Consenso all'uso dei cookies

Perchè passare a Linux
Forum Majorana Informatica Benvenuti

Forum Majorana Informatica Videoguide Uso

Guida Pratica - Come passare al Software Libero, Open Source e Free, senza traumi per aziende e privati

Utilità web gratuite ordinate per categoria

Corso facile di informatica gratuito
Ubuntu Primi Passi - Videoguide italiane

K3b corretta installazione-Guida-Ubuntu PDF Stampa E-mail
lunedì 24 agosto 2009

K3b uno dei migliori software per masterizzare sotto Linux

 

Premessa

K3B masterizzare senza rimpiantiL'amico Mitsuve, che frequenta il nostro sito, mi ha inviato una guida sulla corretta installazione di K3b, che è un software per la masterizzazione. Esso non ha nulla da invidiare ai più famosi software del settore. Usando k3b non avremo nessun rimpianto o nostalgia per i programmi fino ad ora usati sotto Windows. L'interfaccia grafica è senza dubbio la più accattivante in ambito Linux, basandosi sulle librerie QT e ricalcando lo stile del noto KDE (Kubuntu). Se installiamo altri pacchetti, opzionali, è possibile rippare e comprimere DVD in MPEG, file Ogg Vorbis, creare Video CD o CD bootabili e normalizzare le traccie dei CD audio. Mitsuve, per risolvere il problema della corretta e completa installazione di K3b, ha dovuto effettuare molte ricerche in internet  specialmente, per quanto concerne i pacchetti aggiuntivi. Giunto alla soluzione, ha voluto rendere disponibile a tutti il frutto del suo lavoro, mostrando vero senso d'altruismo disinteressato. Un grazie a Mitsuve, da parte mia e sicuramente da parte dei lettori che ne trarranno giovamento.

 

Installazione corretta e completa 

La base di riferimento per l'installazione di k3b resta quella del Wiki ufficiale di Ubuntu-it, ma con delle modfiche ed integrazioni apportate dall'amico Mitsuve. Vediamo, quindi, nel dettaglio come procedere.

1 – Installare K3b da Synaptic. Ecco come fare: Sistema / Amministrazione / Gestore pacchetti. Si aprirà Synaptic e nella casella Ricerca veloce, digitare k3b. Quindi selezionare il pacchetto (destro del mouse e scegliere Installa) e poi click sull'icona Applica (in alto, di colore verde a forma di spunta). Con l'installazione di K3b, in automatico, si installeranno anche tutte le dipendenze necessarie per chi usa l'ambiente GNOME predefinito di Ubuntu. K3b è nativo per KDE (altro ambiente utilizzato da Kubuntu), ma funziona benissimo anche sotto GNOME (dopo l'installazione delle dipendenze). Dopo l'installazione di K3b, sempre con Synaptic, installiamo pure, qualora già non lo fossero, i pacchetti sotto elencati.

2 – Installare sox, per lavorare con i file audio di vario tipo.

3 – Installare vcdimager, per lavorare con i Video CD.

4 – Installare libk3b3-extracodecs, per lavorare con i file .mp3 (*)  vedi nota

5 – Installare transcode, per lavorare con i DVD e Divx.

6 – Installare khelpcenter, per avere l'help del programma.

7 – Installare k3b-i18n, per avere il programma in italiano. 

8 – Installare kde-i18n-it, per completare la localizzazione italiana. Per le ultime versioni di Ubuntu, al posto del pacchetto kde-i18n-it, bisogna installare kde-l10n-it

 

