versione  Ubuntu  di  "The GIMP 2.8.x"

Questa guida è stata linkata dal sito ufficiale italiano di Gimp


Premessa

The GIMP - Grafica profesionaleThe GIMP, comunemente detto GIMP è l'acronimo di GNU Image Manipulation Program. Si tratta di un programma di grafica professionale, gratuito e liberamente distribuibile. Ideale per varie utilizzazioni, quali: foto ritocco, composizioni e creazione di immagini, fotomontaggi, creazione di loghi o disegni liberi, convertitore tra formati immagine, ecc…. L'interfaccia peculiare di Gimp, alcuni suoi aspetti complessi e la ricchezza di funzionalità potrebbero, come del resto accade per Photoshop, allontanare gli utilizzatori inesperti, ma con le 27, brevi, video guide proposte, anche gli inesperti potranno imparare ad utilizzare Gimp, con rapidità e semplicità. Ovviamente voglio fornite le conoscenze di base per iniziare ad usare questo splendido strumento. Si inizia col tracciamento di linee e figure geometriche, fino ad arrivare alla realizzazione un semplice fotomontaggio. Grazie alla semplicità d'esposizione, chi è inesperto non troverà difficoltà e quindi non sarà costretto a scappare di fronte ad una valanga di terminologia tecnica e specifica. Successivamente, volendo, si potranno approfondire, a piacimento, gli aspetti più professionali, grazie ai numerosi manuali e tutorials più tecnici, gratuitamente, disponibili nel web. Gimp è stato sviluppato per essere modulare e facilmente espandibile tramite plugin ed estensioni; se ne trovano per qualsiasi necessità. Le funzionalità di The Gimp sono numerose e possono competere con software professionali del calibro di  Photoshop e CorelDraw, che però sono commerciali ed hanno un elevato costo.

PRECISAZIONE: vogliate passarmi il titolo "GIMP-Grafica professionale-Ubuntu", che ho dovuto utilizzare per brevità di testo e perchè questa guida a GIMP fa parte del manuale:  "Linux per tutti - Ubuntu facile". Specifico subito che Gimp è un'applicazione multipiattaforma disponibile per molti sistemi operativi (Windows, Linux, Mac OS X). Sottolineo ancora che Linux (meglio sarebbe dire GNU/Linux), oggi si presenta a noi sotto moltissime distribuzioni (distro) in grado di soddisfare le diverse esigenze degli utenti. Molte di queste distibuzioni sono particolarmente valide e Ubuntu è solo una delle tante belle distribuzioni Linux.

 

Caratteristiche

GIMP è estremamente potente ed ha molte capacità. Di seguito riporto solamente un breve e parziale elenco delle caratteristiche di GIMP:

•    Una suite completa di strumenti per disegno con pennelli (matite, stilo, aerografo) etc.
•    Gestione della memoria tile in modo da limitare la dimensione dell'immagine allo spazio disponibile su disco.
•    Campionamento sub-pixel con anti-aliasing di alta qualità per tutti gli strumenti di disegno.
•    Supporto completo per il canale Alfa (per la trasparenza).
•    Livelli e canali.
•    Un database procedurale per le richiamare le funzioni interne di GIMP da programmi esterni come Script-fu.
•    Capacità di scripting avanzato.
•    Storico operazioni (limitato unicamente dallo spazio libero sul disco).
•    Numero virtuale illimitato di immagini aperte nello stesso tempo.
•    Potente editor per i gradienti e le sfumature.
•    Apertura/salvataggio delle animazioni nel formato frame-come-livelli.
•    Strumenti di trasformazione per la rotazione, scalatura, torsione e prospettiva.
•    Numerosi formati file supportati tra i quali gif, jpg, png, xpm, tiff, tga, mpeg, ps, pdf, pcx, bmp e molti altri.
•    Apertura, visualizzazione e conversione per numerosi formati grafici.
•    Strumenti di selezione con sezione rettangolare, ellittica, libera, fuzzy, bezier e intelligente.
•    Estendibilità tramite plugin per nuovi formati file e filtri per effetti particolari.
•    Oltre 100 plugin stabili e disponibili.
•    Supporto personalizzato per pennelli e pattern.
•    Molto, molto altro!

 

Download, installazione ed avvio

The GIMP fa parte dei programmi presenti nei repository di Ubuntu. Per avviare Gimp dalle precedenti versioni di Ubnutu, andare al menù  Applicazioni (in alto a sinistra), quindi scegliere:

Grafica /  GIMP – Editor di immagini,  facendo click su GIMP – Editor di immagini, il programma verrà lanciato e si aprirà.

