Consenso all'uso dei cookies

PerchŔ passare a Linux
Forum Majorana Informatica Benvenuti

Forum Majorana Informatica Videoguide Uso

Guida Pratica - Come passare al Software Libero, Open Source e Free, senza traumi per aziende e privati

Utilità web gratuite ordinate per categoria

Corso facile di informatica gratuito
Ubuntu Primi Passi - Videoguide italiane

Applicazioni per Internet in Ubuntu PDF Stampa E-mail
domenica 31 agosto 2008
Linux per tutti - Ubuntu facile - Manuale
Capitolo 6 – Applicazioni: iniziamo ad utilizzare Ubuntu
Paragrafo "f ":  Internet

Questo articolo contiene il collegamento a 14 Video Guide del Prof. Ing. Antonio Cantaro  

 


 

Le Applicazioni per Internet di Ubuntu

Le applicazioni per Internet di Ubuntu 8.04Premessa - Di seguito elencheremo le applicazioni (programmi) contenute nel menù Applicazioni / Internet di Ubuntu 8.04, dando una descrizione sommaria delle medesime. Per alcune sono disponibili "Ulteriori Notizie". Ho realizzato, pure, delle video guide, che non vogliono fornire una trattazione completa delle applicazioni,  ma una presentazione sommaria, per mostrare le caratteristiche principali. Ogni applicazione presenta il tasto "Aiuto", ove è possibile trovare altre informazioni, spesso in italiano. A voi lascio il piacere di scoprire ogni dettaglio con la sperimentazione diretta e, magari,  con quella sana curiosità che porta l'uomo all'esplorazione delle novità. Verranno trattate, più a fondo, le applicazioni come Evolution e Firefox, mentre per le altre daremo una descrizione sommaria, perchè, solitamene, meno utilizzate da chi è alle prime armi.



 

LE RETI  (informatiche)

Prima di passare alla descrizione delle applicazioni "Client per terminal server" e "Visualizzatore di desktop remoti", sarà bene dare qualche chiarimento sulle reti informatiche. Per trattare le reti non basterebbe neppure un’enciclopedia, ma vediamo di capirne i punti salienti, con poche e semplici parole. Non me ne vogliano gli esperti ma lo spirito è quello di dare, con semplicità e chiarezza, almeno, un’idea di cosa sia una rete, magari a discapito della completezza, del tecnicismo e della terminologia specifica. Due o più computer se, opportunamente, collegati tra essi (con dei cavi o wireless oppure a distanza, magari tramite internet, che già, di per se, è una rete), costituiscono una rete. Questi  computer, quindi, possono condividere informazioni e risorse, sia hardware che software. Supponiamo di avere comprato un nuovo computer di buone caratteristiche e di avere un altro computer  vecchiotto (magari con poca memoria e con un piccolo hard disk). Le reti informaticheCome sempre accade, nostro figlio s’impossessa del nuovo computer, che porta nella sua cameretta e noi restiamo col vecchio computer nella nostra stanza. Nulla di grave! Se colleghiamo in rete i due computer (con un cavetto o magari via wireless), il vecchio computer potrà sfruttare le caratteristiche hardware (Ram, hard disk, ecc..) del nuovo computer. Potrà anche sfruttare le caratteristiche software del nuovo computer, infatti, possiamo utilizzare anche i programmi e i dati che risiedono nel nuovo computer. In definitiva è quasi come se avessimo due nuovi computer in quanto, il vecchio sfrutta le caratteristiche del nuovo. Diremo, in questo caso che il nuovo computer è un server, mente il vecchio è un client.  Tanto più potente è un server, tanti più client, ad esso potremo collegare. Nel passato i client erano costituiti da un semplice monitor ed una tastiera. Oggi il client oltre che usufruire delle risorse del server, può continuare a sfruttare, anche, le proprie risorse (Ram, hard disk, ecc..). Però, oltre che di hardware, dobbiamo, anche, parlare di  server software e client software. Un programma di posta elettronica è un esempio di client software, mentre un server di posta elettronica (che avrà un server software) è paragonabile ad un qualunque ufficio postale. Gli utilizzatori (client),  per accedere alla loro cassetta di posta elettronica, devono essere stati, prima, autorizzati. In modo analogo un utente deve possedere la chiave della cassetta, che si trova nell’ufficio postale, dalla quale vuole prelevare la corrispondenza. In generale, nel campo informatico, il termine client (normalmente siamo noi, da casa, dall'ufficio, ecc..) indica la parte che accede ai servizi o alle risorse  di una seconda parte, detta server (ad esempio chi ci fornisce il servizio internet, il servizio e-mail, ecc..). Si può quindi parlare di client e di server  riferendosi sia all'hardware che al software. Il software client in genere è di limitata complessità, avendo, normalmente, la funzione di connettersi col server. Il software server, risulta più complesso in quanto, oltre alla gestione del sistema, dovrà occuparsi della:

