Consenso all'uso dei cookies

Perchè passare a Linux
Forum Majorana Informatica Benvenuti

Forum Majorana Informatica Videoguide Uso

Guida Pratica - Come passare al Software Libero, Open Source e Free, senza traumi per aziende e privati

Utilità web gratuite ordinate per categoria

Corso facile di informatica gratuito
Ubuntu Primi Passi - Videoguide italiane

3 domande a ... Prof. Antonio Cantaro PDF Stampa E-mail
giovedì 30 ottobre 2008

Questa volta voglio riportare, per intero, un'intervista che mi ha proposto il mio caro amico Emanuele, che ha un bel blog: Lo Sven Blog's. Emanuele mi ha detto: Da qualche tempo avevo in mente di creare una rubrica qui sullo Sven Blog's e dargli un nome ed un significato ben preciso , ossia "3 domande a...". Perchè inserire un semplice link ad una pagina quando, invece, si potrebbe fare parlare direttamente chi l'ha scritta?

Ho accettato con piacere l'invito. Essendo stato il primo della serie, non vi nascondo, ho  provato un pizzico di sano orgoglio. Caro Emanuele, prima di riportare il tuo articolo voglio ringraziarti per l'attenzione dedicatami e dirti che è stato, per me, un onore collaborare con te. Ciao Emanuele.

Per chi volesse leggere l'intervista nella sua forma originale: Pagina originale

 


 

1 )Anche il Comune di Gela è passato al software libero , un trionfo per l' Open Source. Come commenti questo evento?

Tre domande a .. Prof. Antonio Cantaro - 1Una cosa stupenda! Potrei finire con questa semplice frase che racchiude tutto. In effetti si tratta di un lungo lavoro preparato con attenzione e meticolosità, già molto tempo prima di approdare al Comune di Gela. Non puoi svegliarti una mattina, andare dal Sindaco e dirgli: “..sai, vorrei che si passasse al software libero…”.  Quello, magari ti ride in faccia, se ti conosce oppure, se non ti conosce, sempre ammesso che ti  faccia prima parlare,  ti dice: “..si…, si… si...,  si....”, mentre ti fa accompagnare alla porta.

La digestione è stata lenta, diciamo alcuni mesi, il tempo di farci conoscere nel web. Il nostro sito è nato il 16-01-08 ed all’inizio erano tutti scettici e nessuno dava importanza al solito sito scolastico. Certo, magari aveva una grafica più curata degli altri, ma in fondo era sempre un sito scolastico. Se ti dicessi che ci lavoro tutti i giorni, feste comandate comprese e fino alle tre del mattino, magari non ci credi. Ho fatto tutto da solo: sito, manuali, video guide e quant’altro. Un lavoro enorme, pero…alla fine i “frutti” si raccolgono. Per “frutti” non intendo denaro, faccio tutto gratuitamente, ma  intendo “soddisfazioni”. Solo nei primi 25 giorni di ottobre abbiamo avuto oltre un milione i pagine viste. Ormai viaggiamo (ed in continuo incremento) al ritmo di 11.000 visite/giorno ed oltre 40.000 pagine-viste/giorno. Questo significa che anche la pubblica amministrazione comincia a capire che non si tratta più del solito sito scolastico (magari visitato da una cinquantina di persone per giorno, quando vanno bene le cose). Con questi numeri, tutto diventa più semplice, la gente comincia a capire che qualcosa si valido e di solido, alla base di tanto successo, deve esserci. Pur tuttavia debbo dire che è stata la sensibilità di un Capo Ripartizione, l’Arch. Emanuele Tuccio, ad aprire il dialogo. Una volta iniziato tutto sembra una discesa. Un’altra chicca, ancora calda-calda. Un mio amico, il Prof. Giacinto Lo Bianco, grazie alla sua cocciutaggine ed alla mia collaborazione (anche d’incoraggiamento), mi informa che da ieri,  anche l'Istituto comprensivo "L.Capuana" di Siculiana  (AG),  dispone di un'aula multimediale con 16 postazioni tutte funzionanti con software OpenSource ed esattamente con Edubuntu. Probabilmente è la seconda scuola in Sicilia (o nel meridione d’Italia?) dopo il nostro Istituto ad avere adottato il software libero. Questo grazie alla passione ed allo slancio di Giacinto, col quale, insieme, abbiamo patito momenti di delusione ed ora, invece,  condividiamo le soddisfazioni. Che dire… Il fiume è in piena, l’onda dilaga ed il software libero, insieme con i formati aperti prendono piede. In merito ho scritto un articolo:  “L’onda dilaga il Capuana passa a Linux”. Sono convinto che continuando con lo stesso slancio saranno molte le scuole e le amministrazioni pubbliche che seguiranno la scia.

 

2) Il tuo sito è un punto di riferimento per i nuovi arrivati nel Mondo di Linux: come è nata e perchè l' idea delle Video-guide?