Per avviare Gimp dalle nuove versioni di Ubuntu (Unity), basta fare click sull'icona di Ubuntu nella parte alta della barra di sinistra e nella casella del cerca digitare Gimp. Sotto troverete l'applicazione che si lancia con un click. 

Però le versioni disponibili in Ubuntu non sono le ultime realizzate. Come è noto passerà qualche tempo prima che Ubuntu dia la possibilità di aggiornare automaticamente all'ultima versione di Gimp. Ma mentre in Ubuntu 8.10, abbiamo già preinstallata la versione 2.6.1, nella versione di Ubuntu 8.04 abbiamo installata la versione 2.4.x di Gimp. In ogni caso dovremo scaricare ed installare manualmente le versioni  aggiornate di Gimp. Ho realizzato una guida  (con due videoguide), appositamente per l'installazione di Gimp 2.6.6 sia in Ubuntu 8.10 che in Ubuntu 8.04, cui vi rimando (click sul sottostante bottone):
 
  Con due Videoguide
 
 

Se volete installare la versione 2.8 Plus (anche su Ubuntu 12.04):

 
 

Impariamo ad usare The GIMP                                                                     Clik sull'immagine per ingrandirla

The gimp le finestre principali ordinateL'interfaccia di Gimp, inizialmente si mostra diversa da quelle degli usuali programmi di grafica, infatti, le palette (le sotto-finestre con i vari strumenti), non sono ancorate alla finestra principale. Esse possono essere posizionate in qualunque parte dello schermo. Inoltre possono essere aperte o chiuse, indipendentemente, l'una dall'altra, in qualsiasi momento. Lanciando Gimp, si apriranno due finestre, normalmente una a sinistra (la principale - GIMP) e l’altra a destra (Livelli, Canali, Tracciati, ecc..). Una terza finestra, si aprirà quando inizieremo un nuovo lavoro o caricheremo un’immagine. In definitiva The Gimp, se sostemiamo le finestre in maniera uniforme, si potrebbe presentare come nella figura a fianco. ATTENZIONE: Qualora, specialmente all’inizio, vi sparisse la finestra di destra, non allarmatevi ma andate all’ultima video guida di questa pagina, la numero 24 (Ripristinare le finestre originali), dove troverete la soluzione. Ma piuttosto che tediarvi con lunghe descrizioni ecco le 25 video guide (oltre le due per l'installazione sopra proposte) per apprendere rapidamente e con facilità come utilizzare The Gimp.

 


Video guida GIMP 2

Video guide Gimp 2.4.6

The GIMP 2.8

 

Video-guide

 


 

Premessa -   Nel  mese di maggio 2012 è uscita la versione 2.8 di The Gimp. Le differenze per l'utilizzazione del software non sono molte e quindi la presente guida nata per la versione 2.4.x, resta validissima sotto ogni aspetto.

__________________


1) - Impariamo a creare una nuova immagine ed utilizziamo alcuni strumenti di disegno a mano libera, quali: matita, pennello, gomma, aerografo.

  Video guida


2) - Impariamo a disegnare una linea retta. Disegniamo  figure geometriche quali rettangoli, triangoli, cerchi, linee raccordate ed altro con Gfig. La Griglia e la Griglia magnetica.

  Video guida

 

3) - Scriviamo del testo, modifichiamolo nella forma e nell’aspetto, deformiamolo, ombreggiamolo ed abbelliamolo.

  Video guida 


4) - Realizziamo i riempimenti del disegno o delle aree selezionate con colori, figure, trame, sfumature (gradienti) od effetti particolari. 

  Video guida 

 

5) - Ingrandiamo o rimpiccioliamo le immagini, deformiamole, aumentiamo la superficie che contiene l’immagine.

  Video guida 

 

6) - Salviamo le nostre immagini in diversi formati grafici. Il formato xcf di Gimp per salvare il progetto completo.

  Video guida 

 

7) - Correggiamo o modifichiamo il colore delle nostre immagini. Bilanciamento colore, Tonalità e saturazione, Colori, Luminosità e contrasto, Desaturazione.

  Video guida 

 

8) - Eliminiamo graffi ed imperfezioni nelle immagini. Facciamo sparire nei e le macchie della pelle dalle nostre foto. Gli strumenti Cerotto, Sfumino, Sfoca o contrasta.