1 - gestione degli accessi;
2 – conservazione, organizzazione e rilascio delle risorse;
3 - condivisione e sicurezza dei dati o delle risorse.

Sono sempre di più i software, come il web, l'e-mail, i database, che sono divisi in una parte client (residente ed in esecuzione sul pc client , normalmente il nostro computer) ed una parte server (residente ed in esecuzione sul server, normalmente il gestore del servizio).

Ubuntu possiede di default (di serie) sia il software client, sia il software server. La parte client si chiama "Client per terminal server", mentre la  parte server si chiama "Visualizzatore di desktop remoti".

 


 

Client per terminal server

"Client per terminal server"

Per meglio capire questa descrizione, invito a leggere LE RETI (informatiche), che trovate sopra.

Client per terminal serverVediamo a cosa potrebbe servire questa applicazione. Supponiamo che in una scuola abbiamo bisogno di 20 postazioni computer di ottime caratteristiche. Anziché comprare 20 macchine potenti, possiamo acquistare 19 PC economici, con pochissime risorse: quelle sufficienti a fare partire un ambiente grafico (si chiamano thin client). Oppure, se li abbiamo, possiamo utilizzare 19 vecchi computer con risorse limitate che magari avremmo dovuto rottamare. A questo punto compriamo una bella macchina con grossi dischi fissi, tanta RAM, ed un’appropriata scheda di rete (possibilmente due se si vuole fare bonding, ossia per aumentare l'affidabilità del collegamento) ed il gioco è fatto. Basterà realizzare una rete con il PC potente che funge da server e i 19 computer da client. Magari il server con proprio monitor e tastiera, quale postazione per il docente. Vediamo i pro ed i contro di questa operazione.

Vantaggi

  • Meno manutenzione: solo il software del server va controllato, visto che il client di suo non ne possiede (o quasi, nel caso dei vecchi computer).
  • Recupero dei vecchi e lenti computer che dovevamo rottamare.
  • Dati e autenticazione centralizzati. Ossia, si hanno tutti i dati (o quasi tutti, nel caso di utilizzazione dei vecchi computer che hanno un loro hard disk), centralizzati sul server; pure l'autenticazione avviene sul server.
  • Notevole risparmio economico a parità di prestazioni (o anche superiori, dipende dalle caratteristiche del server).

Svantaggi

  • Carico di rete.
  • Centralizzazione. Se il server si guasta, tutti i client non funzioneranno (un buon sistema di cluster potrebbe risolvere il problema, in pratica la possibilità di avere un altro computer di ottime caratteristiche in grado di subentrare in sostituzione del server, proprio come un gruppo elettrogeno che s’inserisce in caso di interruzione dell’energia elettrica).
  • Carico del server.
Per accedere all'applicazione, basta andare nel menù  Applicazioni, in alto a sinistra della scrivania, seguendo il percorso: Internet / Client per terminal server, quindi fare click su  Client per terminal server.

Visto che questo genere di applicazioni, normalmente, non vengono utilizzate dai principianti, mi limiterò a riportare delle pagine da cui è possibile ottenere ulteriori informazioni e notizie.

