Realizzato dal Prof. Ing. Antonio Cantaro

Motivo n° 24 - Risparmia ed aiuta l'Italia a risparmiare

Risparmia ed aiuta l'Italia a risparmiare

Se usi software libero, ottieni un risparmio doppio. Supponiamo che acquisti il software che ti serve per utilizzare il computer, tu penserai di avere speso 1.000 euro, ossia il costo dei programmi. In realtà le cose non stanno così. Vediamo perché. Microsoft è un'azienda USA e il suo successo giova molto all'economia americana. Ma, se non vivi in America, quando acquisti software proprietario (come Windows, Microsoft Office, ecc..), circa il 70% del denaro va all'estero, quel denaro lascia il tuo Paese. Questo vale a maggior ragione per la pubblica amministrazione, che gestisce denaro pubblico. Se lo Stato spende  1.000 euro, che restano in Italia, avrà fatto un buon investimento, infatti, restando nella nazione ridurranno la disoccupazione ed aumenteranno la ricchezza della popolazione. Significherà, conseguentemente, risparmio per aiuti sociali, per cassa integrazione, e via dicendo. Anzi quei soldi ritorneranno, in parte, allo Stato, sotto forma di tasse, in quanto avevano prodotto lavoro e ricchezza.  Se invece i 1.000 euro vanno all'estero, allora la spesa è doppia perché, quei soldi, sono improduttivi e lo Stato avrà bisogno di reperire altrettanto denaro per gli investimenti prima mancati. Quindi oltre il danno, anche la beffa. In definitiva, il  software sarà costato non 1.000, ma 1.700 euro. Qualcuno potrebbe dire: ..ma io non sono mica lo Stato. Sbagliato, lo Stato prende i soldi proprio da te, sotto forma di tasse, quindi pagherai anche tu quei soldi volati via e non investiti in Italia.








Risparmia ed aiuta l’Italia a risparmiare
Aiuta il tuo Paese
Sviluppo economico

Inoltre, con il software libero (come Linux), l'economia del Paese potrebbe migliorare, dato che si svilupperebbero molte piccole/medie imprese, in grado di fornire soluzioni personalizzate, supporto, consulenza, ecc. Con Windows questo non è possibile in quanto il codice sorgente è chiuso, segreto e non modificabile.




Monopolio Microsoft

Nella maggior parte dei negozi che vendono computer, siamo obbligati a comprare... e ripeto... a comprare... insieme al computer, pure una licenza Microsoft. Questo, anche se poi a casa io ci voglio installare un altro sistema operativo, ad esempio GNU/Linux. Perché non posso scegliere? Possibile che, ogni volta che compro un rasoio devo per forza comprarmi anche una schiuma da barba di una specifica marca? ... E se sono allergico a quella marca di schiuma? Ottenere il rimborso per una licenza windows non utilizzata,  non è cosa facile. Intanto la situazione è peggiorata visto che alcuni rivenditori vincolano la vendita del computer all'acquisto della licenza Microsoft. Questo è un atteggiamento vessatorio, direi più che "mafioso", al confronto i boss mafiosi apparirebbero come angioletti innocenti. Tanto ovviamente limita la possibilità di risparmio ed annulla la libertà di scelta.


La scuola: altro risparmio possibile

Un'altra fonte di risparmio, non indifferente si può avere utilizzando i vecchi computer che Windows rifiuta. Con Linux tutte i computer più datati, potrebbero ritornare a funzionare perfettamente. Tranne per casi particolarissimi, le normali esigenze d'ufficio sarebbero pienamente soddisfatte. Molte aziende buttano computer perfettamente funzionanti, solo perché vecchi di qualche anno. Potrebbero regalarli alle scuole. Avremmo tre enormi guadagni.
1 - La scuola non spenderebbe per l'acquisto di computer e di software.
2 - Gli studenti si abituerebbero al software libero uscendo dalla dipendenza Microsoft (è come una droga).
3 - Si risparmierebbe enormemente sullo smaltimento dei rifiuti speciali (sappiamo quale è, oggi, la situazione dei rifiuti).

Tanto vi sembra poco?




Facciamo i conti in tasca

1 - La Camera dei Deputati è passata a Linux e risparmia oltre tre milioni di euro l'anno.
2 - La sola amministrazione delle provincia di Bolzano (che poi è una piccola provincia), utilizzando software libero risparmia oltre un milione di euro ogni anno.

Ma quante provincie, comuni, ospedali, scuole, uffici pubblici ci sono in Italia? Quante aziende, professionististi e comunque quante persone possiedono un computer? Se tirate le somme rabbrividite. Ipotizzando che in Italia vi siano 15.000.000 di computer (per difetto) e valutando, il software normalmente occorrente, circa 1.000 euro per computer, avremmo 15.000.000.000 (15 miliardi) di euro di risparmio. Anche a regime (aggiornamenti, nuove versioni, ecc..) si avrebbero almeno 10 miliadi annui di risparmio. Ritengo che sarebbe proprio una bella cifra. Pur togliendo tutte le copie pirata (che, con linux, non avrebbero più motivo di esistere), risparmieremmo, comunque, non meno di 5.000.000.000 miliardi di euro l'anno. L'Italia starebbe, certamente, molto meglio e noi tutti con essa.   

Ci sono, almeno, 27 validi motivi per innamorarsi di Linux