_____________

(*) - Nota: il pacchetto libk3b3-extracodecs non fa parte dei repository ufficiali, quindi se abbiamo attivati i repository Main, Universe, Retricted, Multiverse, con gli aggiornamenti standard, il pacchetto NON sarà disponibile. In effetti libk3b3-extracodecs non è altro che l'aggiornamento di libk3b2-extracodecs, menzionato nel Wiki. Avevo installato quest'ultimo pacchetto e k3b funzionava bene, ma, cercando in rete, ho scoperto che per avere libk3b3-extracodecs bisogna attivare i backports. Ecco come fare: Sistema / Amministrazione / Gestore pacchetti. Si aprirà Synaptic, quindi andiamo in Impostazioni / Repositoy. Si apre la finestra Sorgenti Software, andare alla scheda Aggiornamenti ed inserire la spunta nel quadratino: Aggiornamenti non supportati (jaunty-backports). Ovviamnete il testo che trovate tra parentesi dipende dalla versione di Ubuintu che avete installato.  Quanto sopra vale per Ubuntu 9.04. Per Ubuntu 8.10, troverete scritto: Aggiornamenti non supportati (intrepid-backports), mentre, per Ubuntu 8.04, troverete scritto: Aggiornamenti non supportati (hardy-backports). Dopo avere attivato i backports, chiudiamo la finestra Sorgenti Software e da Synaptic facciamo click su Aggiorna (icona blu, in alto a sinistra a forma di freccia rotonda).

Adesso, sempre da Synaptic basta digitare (funziona anche il copia ed incolla) libk3b3-extracodecs nella casella Ricerca veloce. Nel riquadro più in basso, apparirà il pacchetto cercato che marcheremo per l'installazione. Questo pacchetto, in pratica, sostituisce l'obsoleto libk3b2-extracodecs ed aggiorna k3b medesimo.

 

 

Piccoli problemi riscontrati

a) - Utilizzando k3b, si riscontra uno strano comportamento per i file audio. Essi rimangono “imprigionati”, ossia, ascoltando un brano musicale in anteprima con K3b, risulta impossibile ascoltarlo con Totem, Mplayer o VLC in quanto resta disponibile, momentaneamente, per un solo lettore (k3b oppure Totem, VLC, ecc..). In ogni caso mi pare un problema del tutto trascurabile, in confronto all'usabilità e alle opzioni di cui dispone k3b rispetto a Brasero (software di masterizzazione predefinito in Ubuntu).

b) - Occasionalmente, ho riscontrato un piccolo “inconveniente”. Quando si crea un DVD dati, K3b si avvia regolarmente, ma la grafica in primo piano indica che la masterizzazione si ferma al 50%, mentre, poi, appare la finestra di notifica con l'indicazione che il DVD è stato masterizzato regolarmente.  Di fatto, chiudendo K3b ed andando a controllare il DVD, questo risulta perfettamente scritto e funzionante. Ho scoperto che diversi utenti hanno riscontrato tale bug e appena posso vedrò se è possibile risolverlo. In ogni caso k3b compie bene il suo lavoro e questo è ciò che conta.

 



Videoguide

Per due videoguide sull'utilizzazione di K3b, realizzare dall'amico Tony Mercurio, vi rimando alla pagina:

Guida a K3B masterizzare senza rimpianti

 


 

Nota conclusiva

Dopo aver cercato in rete, e aver discusso nel forum di Ubuntu, sono giunto alla conclusione che probabilmente è sempre consigliabile usare il medesimo software per la masterizzazione anche nell'ambito dello stesso sistema operativo, soprattutto per quanto riguarda le masterizzazioni in multisessione. Infatti si potrebbero avere problemi se le varie sessioni vengono create con programmi di masterizzazione diversi. E' preferibile perciò farle sempre e solo con k3b e in tal caso non usare l'opzione “controllo dati” , oppure, per chi lo preferisce solo con Brasero ad esempio. Passare da Brasero a K3b oppure Gnomebaker e poi ritornare, ad esempio, a Brasero non è probabilmente una scelta felice. Ricordo pure che un supporto ottico viene "scritto" e contemporaneamente riceve un filesystem dal software che si usa in quel momento per la masterizzazione. A tal proposito, ecco quanto viene detto su Wikipedia, cercando con il termine "formattazione": "Nel caso dei supporti ottici come i CD-R e i DVD scrivibili la registrazione dei dati avviene in genere per mezzo di appositi programmi di masterizzazione i quali creano la struttura di gestionecontestualmente all'operazione di registrazione".

Mitsuve                      




 

Ultimo aggiornamento ( lunedì 13 giugno 2011 )
 

Ubuntu 14.04 Italiano Plus - Remix - 3D