Da Ubuntu Trucchi:

Accedere al computer da remoto (Server)

L'amico e bravo Stefano Fedele, ha voluto indicare delle risorse per:

Realizzare una VPN fra sistemi Ubuntu e Windows

Inoltre per una rete VPN, anche per Windows:

Guida a creare Rete Privata Virtuale VPN

L'amico e bravo Alex ci regala questa guida:

Configurare la rete per condividere cartelle fra Ubuntu 9.04 e Windows XP

Da Ubuntu-it:

Condividere file e cartelle con altri computer

Se invece siete interessati ad un software per aule informatiche, allora date uno sguardo a queste pagine che propongono soluzioni interessanti:

iTALC - Didattica, formazione e assistenza tecnica multipiattaforma

iTALC - una rete didattica Open Source

Caratteristiche di VNC ed installazione del server

 

Ulteriori notizie le trovate al punto Rete – Connetti al server della pagina:



 

Ekiga - Telefonia software

“Ekiga - Telefonia software”

Dalla pagina "Messaggistica istantanea" di Ubuntu-it : "....Ekiga è l'applicazione predefinita in Ubuntu per la telefonia via Internet (VoIP). Permette di effettuare chiamate audio e video via Internet a persone che possiedono un hardware o software compatibile con i gli standard SIP o H.323 e dispone anche di caratteristiche base per la messaggistica istantanea. È compatibile con Windows Messenger e la maggior parte delle applicazioni VoIP. Ekiga, comunque, non può comunicare con Skype perché quest'ultimo utilizza una tecnologia proprietaria. Se si dispone del corretto fornitore SIP, è inoltre possibile utilizzare Ekiga per effettuare chiamate verso telefoni normali.

Per avviare Ekiga, scegliere ApplicazioniInternetEkiga - Telefonia software.

Per informazioni sull'uso di Ekiga, consultarne il manuale....".
 
Purtroppo il manuale di Ekiga è in inglese ed allora vi propongo tre guide in italiano. La prima semplice ma limitata al servizio "LiberailVoIP". La seconda più completa, in cui dovrete tralasciate la parte relativa all'installazione. La terza dedicata alla configurare l’account SIP di Ekiga.

Guida Ekiga  sul  servizio liberailvoip.it

Ekiga come Configurare l’account SIP



 

Evolution - Posta

Evolution - Posta

Evolution Posta Contatti altro - Ubuntu

Evolution comprende un client di posta, un gestore di contatti, un calendario, un gestore di appunti e un gestore di appuntamenti. Evolution  semplifica la memorizzazione, l’organizzazione e il recupero delle informazioni personali e consente di lavorare e comunicare in modo più efficace. Tali attività possono essere eseguite su uno o più computer, connessi direttamente o all’interno di una rete, per un singolo utente o per gruppi estesi. Grazie a Evolution, è possibile svolgere i compiti quotidiani più comuni con maggiore rapidità. Ad esempio, sono sufficienti uno o due clic per immettere informazioni relative ad appuntamenti o contatti ricevuti tramite e-mail o per inviare messaggi a un contatto o a una persona con cui si è preso un appuntamento. Chi riceve molte e-mail potrà apprezzare appieno i vantaggi offerti dalle funzioni avanzate disponibili nel programma, ad esempio vFolders, che consente di salvare le ricerche eseguite, come se si trattasse di normali cartelle e-mail. Per accedere al manualetto che ho realizzato, fare click sul sottostante bottone.

  Con 6 Video guide

 


 

Firefox 3 - Browser Web

Firefox - Browser Web”

Firefox browserPer navigare in internet, Ubuntu, usa (di serie) il famosissimo Firefox, non solo per la grande velocità con la quale apre le pagine web, ma anche perché protegge, da solo, da un buon numero di agenti infettivi. Questa applicazione merita un trattamento particolare e quindi mi riprometto di realizzare delle video-guide che trattino pure gli add-on più importanti. Esistono, infatti,  numerosissime estensioni, plugins, temi, ecc.., che potenziano, migliorano e personalizzano il nostro Firefox. Intanto vi rinvio alla guida realizzata per i programmi windows gratuiti, visto che la versione per Ubuntu è quasi identica a quella per Windows. Per accedere alla guida che ho realizzato, fare click sul sottostante bottone.