Tre domande a .. Prof. Antonio Cantaro - 2Gli alunni mi dicono che quando spiego capiscono benissimo (anche le cose complesse e/o difficili). Sapere trasmettere agli altri, secondo me, è un dono di natura. Quante persone studiano musica, diventano tecnicamente preparatissimi, eppure di Puccini, Verdi, Mozart e via dicendo ve ne sono pochi. Chissa questi grandi magari avevano una preparazione tecnicamente non eccellente, però erano nati col dono della sensibilità musicale. Accorgendomi che madre natura mi aveva fatto il dono della comunicazione, ho pensato di dare a tanti, quanto in mia conoscenza. Perché solo a quei pochi alunni dentro un’aula?

Ecco che nasce il sito, subito, con l’idea di inserire manuali e guide alla portata di tutti, semplici ed immediate. Basta con le ricerche estenuanti in internet. Io stesso spesso impiego delle ore per trovare qualcosa di organico e completo. Spesso si trovano dei dettagli sparsi che bisogna, poi, comporre per avere un quadro d’insieme. Quasi sempre, in rete, si da per scontato che tutti debbano sapere le cose che stanno davanti ad una spiegazione. Io parto dal concetto che gli altri siano alle prime armi e quindi spiego tutto dall’inizio. Ecco svelato un dei trucchi che fanno dire alla gente: finalmente l’informatica ci viene spiegata in maniera comprensibile. Sono tanti i visitatori del sito che scrivono in questi termini (basta andare in “Visitatori ci Scrivono”). Spesso spiegare delle procedure, anche semplici, è difficoltoso per la lunghezza dei passaggi. Diverse righe di spiegazioni per indicare un percorso, stancano e non sono efficaci come seguire quattro click del muose in un video. Un mio lettore mi ha scritto: “…meglio una buona video guida che cento buone guide testuali…”. Ma le mie guide non si fermano al mondo di Linux. Tratto anche tanti programmi gratuiti per Windows.


3)Perchè , secondo la tua opinione personale , un utente dovrebbe avvicinarsi al software libero ed imparare l' uso dei Sistemi Operativi  GNU/Linux?

Tre domande a .. Prof. Antonio Cantaro - 3Mi basterebbe dirti vai alla pagina:

http://www.istitutomajorana.it/passare-linux/index.html

e di motivi ne trovi ben 27. In sintesi posso dirti: perché pagare quello che puoi avere gratis? Ma non è solo una questione economica, parliamo anche di libertà “informatica”. Non possiamo dipendere dal software e dai formati proprietari, soprattutto la pubblica amministrazione. Oggi l’Europa ed il mondo intero va sempre più verso il software libero. L’italia è il paese che fa più uso di software e formati proprietari, con conseguente enorme spesa economia e col rischio dell’isolamento informatico. Continuando così sarà difficile comunicare col resto del mondo. Se un giorno la microsoft fallisse, oppure dicesse: da oggi Office, anziché 700 € costa 7.000 €. Può farlo !!! Come si troverebbe la pubblica amministrazione? Ma se usassimo OpenOffice, potremmo dire: “..bene, cara Microsoft.. adesso tieniti pure il tuo Office, a me non serve ..”. Il software libero dovrebbe essere utilizzato dalle scuole, alla stregua della prima lingua. Non possiamo fare studiare i ragazzi su programmi a pagamento, sarebbe come dare loro sigarette e stupefacenti, diventerebbero (come oggi sono) dei Windows-dipendenti. I bimbi devono iniziare col software libero. Lo possono portare a casa liberamente, senza spendere soldi e senza acquistare licenze, sarebbe come un secondo libro di testo gratuito. Lo possono utilizzare a casa senza diventare “pirati” e questa cosa sarebbe un’altra bella lezione sulla “legalità”. Questo il mio pensiero. Infatti tutti i miei numerosi manuali e videoguide, sono dedicati al software libero, all’open source ed al software free, sono tre cose diverse ma che hanno in comune una cosa: sono tutti gratuiti !!! L’unica eccezione a quanto detto è Windows, ma non potevo non trattare un sistema operativo così diffuso (purtroppo).

Spero di avere espresso il mio pensiero, anche se,per dirlo tutto, servirebbero dieci pagine come questa, ma vorrebbe dire annoiare. Caro Emanuele, ti ringrazio per l’attenzione e per l’opportunità che mi hai concesso.   

Un cordiale saluto a tutti i lettori.

 


 

Emanuele chiude l'intervista dicendo:

Come già detto in articoli precedenti , invito nuovamente tutti coloro che intendo avvicinarsi al mondo di Linux , a visitare lo splendido sito del Prof. Cantaro , ove troveranno un aiuto valido e una persona competente e disponibile , che con delle chiare video-guide e molti altri preziosi consigli , contribuirà ad eliminare eventuali dubbi o incertezze.

Concludo ringraziando personalmente Antonio , per la pazienza e la disponibilità mostrata.

 



Ultimo aggiornamento ( giovedì 30 ottobre 2008 )
 

Ubuntu 14.04 Italiano Plus - Remix - 3D