Realizzato dal Prof. Ing. Antonio Cantaro

Motivo n° 15 - Scordati la frammentazione del disco


La tua vita digitale sembra frammentata?

Se sai già cos'è una frammentazione e sei quindi abituato a deframmentare spesso il tuo disco, arriviamo al sodo: Linux non ha bisogno di essere deframmentato.
Facciamo un esempio per capirne il motivo. Immagina che il tuo hard disk sia un'enorme armadio, con milioni di cassetti. Ogni cassetto può contenere solo una certa quantità di dati. Perciò se un file è più grande della capienza di un singolo cassetto, deve essere diviso e riposto in più cassetti. Alcuni file sono così grandi che necessitano di migliaia di cassetti. Ovviamente, accedere a questi file è tanto più facile, quanto più, i cassetti che occupano, sono vicini gli uni agli altri.



Adesso immagina di essere tu il proprietario di questo grande armadio, ma non hai tempo per occupartene, allora decidi di assumere qualcuno che lo faccia al posto tuo. Due persone si presentano per il colloquio: una donna ed un uomo.
L'uomo adotta il seguente metodo: svuota semplicemente i cassetti quando uno o più file vengono rimossi. Conseguentemente avremo cassetti pieni e vuoti, ma senza un ordine preciso (a macchia di leopardo). Poi, quando un nuovo grosso file è da sistemare, lo divide in maniera che ogni pezzettino possa entrare in un cassetto. A questo punto comincia ad occupare tutti i cassetti liberi che incontra, incurante che siano vicini o lontani gli uni dagli altri. Pensate cosa succederà quando il computer dovrà caricare quel file: la testina del disco dovrà viaggiare a destra ed  a manca per recuperare le varie parti sparpagliate dappertutto. Ovviamente anche la salute e la durata del disco saranno, col tempo, compromesse.
La donna adotta una tecnica diversa. Si appunta, su un pezzo di carta, la mappa dei cassetti vuoti adiacenti. Quando arriva un nuovo file da sistemare, cerca, nella mappa, una fila sufficientemente lunga di cassetti vuoti (tutti vicini) e quindi vi  sistema il file. In questo modo, il file, anche se grande, sarà contenuto in cassetti consecutivi, quindi non verrà mai smembrato (frammentato). Quando il computer andrà a caricare il file, la testina del disco procederà ordinatamente dall'inizio alla fine del file senza dovere sbalzare a destra ed a manca in tutte le parti del disco. Tanto produrrà velocità d'accesso al file e salvaguardia della salute del disco. In ultimo, quanto più tempo passerà, tanto più numerosi saranno i file cancellati e quelli salvati. Quindi, man mano, l'armadio si riempirà in maniera più uniforme ma senza file frammentati.
Senza dubbio, dovresti assumere la donna, si sa, le donne sono molto più ordinate degli uomini. Windows usa il primo metodo. Linux utilizza il secondo. Più usi Windows, più lento è l'accesso ai file e più vengono sollecitate, meccanicamente, le testine del disco. Più usi Linux, più questo è veloce e salvaguarda la durata del disco. A te la scelta!

Scordati la frammentazione del disco
Ci sono, almeno, 27 validi motivi per innamorarsi di Linux