  Con 45 Video guide 


 

 

Pidgin - Messaggistica Internet

“Pidgin - Messaggistica Internet

Pidgin - Messaggistica InternetDalla pagina "Messaggistica istantanea" di Ubuntu-it : "....Pidgin è il client di messaggistica istantanea predefinito in Ubuntu (precedentemente conosciuto come Gaim). Con Pidgin è possibile parlare con le persone che utilizzano AIM/ICQ, Gadu-Gadu, GroupWise, IRC, Jabber, MSN, Napster, Bonjour e Yahoo e mostra tutti i contatti in una sola finestra.

Per avviare Pidgin, scegliere ApplicazioniInternetPidgin Internet Messenger

Sono disponibili altri pacchetti aggiuntivi per Pidgin che aggiungono ulteriori caratteristiche e consentono di modificare l'aspetto di Pidgin. È possibile trovare questi pacchetti all'interno del gestore di pacchetti Synaptic...."

Per accedere alla guida che ho realizzato, fare click sul sottostante bottone.

  Con una Video guida

 


 

Transmission - Client BitTorrent

Transmission - Client BitTorrent

Riporto dal sito Ubuntu.it :  Le reti peer-to-peer (P2P) sono sistemi utili alla condivisione di file, musica e video con altre persone provenienti da tutto il mondo. Uno dei più comuni sevizi P2P è BitTorrent, e le sue potenzialità sono già incluse in Ubuntu. Per usare BitTorrent, è sufficiente cercare un file .torrent fra quelli disponibili in rete, selezionarlo facendoci clic sopra all'interno di Firefox e l'applicazione Gnome BitTorrent verrà avviata automaticamente. Per riprendere a scaricare un file .torrent già presente nel proprio computer, fare doppio clic col mouse su di esso.

  Video guida 

 

aMule

aMule P2P con UbuntuUn'altra applicazione P2P, alternativa, che può essere utilizzata in alternativa a Trasmission, è aMule File Sharing Client .

Per potere utilizzare aMule, in Ubuntu 8.04, basta:

  1. installare il pacchetto amule dal repository «Universe».

  2. avviare aMule, scegliendo  ApplicazioniInternetaMule.

Potete osservare quanto detto nella video guida realitiva all'installazione  di aMule.  Vi rimando quindi alla guida su aMule, dove troverete tante altre notizie e riferimenti importanti, per la sua utilizzazione e configurazione. Per accedere alla guida che ho realizzato, fare click sul sottostante bottone.

  Con 3 Video guide



 

Visualizzatore di desktop remoti

Visualizzatore di desktop remoti

Per meglio capire questa descrizione, invito a leggere LE RETI (informatiche), che trovate, più in alto, in questa pagina. Questa applicazione serve per gestire un computer remoto (a distanza), utile, ad esempio per la tele-assistenza. Infatti un tecnico (o magari un amico più esperto di noi), per quanto possa essere distante, può collegarsi, tramite internet, al nostro computer e gestirlo come se lo avesse davanti e sottomano. Oppure noi stessi, magari dall’ufficio o da qualsiasi parte del mondo ci troviamo, possiamo collegarci al nostro computer di casa ed utilizzarlo come vogliamo. Tutto questo è possibile a due condizioni. La prima è che il computer che stiamo utilizzando (per connetterci al nostro computer di casa)  sia connesso ad internet ed abbia installato un software client VNC (ne esistono tantissimi, sia per Windows che per Linux che per Mac OS X). La seconda condizione è che il computer remoto (quello  di casa, a cui vogliamo collegarci per controllarlo)  sia regolarmente acceso, connesso ad internet e sia in possesso di un server VNC. Ubuntu è dotato, di serie, di un server VNC di nome vino. In pratica, stiamo parlando del  Visualizzatore di desktop remoti. Dopo quanto detto risulta evidente che è oltremodo consigliabile,  permettere l'accesso esterno tramite l'autenticazione con password. 

Per accedere all'applicazione, basta andare nel menù  Applicazioni, in alto a sinistra della scrivania, seguendo il percorso: Internet / Visualizzatore di desktop remoti, quindi fare click su  Visualizzatore di desktop remoti.

Visto che questo gerere di applicazioni, normalmente, non vengono utilizzate dai principianti, mi limiterò a riportare delle pagine da cui è possibile ottenere ulteriori informazioni e notizie.

