Realizzato dal Prof. Ing. Antonio Cantaro

Motivo n 19 - Troppe finestre? Usa gli ambienti di lavoro

Troppe finestre? Usa l'area di lavoro

In  Windows, iniziando ad aprire diversi programmi, ad esempio, Word, Internet Explorer, il client e-mail, il programma di messaggistica istantanea, l'esploratore di file e cartelle, come si fa a non perdersi nella confusione generata da tutte quelle finestre aperte?
In Linux esistono gli ambienti di lavoro (detta area di lavoro, in inglese "workspace"). Hai probabilmente un solo monitor, giusto? Prova Linux e ne avrai due, quattro, venti, quanti tu ne vuoi. Certo, non puoi vederli tutti quanti insieme, ma questo poco importa, infatti, i tuo occhi non possono guardare contemporaneamente in direzioni diverse. Nel primo desktop (ambiente) mettiamoci il programma di scrittura. Nel secondo il tuo programma di messaggistica istantanea. Nel terzo il browser web (ad esempio Firefox). Cos, mentre stai scrivendo e, magari, vuoi dare uno sguardo al web non c' bisogno di scovare il browser tra tutte le finestre (magari proprio dietro a tutte!). Basta un click per selezionare l'ambiente di lavoro in cui lo hai messo e voil, eccolo immediatamente qu.





Area di lavoro - workspace
D un occhiata alla figura sopra e presta particolare attenzione in basso a destra , dove c' il doppio riquadro in rosso. Quello il tuo "workspace switcher" (selezionatore dello spazio di lavoro - desktop). Puoi ben vedere che ha quattro schermi (virtuali), ma tu, puoi averne di pi (io ne uso 12, ma qualcuno ne utilizza un numero maggiore). Il primo a sinistra evidenziato in quanto quello in uso. Per passare ad un altro ti basta cliccare su quello che vuoi (ognuno mostra una piccola anteprima delle finestre che contiene: in questo caso gli altri tre sono vuoti). Puoi anche usare una scorciatoia da tastiera. Sempre nella figura vedi che puoi scegliere quanti ambienti vuoi e su quante righe posizionarli.

Area di lavoro: "workspace"
Ci sono, almeno, 27 validi motivi per innamorarsi di Linux