  Video guida 

 

9) - Modifichiamo le nostre immagini con lo strumento Ritaglia. Riproduciamo una parte dell’immagine con Clona (timbro). Ovattiamo o ravviviamo le immagini con lo strumento  Scherma/brucia.

  Video guida 

 

10) - Selezioniamo un’area rettangolare con bordi nitidi o spumati, con angoli retti o arrotondati.

  Video guida 

  

11) - Selezioniamo un’area ellittica o circolare. Lo strumento di seleziona a mano libera con morbidezza del bordo.

  Video guida 


12) - Selezioniamo aree con colore simile grazie allo strumento di selezione Fuzzy o come alcuni lo chiamano: Bacchetta magica.

  Video guida 

 

13) - Eliminiamo gli occhi rossi dalle nostre foto. Un esempio di correzione di occhi rossi in una foto di bimbo.

  Video guida 

  

14) - Un bel bambino ha gli occhi azzurri. Grazie agli strumenti prima studiati vediamo un esempio di come trasformare gli occhi da azzurri a verdi (effetto lente a contatto).

  Video guida 

 

15) - Cosa sono  i Livelli, carichiamoli, sovrapponiamoli e cambiamone l’ordine.

  Video guida 

 

16) - Cominciamo ad utilizzare i livelli e conosciamone meglio le caratteristiche.

  Video guida 

 

17) - Adesso che conosciamo anche i livelli, realizziamo un fotomontaggio. Uno scimpanzè che pilota un aereo militare in formazione serrata. Le immagini che non hanno il canale alfa (trasparenza) si comportano in maniera diversa nella versione 2.4.x e nella versione 2.6.x di Gimp. Quindi consiglio di vedere entrambe le sottostanti guide, in quanto, la prima, dedicata alla versione 2.4.x, tratta più dettagliatamente il fotomontaggio, mentre la seconda, per la versione 2.6.x., indica come comportarsi nel caso non si ottenga la trasparenza nelle aree cancellate dell'immagine.

  Video guida 

  Video guida 

 

18) - Impariamo ad utilizzare gli innumerevoli filtri che The Gimp ci offre. Esempio di applicazione di uno di essi alla nostra scimmietta (pilota aeronautico) per amplificarne l’enfasi.

  Video guida 

  

19) - Vediamo cosa c’è sotto Il menu Xtns. Il suo strano nome deriva dal termine «Estensioni». Esso comprende le estensioni, sia sotto forma di plug-ins che di scripts. Le estensioni servono ad aumentarne le potenzialità di Gimp e per automatizzare le procedure di creazione di nuove immagini. Vedremo alcuni esempi di come realizzare delle belle scritte, elementi tridimensionali (sfera) e mappe per sfondi.

  Video guida 

 

20) - Vediamo quali sono le novità d'interesse che troviamo nella versione 2.6.2 e nella versione 2.6.6 che la differennziano dalla versione 2.4.x - Esse non sono molte e sono riportate nella seguente videoguida.

  Video guida 

 

21) - Con questa videoguida vi mostrerò alcuni semplici trucchetti che renderanno più agevole  e comodo, l'utilizzazione di Gimp. Anche se semplicissimi possono facilitarci, notevolmente, il lavoro.

  Video guida 

 

22) - Siamo arrivati al punto di volere caricare altri script per ottenere nuovi effetti in Gimp. La guida mostrerà come installare questi script. Gli script sono scaricabili più in basso, alla voce Potenziamo The GIMP. -

  Video guida 

 NOTA - Piccola curiosità: non vi sarà sfuggito che, nella cartella Home, vi erano delle cartelle nascoste, tra cui quella di Gimp. Voglio dirvi che la cartella era nascosta e quindi non visibile normalmente, solo perchè  davanti al suo nome è stato messo un punto "." Avrete notato che la cartella era denominata     .gimp-2.6     ma se la stessa cartella  fosse stata scritta senza il punto,  ossia così:      gimp-2.6       allora, non sarebbe stata una cartella nascosta.