Accedere al computer da remoto (Server)

Controllo di un desktop remoto con Ubuntu

Guida alla configurazione di Destop Remoto

 

Per la configurarazione  basta andare in Sistema / Preferenze / Desktop remoto

Con  Ubuntu, possiamo fare in modo che il nostro computer venga controllato tramite tastiera e mouse da un altro computer (per esempio dall’ufficio scarichiamo la posta sul computer di casa). Tanto è possibile sia che i computer facciano parte di una rete interna, quanto per computer con connessione internet. Basterà operare dei semplici settaggi. Nella seguente guida vedrete un esempio pratico di connessione.

  -  Video guida

 
Ulteriori notizie le trovate nella guida contenuta in “Preferenze del desktop remoto”, faceno click sul tasto in basso a sinistra della finestra con scritto “Aiuto”.  Potrebbe essere utile consultare questa pagina del blog danielpix

 




Indice del manualeLinux per tutti Ubuntu facile

Manuale on-line con videoguide

INDICE

___________________________________________           

 

Premessa – Linux per tutti - Ubuntu facile - Manuale

Capitolo  1 – Perché passare a Linux: 27 validi motivi
 
Capitolo  2 –  Procurarsi Ubuntu
                 a – Richiedere il CD ufficiale di Ubuntu
                 b – Scaricare Ubuntu nelle varie Versioni
                 c – Masterizzare il CD o DVD di Ubuntu
 
Capitolo  3 – Provare Ubuntu direttamente da CD (modalità Live)
                 a – Lanciare Ubuntu in modalità Live-CD
                 b – Il CD di Ubuntu non viene caricato - Bios
                 c – Il CD di Ubuntu si blocca - Schermo nero
                 d – Un giretto panoramico e veloce in Ubuntu
 
Capitolo  4 – Installare e disinstallare Ubuntu
                 a – Vari modi per provare o installare Ubuntu
                 b – Installare Rimuovere Ubuntu da Windows
                 c – Ubuntu con partizionamento automatico    
                 d – Partizionare il disco rigido con Gparted 
                 e – Ubuntu con partizionamento manuale
                 f  – Ubuntu e Windows autonomi in dual-boot
                 g – Disinstallare Windows o Ubuntu o Linux
                 h– Problemi di Avvio per Windows o Ubuntu
                 i – Ubuntu da Windows - Macchina virtuale
                 l – Come Avviare Ubuntu e come Uscire
 
Capitolo  5 – Settaggi di base di Ubuntu
                 a – La connessione Internet
                 b – La lingua italiana e le altre
                 c – Gestore pacchetti -Synaptic
                 d – Configurare la Stampante
                 e – Trovare ed installare i driver
   
Capitolo  6 – Applicazioni: iniziamo ad utilizzare Ubuntu
                 a – Accessori
                 b – Il Terminale
                 c – Audio e Video
                 d – Giochi
                 e – Grafica
                 f  – Internet(SEI QUI)
                 g – Ufficio
 
Capitolo  7 – Operazioni Fondamentali
                 a – Installare disinstallare Programmi (pacchetti)
                 b – Risorse, Computer, File, Cartelle, Unità, Rete
           
Capitolo  8 – Sistema - Preferenze
                 a – Preferenze - Parte 1
                 b – Preferenze - Parte 2
 
Capitolo  9 – Sistema - Amministrazione
                 a – Amministrazione - Parte 1
                 b – Amministrazione - Parte 2

Capitolo 10 – Risoluzione Problemi, FAQs e Varie
                 a – Risoluzione di Problemi Vari
                 b – Piccoli trucchi per Ubuntu
                 c – Software utile e consigliato
                 d – Personalizzare Aspetto Grafica
                 e – Codec - Script - Font - Extra
                 f – Varie e Distribuzioni Linux

 


Nota: – I contenuti del manuale e delle video-guide, sono proprietà intellettuale dell'autore e potranno essere utilizzate e diffuse, seppure senza scopo di lucro, solamente su autorizzazione dello stesso: Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo
Ultimo aggiornamento ( giovedý 12 settembre 2013 )
 

Ubuntu 14.04 Italiano Plus - Remix - 3D