23) - Utilizziamo i nuovi script, dopo averli installati. Vengono proposti diversi esempi di applicazione di Script-Fu

  Video guida 

 

Considerazioni finali sulle finestre di The Gimp                                        Clik sull'immagine per ingrandirla

Le due finestre di GimpSovente, specialmente all’inizio può capitare che riaprendo Gimp ci si ritrovi con le finestre completamente differenti da come erano in origine (vedi figura a lato). Questo può capitare per due motivi.

a) – Primo motivo - Si è chiusa la finestra di destra di Gimp. Al riavvio del programma la stessa non campare più. Bisogna sapere che per uscire da Gimp, bisogna chiudere solamente la finestra di sinistra che è quella Principale, denominata GIMP (lo leggete nella barra in alto della finestra, vedi figura riquadro rosso). Chiudendo questa si chiuderanno tutte le altre. Se invece chiudete quella di destra (Livelli, Canali, Tracciati, ecc.. ) state dicendo, a Gimp, che non la gradite, quindi non la ritroverete più, neppure al riavvio dell’applicazione. Inoltre, chiudendo quest’ultima finestra Gimp non verrà chiuso, ma resterà attivo.

b) – Secondo motivo - Abbiamo fatto delle prove con le finestre di Gimp, magari per meglio capirne il funzionamento e quindi, dopo le varie prove, abbiamo stravolto le impostazioni originali e non riusciamo a ripristinarle.

In entrambi questi casi, la soluzione è molto semplice, basta andare nella finestra principale (normalmente quella che compare verso sinistra) denominata GIMP, quindi File e poi Preferenze, si aprirà una nuova finestra (Preferenze); nella parte sinistra facciamo click sulla penultima opzione Gestione finestre, nella parte destra a circa metà altezza, troverete un pulsante lungo con scritto: Reimposta la posizione delle finestre salvata ai valori predefiniti. Fate click su di esso e poi su OK, nella parte bassa della finestra. Chiudete Gimp. Riaprendo Gimp avrete tutte le finestre come erano in origine.

24) -  Per meglio osservare quanto appena detto ed altre caratteristiche delle finestre di Gimp, potete guardare la seguente videoguida.

  Video guida 

 

Potenziamo The GIMP (eccovi alcuni script già pronti)

Script-fu - Vi fornisco un file .zip con numerosi script-fu. Gli script, all'interno di questo file, sono stati reperiti in internet e non assicuro il loro corretto funzionamento. Non ho creato io gli script, ma credo che essi non siano protetti da copyright o almeno penso che siano distribuiti sotto licenza GPL. - Il modo con cui installare questi script lo avete visto nella video guida, numero 22, Installare altri script per nuovi effetti. Per scaricare il file zip fare click sul seguente link: Scaricare Script-FU

Scompattando il file Gimp-Scripts.zip avrete una cartella contenente molti file con estensione  .scm (sono proprio gli Script-Fu); copiateli tutti ed incollateli nella cartella scripts, che trovate col percorso:

Risoorse / Cartella home / .gimp-2.6 / scripts /

Fate attenzione perchè la cartella .gimp-2.6 è del tipo nascosto, proprio per la presenza del punto prima del nome (vedere la nota alla videoguida n. 20). Per renderla visibile, dall'Esploratore file, click su Visualizza e quindi su Mostra file nascosti (oppure, da tastiera Control+h). Tutto il procedimento è mostrato nella video guida n.22

Per le nuove versioni di Gimp (2.8.x), vi rimando alla pagina:

GIMP 2.8 PLUS per Ubuntu - Installazione


Manuali, guide, tutorial, plugins

Gimp trucchi - Colore nel bianco e nero (dal nostro sito). Lasciare un elemento a colori rendendo il resto dell’immagine in bianco e nero

Disegno e mi diverto con Gimp (dal nostro sito). Guida scritta per ragazzi, ma valida anche per quanti sono alle prime armi.

Stampare su CD o DVD con Gimp Ubuntu (dal nostro sito). Lasciare un elemento a colori rendendo il resto dell’immagine in bianco e nero.

Guida Utente Ufficiale in italiano. Di seguito, potete scaricare la guida che è in formato .zip, quindi basta scompattarla e poi aprirla con un lettore pdf. In Ubuntu è già presente uno scompattatore di file .zip ed un lettore PDF - Scarica la Guida Ufficiale  in Italiano

 Il sito italiano di The Gimp, offre numerosissime risorse quali guide, tutorials, manuali, script, pennelli, gradienti e tanto altro ancora. Cercate bene e troverete tanto:  Sito italiano GIMP

Gimp Italia, in ristrutturazione ma con un interessantissimo forum:  Home  -  Forum

Siti con tutorial, script e plugins di sicuro interesse:  Sito Volalibero  -  Sito Axeldamage  -  Sito Mora-foto

Tutorials vari: Sito happytux

 


Ultimo aggiornamento ( martedý 07 maggio 2013 )
 

Ubuntu 14.04 Italiano Plus - Remix - 3D